MissiOnewsTrasporti

Orario invernale 2019/2020 di Trenitalia, tutte le novità

L’orario invernale 2019/2020 di Trenitalia porta con sé più fermate delle Frecce negli hub strategici, un’anima sostenibile e nuovi servizi per i business traveller di cui Missionline.it vi ha già anticipato nell’intervista a Paolo Attanasio, direttore della divisione passeggeri long haul. Presentato stamane alla stazione Centrale di Milano, nella sala reale, lo schedule della stagione fredda dei servizi ferroviari vede alcune importanti novità per chi viaggia per lavoro e sceglie il treno come mezzo di trasporto primario.

Da domenica 15 dicembre, Trenitalia amplia l’offerta dei Frecciarossa, che dilatano la giornata lavorativa con frequenze di tarda serata, anche nei fine settimana. Da Torino a Milano e viceversa, ad esempio. Così come da Milano a Bologna di mercoledì e giovedì. Da gennaio, inoltre, ci saranno nuove partenze nel weekend per i rientri serali da Napoli a Roma.

Orario invernale 2019/2020 di Trenitalia, 7mila treni al giorno

Complessivamente saranno settemila i treni sui binari ogni giorno, uno in partenza ogni 12 secondi. Le Frecce, delle tre tipologie (Bianca, Rossa e Argento) sono 297.

Come dicevamo, focus sulle aree metropolitane. A Milano 85 in più, a Roma 26 aggiuntive e a Napoli +33, infine a Reggio Emilia, nella stazione dell’alta velocità Mediopadana disegnata da Santiago Calatrava, gli stop incrementano di 18. Per un totale di 300 fermate ogni giorno dei servizi ferroviari rapidi e superveloci.

Sulla tratta più redditizia, la Roma-Milano che ha scalzato il predominio dell’aereo, sono confermate 104 corse del Frecciarossa. Tra quelle nuove servite dal treno ad AV c’è la Bolzano-Milano con fermate a Trento e a Verona. Di rilievo il rinforzo sulla stazione di Milano Rogoredo, che è diventata strategica per servire zone periferiche del capoluogo meneghino, molto frequentate dai viaggiatori d’affari diretti in grandi aziende situate nell’hinterland. Qui le fermate raddoppiano rispetto all’orario invernale del 2018.

Gianfranco Battisti: per i treni l’orizzonte è il mondo

Gianfranco Battisti, amministratore delegato e direttore generale di Fs italiane, ha rimarcato sulla veste globale del gruppo, ormai presente in svariate iniziative ferroviarie all’estero. In Spagna, l’azienda italiana si è aggiudicata i servizi alta velocità Madrid – Barcellona, Madrid – Valencia/Alicante e Madrid – Malaga/Siviglia.

Infatti, Il Frecciarossa 1000, treno di punta della flotta di Trenitalia e più veloce d’Europa, è stato progettato e costruito secondo le specifiche tecniche di interoperabilità (Sti) internazionali, che gli consentono di poter circolare su più reti europee.

«Con la piena liberalizzazione del trasporto ferroviario, dal 1° gennaio 2020, l’orizzonte non è soltanto l’Italia e siamo pronti – ha detto -. Negli Stati Uniti, dove l’investimento sull’infrastruttura equivale a mille miliardi, stiamo partecipando alla gara per 22 miliardi di dollari indette dalle municipalità di Washington e di Los Angeles».

Trenitalia è presente con società controllate in Gran Bretagna con Trenitalia c2c (trasporto pendolare) e Trenitalia UK che da ieri, 9 dicembre 2019, gestisce i servizi Intercity da Londra a Glasgow/Edimburgo (West Coast Partnership). Una rotta che vale un miliardo di sterline di ricavi ed è l’incipit dell’espansione europea. E ancora, in Germania con Netinera (passeggeri). In Francia con Thello (collegamenti internazionali Italia – Francia) e in Grecia con TrainOSE (servizi passeggeri).

Vedi qui la video intervista a Gianfranco Battisti: «L’86% di chi viaggia nel Paese tutti i giorni lo fa per lavoro, questo target rappresenta la nostra priorità». La compagnia sostituirà i locomotori diesel con elettrici e vuole recuperare gap qualitativo sul pendolarismo, dopo avere vinto la sfida dell’alta velocità

Trenitalia plastic free e digital

L’orario invernale 2019/2020 di Trenitalia porta con sé un nuovo approccio green e innovazioni digital, anche nei pagamenti e nell’assistenza ai passeggeri, infine nel favorire il loro relax durante il viaggio.

«Ci candidiamo alla championship della sostenibilità nel Paese, sapendo che già il treno consuma il 30% in meno e i materiali con cui è costruito sono riciclabili al 90% – osserva Paolo Attanasio -. Inoltre, da questo orario invernale sarà plastic free sia a bordo sia nelle lounge».

Ecco che a bordo l’acqua viene servita in bottiglie di vetro, bicchieri di carta e le palette per mescolare lo zucchero nel caffè sono di legno.

Sul fronte digital, l’app b2c è stata completamente riscritta.

Oggi ha la funzionalità di geolocalizzazione e permette di acquistare servizi ancillary precedentemente inibiti. Alla clientela business sono riservate attenzioni peculiari, come vi abbiamo scritto in questo articolo.

Tutti i passeggeri possono usufruire di un nuovo servizio Whapp di social caring.

Sul portale delle frecce anche il corso d’inglese

Anche il portale delle Frecce è stato rinnovato, arricchito nei contenuti, tra i quali anche corsi d’inglese.

Da gennaio permette di prenotare i prodotti food and beverage per farseli recapitare al posto. E sempre sull’alta velocità, un’attenzione in più è stata rivolta all’area silenzio di bordo. Non solo in classe business, ma anche in standard vengono indicati più chiaramente i posti dove è necessario garantire il completo silenzio e i passeggeri vengono omaggiati di auricolari e mascherine per dormire, oppure di un libro da leggere.

L’offerta relax offre il 12% di posti in più, per complessivi 13mila al giorno. In classe Executive il lighting diventa rilassante prima delle 7 del mattino e dopo le ore 20.

Un’ultima nota sul programma Cartafreccia: ha premiato 700mila soci per un valore di 200 milioni di euro. «E’ quindi il primo programma di loyalty nel Travel in Italia», conclude Attanasio.

IL NUOVO ORARIO INVERNALE TRENITALIA_2020_Tutti i dettagli

Business travel
Precedente

Viaggio nel business travel nel 2025

Spese per il business travel
Successivo

Come tagliare le spese per il business travel: 5 piccoli consigli