Senza categoria

Gli scioperi di aprile

Aprile non si fa attendere per gli scioperi nei trasporti che inevitabilmente creeranno disagi ai viaggiatori d’affari. Solo una, attualmente, la protesta a livello nazionale, ma diversi territori si danno da fare con le aziende pubbliche ad incrociare le braccia: l’8 aprile i dipendenti dell’aeroporto di Cagliari (Sogaer) si fermano, a seguire – il 13 aprile – lo stop dello staff di Air Italy e Alitalia in tutto il Paese, mentre Airport Handling manifesta in Lombardia.

Iniziato con l’astensione dal lavoro di Trenord per un’ora oggi, aprile si consumerà tra agitazioni di altri settori, a cominciare dall’Agenzia delle Entrate domani, cui si uniranno Poste Italiane e alcune banche nel corso del mese. Il 7 aprile incroceranno le braccia i dipendenti del Comune di Milano, mentre l’11 i Tribunali di Roma e il 12 i lavoratori dell’ospedale San Raffaele di Milano.

Il riepilogo del mese è sul sito del Ministero dei trasporti, a questo link, sempre utile e ampiamente consultato dai viaggiatori e dalle Tmc che gestiscono le trasferte aziendali.

Secondo A4E, Airlines 4 Europe, gli scioperi del controllo del traffico aereo (Atc) e le carenze di personale sono costati all’economia europea 17,6 miliardi di euro nel 2018, definito l’anno peggiore dei ritardi per i passeggeri aerei nell’ultimo decennio.

Il 75% dei ritardi è attribuibile alle agitazioni dei controllori di volo, che hanno causato disagi a 334 milioni di passeggeri (+26%), secondo Eurocontrol.

L’associazione di cui fanno parte le 15 principali aerolinee, da Ryanair a British airways per intenderci, si è riunita a Bruxelles il 6 marzo scorso, per fare il punto sulla questione dell’internazionalizzazione dello spazio aereo e sull’apertura della concorrenza nel settore dell’Atc. Una richiesta a lungo invocata dal management del trasporto via aria. Così Michael O’ Leary, amministratore delegato della low cost irlandese: “I progressi nel settore dell’aviazione si sono fermati e stiamo andando indietro; la Commissione europea deve prendere misure concrete contro le inefficienze degli Atc”.

Gli scioperi dei controllori di volo hanno un impatto anche sulle emissioni: A4E ha affermato che, dal 2014 a oggi, hanno portato a un milione di tonnellate di emissioni di Co2, altrimenti evitabili.

business travel rumors
Precedente

Il business travel entra nell'area delle OTA, rumors su CWT-Cisalpina

passeggeri aerei Italia
Successivo

Sono 184,8 milioni i passeggeri aerei in Italia