MissiOnewsTech & Web

Airbus vs Boeing: è sfida a tutto campo

Airbus vs Boeing: è sfida a tutto campo. E’ notizia di questi giorni che il colosso dell’aeronautica europea sia salito a una partecipazione del 50,01 per cento nella C Series Aircraft Limited Partnership, società partecipata anche da Bombardier con il 34% e da Investissement Québec con il 16%. Proprio a Mirabel, Quebéc, si trovano la sede centrale e la catena di montaggio primaria della azienda canadese produttrice dei regional jet C Series da 100 a 150 posti “altamente complementari agli aeromobili a corridoio singolo nella gamma di Airbus, da 150 a 240 posti”. In risposta alla mossa europea Boeing ha raggiunto un’intesa strategica con  Embraer, che prevede che il colosso statunitense prenderà il controllo delle attività nel settore civile del produttore brasiliano attraverso una joint venture controllata all’80%.

Airbus vs Boeing a colpi di acquisizioni nel mercato dei regional jet, il gruppo europeo sui canadesi del CSeries, quello americano sulla brasiliana Embraer

Airbus fornirà a CSALP competenze in materia di approvvigionamento, vendite, marketing e assistenza clienti per i due jet in linea, il CS100 e il CS300, con i quali, da combinare con l’A319,  competere nella fascia bassa del mercato a corridoio unico. Il CS100, con una capacità fino a 133 passeggeri, ha volato per la prima volta nel 2016 con Swiss International Airlines (leggi qui) mentre il CS300 può gestire fino a 150/160 passeggeri.

Anche l’intesa tra Boeing ed Embraer è finalizzata, si legge anche in una nota dei due gruppi, a poter offrire al mercato una gamma completa di aerei commerciali altamente complementari, con capacità tra i 70 e i 450 posti. “Realizzando questa partnership strategica, disporremo di una posizione ideale per dare un significativo valore ai nostri clienti, ai dipendenti e agli azionisti delle due società, tanto in Brasile che negli Stati Uniti” ha detto Dennis Muilenburg, Ceo di Boeing. Embraer è il terzo costruttore al mondo del settore aereo con un fatturato di 6 miliardi di dollari e 16mila dipendenti.. Privatizzata nel 1994, il gruppo è attivo, oltre che nell’aviazione civile, anche in quella militare, proponendo anche una gamma di jet privati.

Airbus vs Boeing: è anche sfida supersonica

La sfida tra Airbus e Boeing, dopo che nel segmento regional, sembra spostarsi anche nel futuristico, dopo lo stop al Concorde (leggi qui la sua storia attraverso quella di Air France), trasporto di passeggeri in modalità supersonica. Sono stati infatti presentati alla conferenza annuale dell’American Institute of Aeronautics and and Astronautics di Atlanta i progetti dei due colossi, molto simili al modello franco-britannico di Aérospatiale-BAC che interruppe i voli nel novembre 2003, anche a causa dell’incidente del 25 luglio del 2000 oltre che al continuo aumento dei costi di manutenzione.

Il Concorde viaggiava però a Mach 2,02, ovvero a 2.179 km/h , mentre il nuovo aereo in progetto sarà  ipersonico, e volerebbe  a Mach 5, oltre 5mila km/h; ovvero un Londra-Dubai in 52 minuti, un Londra-New York in 53, un Londra-Tokyo in 1 ora e 31 minuti, un Londra-Cape Town in 1 ora e 32 minuti, un Londra-Los Angeles in 2 ore e 14 minuti o un  Londra-Sidney in 2 ore e 42 minuti. Ma se l’aereo va veloce il progetto per realizzarlo un po’ meno; Boeing infatti ha ammesso che ci vorranno oltre 20 anni prima che il progetto diventi operativo. Chi vincerà questa battaglia?

Savona 18 Hotels
Precedente

Nasce Savona 18 Suites, il nuovo indirizzo di Blue Hotels a Milano

Il ritorno di Alitalia
Successivo

Il ritorno di Alitalia?