AccomodationMissiOnews

Tamponi Covid19 in hotel: la prima in Italia è Starhotels

Tamponi Covid19 in hotel: con Starhotels si può, 24 ore su 24, anche in camera. La catena alberghiera italiana ha avviato una collaborazione con “Medical Care” di Chiarini Group per lo screening direttamente in albergo. E’ il primo gruppo a farlo in Italia, mentre negli Stati Uniti è pressoché prassi ormai. Tuttavia, sebbene ci siano molte proprietà non appartenenti a catene e boutique hotels che offrono test in loco da diverse settimane, due importanti società globali hanno solo recentemente annunciato piani strutturati.

Hyatt offre due test Pcr gratuiti oppure rapidi per camera e per soggiorno in tutti i suoi 19 resort in America Latina, Caraibi, Messico, Costa Rica e Sud America. Marriott ha seguito l’esempio in alcune delle sue proprietà vacanziere per gli ospiti che soggiornano tre o più notti. Ogni catena sta gestendo il proprio programma in modo leggermente diverso, ma tutte si impegnano a restituire i risultati nel tempo necessario per il rientro negli Stati Uniti, come richiede la legge.

Tamponi Covid19 in hotel: i pacchetti Starhotels

Con Starhotels, l’ospite sceglie tra diversi pacchetti e fra tamponi rapidi e molecolari, il giorno e l’ora in cui effettuare lo screening, infine se ottenere il referto entro 24 o 48 ore.

L’iniziativa è possibile grazie all’organizzazione capillare dell’azienda specializzata nella gestione di prestazioni sanitarie dedicate alla medicina preventiva. Infatti, il network delle strutture convenzionate e degli infermieri professionali del gruppo Chiarini è presente nella maggior parte delle destinazioni in cui gli Starhotels si trovano.

Inoltre, come parte dell’impegno a sostegno delle professioni sanitarie impegnate nella pandemia, Starhotels ha prorogato l’iniziativa benefica “Grazie di Cuore” fino a giugno 2021.

Il progetto offre agli operatori sanitari dei reparti e degli ospedali Covid mille soggiorni di due notti per due persone.

meeting ibridi negli alberghi Starhotels

L’offerta di meeting ibridi

Si chiama BeStar GoHybrid la nuova offerta di meeting ibridi negli Starhotels. Gli event manager di ogni struttura predispongono videoconferenze e live streaming a seconda delle esigenze delle aziende. «Le soluzioni sono tutte su misura – spiega una nota -: lo staff supporta i clienti nell’organizzazione di qualsiasi tipo di evento in modalità ibrida».

Approfondisci su “Eventi in presenza e test Covid19”.

emirates GDS fee
Precedente

Emirates e la Gds fee dal 1° luglio nella corsa di NDC di Iata

Osservatorio Welfare Edenred
Successivo

Osservatorio sul welfare aziendale Edenred: spesa e carburante in testa