AccomodationMissiOnews

Bettoja Hotels, l’ospitalità che resiste al Covid-19

L’ospitalità di Bettoja Hotels durante il Covid-19. Dopo 150 anni di attività, infatti, la piccola catena alberghiera di Maurizio Bettoja resta aperta nonostante il regime di quarantena e rappresenta un punto fermo nella città di Roma.

Un punto fermo costituito da un totale di 492 camere, 13 sale meeting o congressi, 2 ristoranti e 2 bar. Il tutto a poche decine di metri dalla stazione Termini nella direzione del Colosseo. A parlare della situazione è proprio Maurizio Bettoja, presidente del gruppo, intervistato da Missionline.it.

Bettoja Hotels durante il Covid-19, vietato fermarsi

Perché gli hotel Bettoja sono aperti?

«In quasi 150 anni di attività non abbiamo mai chiuso, anche in situazioni assai difficili: basta pensare alle due grandi guerre. Quindi per noi è stato naturale restare aperti. E’ stata una volontà di non arrenderci, ottimismo o forse un po’ di tigna. Inoltre continuiamo a dare un servizio per coloro che devono viaggiare ma che oggi, data la chiusura delle stragrande maggioranza delle strutture, non trovano facilmente un alloggio».

Che tipo di clienti avete oggi?

«Si tratta in buona parte di persone che stanno cercando di rientrare nel proprio luogo d’origine. C’è per esempio una signora americana che non trovava un volo per rimpatriare, ma anche personale dei ministeri o delle Ferrovie. Ci sono poi ospiti con impegni legati all’epidemia, clienti di altri alberghi che hanno chiuso o chi viaggia per lavoro».

Leggi come la catena Bettoja investe e si rinnova

Cosa offrite loro?

Come Bettoja Hotels offriamo il servizio che diamo sempre, ma – ovviamente – con tutte le precauzioni sanitarie emanate dalle autorità. Mascherine, guanti, distanziamento e schermi in plexiglass, oltre alla sanificazione delle superfici e una speciale sanificazione delle camere con l’ozono. Offriamo anche il servizio del nostro ristorante, che è aperto ma riservato ai nostri ospiti. Quest’ultimo è prezioso, perché tutta la ristorazione a Roma è chiusa».

A questo link gli alberghi che ci hanno comunicato di essere operativi

Bettoja Hotels, pacchetti e flessibilità dopo il Coronavirus

Quale sarà la strategia Bettoja Hotels dopo l’emergenza?

«Stiamo comunicando che siamo operativi e lo saremo con queste modalità fino all’inizio dell’allentamento delle misure di contenimento. Successivamente, il primo mercato a muoversi sarà quello domestico, sia di lavoro che turistico. Perciò abbiamo predisposto pacchetti primaverili ed estivi e flessibilità tariffaria e delle cancellazioni. Credo che una normalizzazione dei flussi stranieri incomincerà a partire dal 2021. Ma tutto dipende dall’andamento del contagio e da come riemergeranno le economie delle differenti nazioni».

Avete proseguito le opere di ristrutturazione?

«Abbiamo completato le ristrutturazioni e i rifacimenti di camere, suite e junior suite al Mediterraneo e all’Atlantico mentre al Massimo d’Azeglio è stata rifatta circa la metà delle camere. A fine emergenza vedremo come e quando continuare i nostri progetti di restyling: comunque non ci fermiamo!».

Scopri il sito web aziendale della catena alberghiera

Bettoja Hotels durante il Covid-19

Maurizio Bettoja

 

Business travel è fermo
Precedente

Il business travel è fermo? Ecco 5 cose da fare

Voli Gruppo Lufthansa durante il Coronavirus
Successivo

I voli del gruppo Lufthansa durante il Coronavirus