MissiOnewsTMC

Magic Plastic

Tutte le società di travel management sono ormai concordi nell’affermare che per ridurre le spese di viaggio bisogna intervenire non solo sui costi diretti, ma anche e soprattutto su quelli indiretti, ossia di processo. E l’utilizzo della carta di credito come sistema di pagamento rappresenta una leva fondamentale per semplificare il processo di acquisto e di rendicontazione all’interno delle aziende e per esercitare un maggiore controllo. Ma i benefici derivanti dal ricorso alla carta di credito non si fermano solo alle aziende. Anche le agenzie di viaggio, infatti – pressate dalla drastica riduzione delle commissioni riconosciute dai vettori – e gli stessi fornitori di servizi possono in questo modo ridurre i rischi di esposizione finanziaria. La card magnetica si rivela quindi uno strumento fondamentale perché tutti gli attori del sistema si muovano in una logica win-win. Anche se, per godere fino in fondo di tali benefici effetti, sarebbe opportuna una modifica dell’attuale normativa fiscale che regola le note spese al fine di garantire la validità dell’estratto conto della carta di credito. È proprio per approfondire queste tematiche che Mission ha organizzato – con la sponsorizzazione di Carlson Wagonlit Travel, del gruppo CartaSi e di Uvet American Express Corporate Travel – il Convegno nazionale “Carte di credito & spese di viaggio aziendali”, tenutosi a Roma all’Hotel Aldrovandi Palace lo scorso 27 maggio. Erano presenti all’incontro circa un centinaio tra travel manager, direttori acquisti, direttori amministrativi e finanziari delle più importanti realtà italiane e multinazionali (da Finmeccanica a Pirelli, da Consip a UniCredit, da Abb a 3M). Tra i relatori, due professori universitari (Fabio Corno della Liuc di Castellanza e Marco Agliati della Bocconi di Milano); gli amministratori delegati delle due più importanti agenzie specializzate nel business travel in Italia (Liliana Frigerio di Carlson Wagonlit Travel ed Enrico Ruffilli di Uvet American Express Corporate Travel); un rappresentante del mondo delle carte di credito (Giancarlo Gallo, responsabile marketing prodotti aziendali e co-branded di CartaSi) e l’a.d. di una società di consulenza nel travel management (Francesco Sottosanti di The Knowledge Team). Per leggere il resoconto delle relazioni, clicca qui sotto:

Fisco e note spese, di Fabio Corno, Liuc di Castellanza

Zoom sulle agenzie di viaggio, di Enrico Ruffilli, Uvet American Express Corporate Travel

Focus sulla card, di Giancarlo Gallo, CartaSì

L’automazione riduce i costi, di Liliana Frigerio, Carlson Wagonlit Travel

Processi al microscopio, di Marco Agliati, Università Bocconi di Milano

Una logica win-win, di Francesco Sottosanti, The Knowledge Team

Precedente

L'automazione riduce i costi

Successivo

Fisco e note spese