auto elettriche renault

Auto elettriche Renault, il futuro è a emissioni zero

Le auto elettriche Renault crescono nel mercato italiano e raggiungono una quota del 20,7%. Un mercato, quello delle emissioni zero, che nonostante la “crisi Covid” è cresciuto del 187% rispetto al 2019, trainato anche dalle 6.960 immatricolazioni della casa francese. In pratica: fra le zero emissioni, una vettura su 5 è transalpina.

La più venduta? La Renault Zoe, che nel difficile 2020 ha raggiunto le 5.424 unità. Menzione speciale alla nuona Twingo elettrica, che a soli 3 mesi dal lancio ha toccato le 1.172 immatricolazioni, classificandosi all’interno della top 10 italiana.

Nel mercato dei veicoli commerciali elettrici, Kangoo Z.E. è stato il più venduto, con una penetrazione del 22,7%. La crescita delle auto elettriche Renault passa anche dal settore delle ibride dove sono state introdotte le plug in E-Tech.

Olivier Brosse

«Quest’ultimo brand – spiega Olivier Brosse, da pochi mesi direttore dell’ingegneria della casa francese – diventerà la marca che comprende le vetture a emissioni zero. Pertanto la Twingo electric diventerà Twingo E-Tech».

A spiegare le strategie sostenibili del vettore transalpino, Olivier Brosse ci mette passione. Quella stessa passione che lo ha visto – la scorsa estate – ricevere una lettera dall’AD Luca De Meo che con pochi giorni di preavviso lo incaricava di sviluppare l’elettrificazione. La “Renaulution” che da un lato porterà a un calo dei costi di produzione e dall’altro manderà gradualmente in pensione i motori termici.

Scopri la strategia Renault al 2025

Auto elettriche Renault, vola la Captur

Ritornando alle ibride plug in: la nuova Captur è andata per la maggiore, con 3.455 unità vendute dopo soli 4 mesi dalla commercializzazione della nuova gamma ibrida plug-in E-Tech. Gamma che per ora è composta da 8 modelli, con motori elettrici abbinati o meno a propulsori termici.

«Tutti questi hanno in comune una cosa: sfruttano il know how che la casa francese ha acquisito in Formula 1» spiega Francesco Fontana Giusti, direttore comunicazione e immagine di Renault Italia. Del resto le emissioni zero piacciono agli utenti. «Il grado di soddisfazione dei clienti quando diamo un’auto elettrica supera quella di quando si dà una termica».

A proposito di gradimento per queste vetture, è emblematica la ricerca effettuata da Ipsos.

Dal titolo “La mobilità elettrificata in Europa: quali prospettive?”, l’indagine mostra il gradimento degli europei, e in particolar modo degli italiani, rispetto alla transizione alla mobilità elettrica.

Mobilità elettrica: la ricerca Ipsos

In breve: 8 europei su 10 desiderano andare in questa direzione. E le auto elettriche Renault giocheranno un ruolo importante. La ricerca è stata effettuata interpellando 5.000 persone di 5 Paesi: Italia, Germania, Regno Unito Spagna e Francia.

Fra i dati emerge che gli italiani sono anche i primi che vedono nello sviluppo di modalità di trasporto meno inquinanti la soluzione prioritaria da mettere in campo per combattere il riscaldamento globale. In pratica: 1 italiano su 2 è in questa posizione, pari al 49% contro il 41% della media dei 5 Paesi.

Da qui ne deriva che gli abitanti della Penisola sono tra i principali sostenitori dei veicoli elettrici e ibridi. Che non sono visti come una moda passeggera, ma elementi chiave di una profonda trasformazione nel modo di spostarsi in auto. Il 60% prevede di acquistare un veicolo elettrico o ibrido. Attratti dalla riduzione delle spese di carburante.

In particolare: uno su 2 valuta l‘acquisto di un’auto a emissioni zero mentre 2 su 3 di una ibrida. La percentuale è la più alta fra i residenti nelle 5 nazioni.

La prima motivazione all’acquisto dei veicoli elettrici o ibridi è associata alla riduzione delle emissioni inquinanti (46%, secondi solo ai tedeschi, primi tra i G5 con il 56%). Seguita dalla riduzione della spesa per il carburante (43%).

Auto elettriche Renault: l’elenco completo

Dal 100% elettrico, al plug in hybrid passando per il full hybrid. Renault offre un’ampia gamma di auto e veicoli commerciali. Qui di seguito, l’elenco:

  • il quadriciclo elettrico Twizy
  • la city car Twingo Electric
  • la berlina compatta elettrica Zoe, (disponibile anche in versione Van destinata agli operatori professionali)
  • Kangoo Z.E., veicolo commerciale per la logistica sostenibile
  • il grande furgone elettrico Master Z.E.
  • Clio E-Tech hybrid, con guida in full electric fino all’80% del tempo in città e consumi ridotti di carburante fino al 40%
  • Captur E-Tech plug in hybrid
  • Mégane E-Tech plug in hybrid

La “Renaulution” presentata da Luca De Meo poggia su alcuni pilstri chiave. Il primo è che le auto elettriche Renault porteranno il gruppo a essere leader dell’elettrificazione entro il 2025. Con queste implementazioni:

  • Un “Electro pole” nel nord della Francia, con la maggior capacità di produzione di veicoli elettrici al mondo
  • Joint venture sull’idrogeno per i veicoli alimentati da celle a combustibile
  • Mix di prodotto più “verde” in Europa
  • La metà dei lanci effettuati in Europa saranno di veicoli elettrici
  • Raccogliere la sfida sul mercato dei veicoli ibridi con il 35% del mix