AutoStudi/Sondaggi

Test Euro NCAP, le 4 auto testate nella settima serie 2019

Continuano i test Euro NCAP per valutare la sicurezza delle auto nuove in caso di incidente. Nella settima serie 2019 di queste prove parte di un progetto internzionale – di cui è partner l’Automobile Club d’Italia – sono state valutate 4 auto: Ford Explorer, Mercedes GLB e Mazda CX-30 che hanno ottenuto le 5 stelle, e Opel Corsa che ne ha ottenute 4.

Andando con ordine: l’Explorer, Suv plug-in ibrido della Ford, ha ottenuto 5 stelle con eccellenze e massima valutazione nelle prove di urto laterale contro la barriera e nella protezione dei bambini a bordo. Molto apprezzato, poi, il dispositivo che disattiva automaticamente gli airbag in caso di presenza di sistemi di ritenuta per bambini.

Qualche leggera criticità solo nella protezione del torace e del femore del conducente e degli altri occupanti e “scarsa l’efficacia del sistema di frenata automatica di emergenza”, (AEB), nelle prove con il ciclista.

Cinque stelle anche per l’altro Suv, GLB della Mercedes, con alimentazione benzina o gasolio. Ottimi i giudizi nello scontro laterale contro barriera e nel funzionamento del sistema di frenata automatica di emergenza.

Qualche negatività nella protezione del torace e del collo del conducente, rispettivamente nello scontro laterale contro il palo e nell’urto frontale pieno. Scarsa, inoltre, la protezione del bacino del pedone in caso di collisione contro il paraurti.

Test Euro NCAP 2019: Mazda CX-30 è la regina della 7a serie di prove

Ma la regina di questa serie di test è la MazdaCX-30: 5 stelle e valutazioni più alte sia a livello complessivo che nella protezione degli adulti a bordo, dei pedoni, dei ciclisti e dei sistemi per la sicurezza attiva (ADAS). Massimo punteggio conquistato nelle prove di scontro frontale pieno, urto laterale, contro barriera e palo, nelle prove a velocità urbana del sistema di frenata automatica di emergenza. Piccole criticità nella protezione del collo del bambino di 10 anni e del sistema di mantenimento della corsia.

Leggi lo studio sugli ADAS, reso noto a Forum Automotive

Buone le valutazioni per l’Opel Corsa che, però, si ferma a 4 stelle a causa di alcune piccole criticità. Marginale la valutazione della protezione al collo dei passeggeri dei sedili anteriori e posteriori, l’assenza del terzo poggiatesta, poi, ha abbassato i giudizi complessivi. Punteggi massimi, invece, nella prova di urto laterale contro barriera e nella protezione dei bambini a bordo. Buone anche le valutazioni del sistema di frenata automatica, (valutato, però, nella configurazione base con telecamera ottica senza radar), alcune criticità riscontrate negli scenari più severi degli utenti vulnerabili (pedoni e ciclisti).

Scopri i risultati delle precedenti sessioni di crash test

“Gli ultimi test Euro NCAP ribadiscono i progressi continui ottenuti nel campo della sicurezza dei veicoli, grazie all’ausilio degli ormai indispensabili sistemi di assistenza alla guida – ha affermato il presidente dell’Aci Angelo Sticchi Damiani – è in questa direzione che devono concentrarsi gli sforzi dei costruttori di auto”.

Approfondisci qui sull’argomento

test Euro NCAP

Renault Zoe
Precedente

E' Renault Zoe la migliore auto elettrica ai Mission Fleet Awards

Tasse auto aziendali
Successivo

Tasse auto aziendali, il Governo fa retromarcia