MissiOnewsTrasporti

Distanziamento assicurato a bordo degli aerei Delta

Distanziamento assicurato a bordo degli aerei Delta. Fino al 6 gennaio 2021, infatti, la selezione dei posti a sedere centrali è bloccata per l’acquisto, in modo da creare più spazio.

In particolare, le misure mese in campo dalla compagnia aerea made in Usa sono:

Riduzione della capacità: fino al 6 gennaio, Delta garantirà più spazio per i passeggeri su tutti gli aeromobili. Come? Limitando al 50% i posti in Prima classe, al 60% quelli in main cabin, Delta Comfort+ e Delta Premium Select e al 75% quelli in Delta One. L’obietivo è quello di ridurre il numero totale di passeggeri a bordo.

Blocco dei posti centrali: fino al 6 gennaio, tutti i posti centrali continueranno ad essere visualizzati come non disponibili o non assegnabili. Questo quando vengono selezionati tramite l’applicazione Fly Delta oppure online. Il vettore continuerà inoltre a inibire la selezione di alcuni posti corridoio negli aerei con configurazione 2×2.

Aggiunta di voli dove il volo è completo: sulle rotte dove la domanda è in aumento, Delta potrebbe utilizzare aeromobili di maggiori dimensioni. O potrebbe aggiungere voli.

La compagnia di Atlanta continuerà a rivalutare le sue iniziative, per assicurarsi di soddisfare le esigenze dei clienti.

«Ridurre il numero di passeggeri sugli aerei Delta è uno dei passi più importanti che possiamo fare per garantire la sicurezza di clienti e personale», ha detto Bill Lentsch, chief customer experience officer. «Offriamo i più alti standard di sicurezza e pulizia. Siamo pronti ad accogliere i nostri passeggeri nel momento in cui vorranno nuovamente tornare a volare».

Scopri il futuro dei voli secondo Delta

Sicurezza non solo sugli aerei Delta

Quanto messo in campo in tema di sicurezza non avviene solo sugli aerei Delta. La compagnia, infatti, punta a tutelare paseggeri e personale dal check in al ritiro bagagli. Innanzitutto, la richiesta a passeggeri e personale è quella di indossare mascherine durante tutto il viaggio, per garantire un ulteriore livello di protezione. E poi schermi in plexiglas presso tutti i banchi check-in Delta, nelle lounge Delta Sky Club e ai banchi dei gate. In tutto il mondo.

L’aggiunta di indicatori a terra per favorire il distanziamento nelle lobby dei check in, nelle aree check in delle lounge Delta Sky Club, ai gate e lungo i manicotti di imbarco. I dipendenti e la segnaletica in tutto l’aeroporto ricordano ai passeggeri di rispettare il distanziamento sociale.

Sotto la lente anche la pulizia delle lobby per il check in, dei chioschi self service, dei banchi al gate e di quelli per ritiro bagagli. Questa viene effettuata molte volte al giorno. Entro l’estate, i team Delta utilizzeranno la nebulizzazione elettrostatica in tutti gli aeroporti che il vettore serve negli Stati Uniti. Che è peraltro la stessa misura usata su tutti gli aerei Delta prima dell’imbarco.

La nebulizzazione elettrostatica è stata introdotta anche presso i punti di controllo sicurezza Tsa nei mercati principali. La compagnia sta lavorando anche per fornirla in tutti i punti di controllo degli aeroporti serviti.

Leggi le modalità di riapertura delle frontiere

La sanificazione secondo Delta Air Lines

La misure volte a garantire “sicurezza sanitaria” sono anche queste:

  • Utilizzo di sistemi di circolazione dell’aria con filtri Hepa di livello industriale su molti aerei Delta. Questi bloccano più del 99,99% delle particelle, compresi i virus.
  • Su tuti i voli, imbarco dalla coda verso la parte anteriore, per ridurre le occasioni di contatto fra passeggeri per raggiungere i loro posti.
  • La semplificazione del servizio di ristorazione a bordo di tutti i voli. I passeggeri son invitati a portare i propri alimenti e bevande analcoliche a bordo, per ridurre le occasioni di contatto fisico.
  • L’offerta ai passeggeri di disinfettanti per le mani, care kit e altri dispositivi di protezione, quando disponibili, per ridurre al minimo la diffusione del Covid-19.
  • La continua collaborazione con esperti sanitari, partner e leader del settore sanitario sulle migliori pratiche.

Annullata la penale per il cambio biglietto

Mentre sugli aerei Delta si ridefiniscono gli standard di pulizia e si crea maggiore spazio, la compagnia continua a offrire ai propri passeggeri una maggiore flessibilità se i piani di viaggio cambiano. Per questo la penale per il cambio biglietto per nuovi voli acquistati entro il 30 giugno è stata eliminata.

Ai clienti è offerta la possibilità di cambiare propri piani di viaggio senza costi aggiuntivi per un anno dalla data di acquisto.

Una panoramica completa degli aggiornamenti e delle modifiche relative alla pandemia è disponibile nel “Coronavirus Update Center”, sul sito della compagnia.

Attualmente, l’aerolinea non opera voli diretti tra Italia e Usa. Chi desiderasse partire per il nord America, lo può fare attraverso gli scali di Parigi, Amsterdam, Londra o Francoforte. Ossia attraverso le 4 città europee da cui opera collegamenti.

Leggi di come Delta investa sulla sostenibilità

Aerei Delta

La nebulizzazione elettrostatica a bordo degli aerei Delta

viaggiare in aereo fase 3
Precedente

Viaggiare in aereo fase 3 e mappe interattive

Marriott riapre
Successivo

Marriott riapre dopo il lockdown: ecco gli hotel in Italia