Dura Lex

Il Maxi ammortamento sui beni strumentali esclude le auto Nlt

La Legge di Stabilità 2016 del governo Renzi è ancora allo stato embrionale, ma ad oggi questo provvedimento premierebbe sì le auto aziendali, ma non quelle a noleggio a lungo termine. Una percentuale di deducibilità maggiore rispetto a quella attualmente prevista andrebbe infatti a premiare le autovetture a deducibilità limitata acquistate nel periodo 15.10.2015 – 31.12.2016, che in più usufruiranno di un incremento del 40% dei limiti per la deduzione.

Per le auto a deducibilità ridotta (articolo 164, Tuir) quindi un doppio beneficio: oltre all’aumento del 40% del costo ammortizzabile, viene elevato della medesima percentuale il limite di deducibilità per le auto in benefit ai dipendenti che passa così dal 70% al 98%, delle autovetture non assegnate, dal 20 al 28%, e per gli agenti che dall’80% arrivano al massimo possibile, ovvero il 100%.

Per le autovetture il (doppio) bonus vale solo per gli ammortamenti e, probabilmente, per i canoni di leasing, ma, inspiegabilmente, non per le auto del noleggio a lungo termine che, così, verrebbero penalizzate. Il bonus inoltre non si estende neppure agli altri costi di gestione (carburanti, manutenzioni, eccetera).

 

In caso di vendita della autovetture, il maxi ammortamento non influirà nel calcolo di plusvalenze e minusvalenze.

Precedente

Le auto elettriche di Psa irrompono sulle piste di Malpensa

Successivo

La nuova Audi A4 sulle strade italiane da novembre