Auto

Nuova Mercedes GLB, spazio e grinta per il secondo Suv compatto della stella

GLB è la nuova interpretazione della piattaforma MFA di Mercedes, pronta ad occupare la terra di mezzo tra GLA e GLC con una lunghezza di 4,6 metri, una larghezza di 1,4 e l’altezza di 1,6. In sostanza, proporzioni poderose, trazione 4×4 o 4×2 a scelta e tutti i punti di forza degli ultimi modelli a partire da un passo di 2.829 millimetri, che supera di ben dieci centimetri un grande classico delle flotte aziendali come la Classe B, determinante per la generosa abitabilità dell’auto.

«Ormai una Mercedes-Benz su tre è un Suv, una su quattro una compatta. GLB riunisce quindi tutti gli ingredienti di successo dei due segmenti in cui registriamo il maggior numero di vendite», ha dichiarato Britta Seeger, membro del Consiglio direttivo di Daimler AG e responsabile della divisione vendite di Mercedes-Benz Cars. «Inoltre GLB presenta alcune particolarità che non avevamo mai offerto ai nostri clienti in questo segmento, come, ad esempio, i sette posti».

Approfondisci con i progetti della casa nel mercato delle company cars.

Un Suv votato alle flotte: anche con 7 posti

Iniziamo, dunque, con il citare lo spazio per la testa sulla prima fila di sedili, di 1.069 millimetri della nuova Mercedes GLB: il migliore del segmento. Aggiungiamoci i 967 millimetri effettivi per le gambe nel vano posteriore aumentabili di 14 cm grazie ai sedili scorrevoli, a tutto vantaggio del bagagliaio che può vantare, quando non ci sono ospiti a bordo, qualità da station wagon (volume compreso tra 570 e 1.805 litri).

GLB sembra avere tante carte in regola per conquistare chi viaggia per lavoro… e non solo. Piatto forte: come detto è disponibile a richiesta anche con una terza fila di sedili, costituita da due singoli supplementari su cui trovano comodamente posto passeggeri di altezza non superiore a 1,68 metri.

Comfort totale: programma per chi sta molte ore al volante

L’auto prevede tutti i sistemi di assistenza alla guida di ultima generazione che aiutano attivamente il guidatore nei momenti di distrazione. In aggiunta, l’intuitivo infotainment Mbux con assistente vocale arriva ad attivare perfino programmi Energizing, se si sta troppe ore al volante: una piccola palestra a bordo. Inolotre, ha già conquistato le 5 stelel Ncap, come vi abbiamo scritto in questo articolo.

Ovviamente tra le versioni benzina e diesel proposte, non mancano quelle con trazione integrale 4Matic (associata a cambio automatico doppia frizione a 8 rapporti).

La ripartizione variabile della coppia ha tre mappature: Comfort (80:20 tra anteriore e posteriore), Sport (70:30) e Offroad (50:50 e bloccaggio longitudinale della coppia). Il pacchetto Offroad inoltre aggiunge il programma di marcia specifico con informazioni supplementari sul display digitale (grado di pendenza, angolo di inclinazione). Non manca neanche l’ausilio alla marcia in discesa, che mantiene automaticamente una velocità compresa tra i 2 e i 18 km/h. Il lusso, del resto, è non avere mai alcun tipo di problema.

Tornando al comfort, per la terza fila, i passeggeri dispongono di due porta bevande collocati tra i sedili e di due scomparti portaoggetti con inserto in gomma, ricavati nei rivestimenti laterali del vano di carico ed equipaggiati entrambi con una porta USB.

L’ampio equipaggiamento per la sicurezza comprende cinture con pretensionatore e limitatore della forza di ritenuta su tutti i sedili un window bag che protegge lateralmente anche i passeggeri seduti in terza fila nonché i fissaggi Isofix e Top Tether per seggiolini compatibili.

Nuova Mercedes GLB, un prodotto globale

La nuova Mercedes GLB è prodotta nello stabilimento di Aguascalientes (Messico) e, per il mercato cinese, nella sede produttiva di Pechino.

Con questa vettura la famiglia nata con piattaforma ‘MFA 2’ di Mercedes-Benz sale a quota otto modelli: Classe A, Classe A Berlina e Classe A Berlina versione lunga, Classe B, CLA Coupé, CLA Shooting Brake e GLA sono già sul mercato con oltre 609.000 clienti entrati in possesso in tutto il mondo di un modello compatto.

Dal lancio della prima Classe A nel 1997, il marchio ha consegnato oltre sette milioni di vetture di questo segmento sul mercato internazionale. Una buona prospettiva per il secondo Suv compatto della stella.

Vedilo in questo breve video

La strategia Snam al 2023
Precedente

La strategia Snam al 2023, la transizione energetica passa (anche) dall'idrogeno

enel x misura
Successivo

Enel X misura le emissioni di CO2 risparmiate dalle auto elettriche