MissiOnewsTMCTrasporti

Il portfolio di Hahn Air cresce: più compagnie aeree per il business travel

Il portfolio di Hahn Air si arricchisce di nuove aerolinee che possono essere acquistate sui Gds, grazie agli accordi della società tedesca che è sia una compagnia aerea sia un servizio di biglietteria per quei vettori che non sono presenti nei Bsp. L’aggiornamento della lista degli aderenti è importante per le Tmc e le agenzie di viaggi del business travel. Approfondiamo.

Negli ultimi tre mesi, Hahn Air ha stipulato sei nuovi contratti con compagnie aeree partner. Quest’anno il numero totale di nuovi partner sale così a 13.

Ci sono la compagnia aerea canadese Air Liaison (DU), la britannica Blue Islands (SI), la maltese Corendon Airlines Europe (XR), la turca Corendon Airlines (XC), l’austriaca Jet Fly (JFL) e la bulgara Tayaran Jet (E8). Tutte possono ora avvalersi di un più vasto ambito di distribuzione e di maggiori vendite aggiuntive in 190 mercati.

Alcune di loro sono anche disponibili in Amadeus, Sabre e Travelport.

Ma non è tutto. A giugno, il portfolio di Hahn Air si era già ampliato. Le aerolinee entrate a farne parte sono Air Century (Y2), Cambodia Airways (KR), Divi Divi Air (3R), Eastern Airlines (2D), Eastern Airways (T3), Emetebe Airlines (ET) e Thai Smile Airways (WE).

Portfolio di Hahn Air e garanzia dell’insolvenza del vettore

In tutto, oggi sono circa 350, con diverse soluzioni di adesione. Infatti, Hahn Air si occupa di più aspetti della distribuzione di servizi aerei. Tra quelli di successo c’è la gestione dei rimborsi per i biglietti aerei non goduti a causa dell’insolvenza del vettore.

Dal 2010, anno in cui Hahn Air ha introdotto l’assicurazione gratuita sui biglietti Securtix, ne sono stati assicurati oltre 40 milioni.

La società è stata il primo fornitore ad introdurre questo tipo di assicurazione. Ed è ancora la compagnia con la tutela contro l’insolvenza più completa sul mercato.

La garanzia offre il rimborso nel caso in cui un volo emesso su un biglietto HR-169 con una qualsiasi delle 350 compagnie aeree partner di Hahn Air venga cancellato a causa dell’insolvenza del vettore aereo operante.

Assicurazione sui biglietti aerei: come funziona con Hahn Air

Tutti i voli emessi su un biglietto HR-169 sono automaticamente protetti contro le conseguenze derivanti dall’insolvenza. Copre anche i passeggeri rimasti a terra che hanno già iniziato il loro viaggio prima del verificarsi del fallimento.

In questi casi Hahn Air rimborsa la parte di biglietto non utilizzata con l’aggiunta della differenza tra il costo di quello originario e del nuovo biglietto, per un importo totale massimo di 125 euro.

La polizza copre anche i costi dei pasti e della sistemazione in albergo (fino a un massimo di  75 euro). Così come le spese extra, ad esempio quelle sostenute per trasferimenti e telefonate (fino a un massimo di 50  euro).

Far parte di Omnia Hotels
Precedente

Il Rose Garden Palace Roma entra a far parte di Omnia Hotels

scioperi dei trasporti
Successivo

Scioperi dei trasporti: si riparte in pompa magna