aeroporto Fiumicino a mano liquidi

Liquidi nei bagagli a mano in aeroporto a Fiumicino

Anche a Roma via libera per liquidi (e computer) nel bagaglio a mano in aeroporto. Grazie allo standard C3

Novità 2023 è che in aeroporto, i passeggeri che partono da Roma Fiumicino T1, possono ora portare nel bagaglio a mano liquidi. Superiori ai 100 ml.

Sono permessi anche PC, tablet e smartphone senza necessità di eseguire tutti i classici controlli: ovvero toglierli ed esibirli separatamente dal bagaglio.

Liquidi in aeroporto a Fiumicino

Il via libera ai liquidi nei bagagli a mano in aeroporto a Fiumicino, è possibile grazie alla tecnologia di controllo.  Una specie di Tac, nel sistema Explosive Detection System standard C3 della Smiths Detection. Novità messa in servizio prima solo per i cosiddetti frequent del volo, ora estesa a tutti i passeggeri, nel 2023.

In questo modo, Fiumicino ha lo standard di sicurezza più elevato, nel controllo di bagagli a mano. Con scanner a raggi X e riproduzione immagini in 3D ad alta risoluzione.

Sebbene sia permesso portare liquidi nei bagagli a mano, in aeroporto a Fiumicino, sono rilevate precisamente le sostanze pericolose. Dopo il Terminal 1, la nuova tecnologia è prevista al Terminal 3, con eccezione dei voli verso Stati Uniti e Israele.

Tra le novità in aeroporto a Roma, anche quella di poter arrivare avendo prenotato il check-out. In sostanza, oltre al vantaggio pratico dei liquidi di recente si è anche aggiunta la possibilità di arrivare presso lo scalo romano scegliendo l’orario in cui attraversare i varchi ed evitando così attese snervanti e perdite di tempo.

2 comments

Lascia un commento

*