AutoServizi

Gomme estive oppure 4 stagioni: essere in regola dopo il Coronavirus

L’estate è qui, le giornate sono lunghe e ora è possibile spostarsi tra le varie regioni italiane. Ma attenzione: il tempo per mettersi in regola con gli pneumatici è scaduto: il 15 giugno era il termine ultimo per passare dalle gomme invernali alle gomme estive. Non è solo una questione di multe, ma considerato il cambiamento del meteo, anche e soprattutto di sicurezza a bordo. Il consiglio di Assogomma e Federpneus, infatti, è sempre quello di provvedere alla sostituzione sia per essere in regola con la legge sia per viaggiare senza pensieri. Se è vero che con le temperature rigide le gomme invernali danno migliori prestazioni in frenata, è altrettanto reale che l’utilizzo di pneumatici estivi ottimizzano le performance ed evitano incidenti quando sale il termometro.

Le sanzioni fino a 348 euro

Secondo l’articolo 79 del Codice della Strada, chiunque circoli con un veicolo che presenti alterazioni nelle caratteristiche costruttive e funzionali prescritte (ovvero circola con i dispositivi di cui all’art. 72), non funzionanti o non regolarmente installati, è soggetto a sanzioni pecuniarie fino a 348 euro.

Inoltre, come sanzione aggiuntiva, vi può essere il ritiro della carta di circolazione e la mandata in revisione del veicolo.

Gomme estive oppure quattro stagioni

Tra gli automobilisti sempre più spesso c’è chi non ha opta per le gomme estive/ invernali quanto piuttosto per gli pneumatici quattro stagioni. Motivo per cui molti marchi per la prima volta sono entrati in questo nuovo business.

Tra questi, Bridgestone, che ha appena presentato il primo pneumatico quattro stagioni per il trasporto leggero: Duravis All Season.

Progettato per durare, ha una struttura robusta e resistente, grazie al cordolo di protezione del fianco. La Casa fa sapere che «offre un’eccellente resistenza all’usura e ai tempi di fermo ridotti, ideale per diminuire i costi complessivi delle flotte».

Tra le caratteristiche, la classe “A” per aderenza sul bagnato e l’omologazione per l’inverno con certificazione M + S (mud and snow) e 3Pmsf (3 peaks, mountain, snow, flake). Le ampie scanalature nella spalla, infatti, consentono un migliore scorrimento dell’acqua e una distribuzione della pressione di contatto ottimizzata, migliorando le prestazioni sulla neve.

gomme estive

Pneumatico waterproof per Suv

Scegliere i pneumatici più adatti

Assogomma sostiene che per non incorrere in acquisti o montaggi errati circa le misure bisognerebbe sempre rivolgersi ad un rivenditore specialista.

Aggiungono da Bridgestone: «Sapreste vedere se c’è qualche segno di usura o degrado sugli pneumatici – chiede Claudio Guella, first stop retail manager South region – e assicurarvi che siano sempre completamente puliti? Polvere e sporco potrebbero accumularsi nel tempo ed impedire alle gomme di funzionare al meglio».

L’invito è quello di non dimenticarsi, inoltre, di controllare l’intero veicolo. Se il mezzo non si è utilizzato per un lungo periodo di tempo, possono verificarsi problemi con freni, motore e luci. Idealmente, prima del blocco Covid-19 avremmo dovuto rabboccare i serbatoi, inclusi olio, liquido dei freni e per il lavaggio del parabrezza.

Cambio gomme estive online

Pirelli ha portato in Italia Driver.it, piattaforma con cui i clienti possono ora rivolgersi ai rivenditori di sempre, ma con modalità nuove. Si naviga sul web e si scelgono gli pneumatici e i servizi desiderati, conoscendo in anticipo il costo totale e prenotando l’appuntamento direttamente al negozio.

«Attraverso questa nuova piattaforma portiamo vantaggi alla nostra rete: l’acquisto e il pagamento avvengono direttamente presso il punto vendita. Inoltre, il mantenimento del rapporto con il proprio gommista di fiducia e l’affidabilità dei prodotti generano nuove opportunità per gli imprenditori che hanno scelto Pirelli», spiega Claudio Zanardo, Ceo di Pirelli Italia.

Driver.it di Pirelli, la piattaforma del cambio gomme estive

La novità è nel processo di vendita.

Interessante la possibilità di selezionare il punto dove sono stoccate le proprie gomme, che può anche essere identificato attraverso la ricerca della targa del proprio veicolo, se già ci si è affidati alla rete.

Si può, inoltre, procedere in autonomia o farsi guidare sulla base del modello di vettura. Nella pagina dei risultati vengono presentate le alternative disponibili e i relativi prezzi.

Tra i servizi offerti dal rivenditore selezionato, vengono associati quelli che rispondono maggiormente alle proprie esigenze. Proseguendo, viene visualizzato un calendario che permette di scegliere il momento desiderato per il servizio. E viene indicato il tempo necessario per l’operazione, così da pianificare al meglio.

La “garanzia salva pneumatico” vale un anno, in caso di foratura o danni accidentali irreparabili.

gomme estive

Gomme estive 2020: il cambio entro il 15 giugno

Gomme estive Nokian Tyres

Dall’inventore degli pneumatici invernali arriva una serie speciale per il mercato dell’Europa centrale. Nokian Tyres presenta l’esclusiva tecnologia Dual Zone Safety. Introdotta per la prima volta sulle autovetture, successivamente è stata rilasciata sui Suv e sulla gamma crossover.

«Qualsiasi pneumatico può rotolare senza problemi quando le condizioni meteorologiche sono perfette. Tuttavia, in condizioni inaspettate e difficili, è molto importante che lo pneumatico non colga di sorpresa il conducente durante alcune manovre, come quando si schiva qualcosa o si frena o sulle superfici bagnate. È necessario che sia affidabile e costante, ossia che le gomme mantengano la loro aderenza e le caratteristiche di maneggevolezza dalla primavera alla fine dell’autunno», spiega Martin Dražík, esperto di pneumatici e product manager per l’Europa centrale del costruttore scandinavo.

station wagon addio
Precedente

Addio station wagon, il Suv frena le vendite delle familiari

App LoJack
Successivo

Con l'app Lojack Connect, la connessione con l'auto è H24