Servizi

Pneumatici invernali (o catene): scatta l’obbligo

Da ieri, 15 novembre,  e fino al 15 aprile , su almeno il 30% delle strade italiane è scattato l’obbligo di montare pneumatici invernali sulla propria auto o di avere le catene a bordo, come recita la direttiva del ministero delle Infrastrutture e dei trasporti del 16 gennaio 2013 che recita:”l’Ente proprietario della strada e/o il gestore, possano prescrivere che i veicoli siano muniti ovvero abbiano a bordo mezzi antisdrucciolevoli o pneumatici invernali idonei alla marcia su neve e su ghiaccio”. Pena multe da 41 euro, in città, a 81 euro, fuori città.

Perché la direttiva è valida fuori città e in città solo con ordinanze locali, e consente un’estensione temporale dell’obbligo oltre il 15 aprile  per strade o tratti che presentano condizioni climatiche particolari come ad esempio le strade di montagna a quote particolarmente alte (è il caso della Valle d’Aosta dove l’ordinanza vige su tutto il territorio dal 15 ottobre al 15 aprile). Ricordiamo inoltre che ciclomotori a due ruote e motocicli non possono circolare in caso di neve o ghiaccio sulla strada o quando nevica. 184830423-2ee733ca-759f-41e9-ba9a-b1bb50351be0

Andate sul sito Pneumatici sotto controllo per prendere visione di tutte le ordinanze regionali e per consultare le mappe interattive sul tema.

Assogomma, l’associazione che riunisce i produttori di gomme, ha diramato un vademecun per ben spiegare il perché del cambio gomme

Sento parlare di pneumatici invernali, da neve e termici. Esistono differenze?
– Sono modi differenti per indicare pneumatici di tipo invernale che, per legge, non necessitano del montaggio di dispositivi di aderenza aggiuntivi. Sono distinguibili dalla marcatura M+S presente sul fianco del pneumatico (è un’autodichiarazione del Costruttore) e dall’eventuale ulteriore pittogramma Alpino (una montagna a 3 picchi con un fiocco di neve al suo interno) che attesta il superamento di uno specifico test di omologazione su neve.

Quando è il momento di montare i pneumatici invernali? Quando è consigliato toglierli?
– Come stabilito dalla Direttiva Ministeriale 2013, il periodo di utilizzo di questi pneumatici è compreso, in generale, tra il 15 novembre ed il 15 aprile, a prescindere dalle condizioni climatiche e/o dalla presenza di neve al suolo. Tale periodo può essere esteso in zone con condizioni climatiche particolari. In caso di vigenza di Ordinanze, è fatto obbligo il loro rispetto.

Ci sono differenze di prestazione tra i pneumatici normali ( detti anche estivi) e quelli invernali?
– Le differenze di prestazione sono molto evidenti essendo i pneumatici invernali progettati e costruiti per dare, globalmente, il meglio nelle condizioni atmosferiche molto critiche (basse temperature unte ad asfalto umido/bagnato/innevato/ecc.) mentre i pneumatici normali offrono un compromesso migliore nelle condizioni di impiego normale.

Con i pneumatici invernali posso viaggiare alla stessa velocità di quelli normali?
– Naturalmente sì, in funzione delle condizioni della strada. I pneumatici invernali montati nella stagione fredda possono peraltro avere un codice di velocità (massima) inferiore a quello previsto per il veicolo, e comunque non inferiore a Q (=160 km/h). Tale indicazione va posta all’interno dell’abitacolo, in posizione ben visibile dal conducente.

I pneumatici invernali devono essere gonfiati alla stessa pressione di quelli normali? In caso contrario dove posso trovare le indicazioni corrette?
– Normalmente sì. La verifica va sempre fatta “a freddo” nelle condizioni ambientali specifiche, rispettando in ogni caso le prescrizioni del Costruttore del veicolo.

Che cosa sono i pneumatici “all season”?
– “All season”, “4 stagioni”, “all weather”, “multipurpose”, “multiseason”, ecc. sono definizioni commerciali a cui ciascun Costruttore attribuisce contenuti tecnici specifici. Se hanno la marcatura M+S consentono la circolazione in presenza di Ordinanze. Per ulteriori chiarimenti fare riferimenti al catalogo del singolo Costruttore.

I pneumatici invernali posso essere utilizzati solo ed esclusivamente in presenza di neve?
– No, sono adatti per l’impiego durante tutto l’inverno, anche se non nevica. Il Nuovo Codice della Strada ha recepito il nuovo termine “pneumatico invernale” riconoscendo così allo stesso le migliori prestazioni garantite durante tutta la stagione fredda.

Quanti pneumatici invernali devo montare sulla mia auto?
– Il Ministero ne raccomanda l’installazione su tutte le ruote al fine di conseguire condizioni uniformi di aderenza su fondo stradale.

Pneumatici invernali e pneumatici normali muniti di catene sono giuridicamente due soluzioni equivalenti ed alternative?
– Sì, lo prevede espressamente il Codice della Strada.

Sulla carta di circolazione della mia auto sono riportate misure specifiche per i pneumatici invernali in aggiunta alle altre misure di pneumatici. Sono da considerarsi un obbligo esclusivo?
– No, la circolare del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti del 2004 ha chiarito che le misure specifiche per i pneumatici invernali indicate in carta di circolazione non sono da considerarsi in maniera restrittiva, ma aggiuntive alle versioni M+S delle altre misure indicate

Precedente

Al BizTravel Forum 2016 day one anche le flotte con UFleet

Successivo

Proroga della detraibilità al 40% Iva auto aziendali: il commento di Aniasa