GreenServiziSguardo sul futuro

Con Prism Duo di Silla Industries la ricarica nel garage aziendale diventa smart

Si chiama Prism Duo e secondo Silla Industries – startup padovana nata a gennaio del 2020 – potrebbe essere la soluzione più efficiente per i parcheggi aziendali del nuovo decennio. Ormai le flotte sempre più “verdi” e alla spina necessitano, infatti, di fare il pieno velocemente, tenendo d’occhio nel contempo l’assorbimento, per evitate così i fenomeni di blackout. Esigenze queste di ogni tipo di azienda, dalla Pmi con piccola flotta, ai leader del settore del noleggio con una moltitudine di vetture nel parco. Un esempio? Tra chi sta combattendo la battaglia alla “decarbonizzazione”, un leader mondiale è Arval: è stato uno dei primi ad aver posto la mobilità elettrica al cuore del nuovo piano strategico quinquennale per raggiungere, entro il 2025, 500mila veicoli a noleggio elettrificati.

Da oggi il trend green, del resto, non può che aumentare. E oltre ad essere sorretto da numerosi incentivi statali, secondo Silla Industries deve essere sostenuto anche da una infrastruttura efficiente.

Scopri qui la società.

Come funziona Prism Duo?

Prism Duo nasce per fare il pieno contemporaneamente a due vetture.

E’ adatto ad ogni contatore monofase o trifase di qualunque potenza, è dotato di due uscite per la ricarica con una capacità di erogazione fino a 7,4kW. Con un impianto monofase saranno disponibili 7,4kW per entrambe le uscite. Invece, con un impianto trifase si potrà erogare fino a 7,4kW per ognuna.

Prism Duo di Silla Industries: i plus

Quali sono i plus di Prism Duo?

La regolazione automatica dei consumi, per evitare il distacco dalla rete. Indipendentemente dal contatore installato, infatti, Prism Duo è in grado di gestire automaticamente la potenza inviata alle vetture, tenendo sott’occhio anche l’energia assorbita dal resto dell’edificio. Un modo, come accennavamo all’inizio, per evitare l’interruzione dell’energia.

Non solo. Nel caso in cui le aziende abbiano impianti fotovoltaici, il sistema può sfruttare l’energia prodotta utilizzandola direttamente, piuttosto che cedendola alla rete.

La ricarica elettrica nel parcheggio aziendale è smart

Prism Duo, fornito di connettore Type2 – lo standard europeo per la ricarica di veicoli elettrici – è dotato di Rcm (Residual current monitor) utile a monitorare i tempi. Per questo non serve scendere in garage oppure al parcheggio: si può gestire anche via smartphone oppure dal computer grazie al cloud.

Oltre alla possibilità di accedere da remoto, Prism, infine, dà la possibilità di connettersi in loco senza rete internet. Diventa, infatti, anche hotspot, utile per avere la connessione nel parco auto e quindi concludere gli aggiornamenti firmware dei veicoli o anche le installazioni di sistemi come le videocamere di sorveglianza.

Silla Industries: chi è?

E’ una startup padovana fondata da Alberto Stecca e Cristiano Griletti, con un team di 10 professionisti. Si è aggiudicata un bando del Joint Research Center della Commissione Europea per un progetto internazionale di sviluppo e sperimentazione di soluzioni di “smart living” che la vedrà impegnata nei laboratori di Ispra e di Petten in Olanda.

evoluzione delle professioni
Precedente

Evoluzione delle professioni: fleet manager quo vadis?

Toyota Yaris auto dell'anno 2021
Successivo

Toyota Yaris è l'auto dell'anno 2021, vince la tecnologia ibrida