Classifica Icca 2019 di città e paesi congressuali: Italia al 6° posto

  

Il settore dei congressi sta attraversando un periodo di incertezza a livello globale dovuto all’impatto della pandemia Covid19 ma la classifica Icca 2019 conferma la necessità e l’importanza degli eventi dal vivo.

Il report statistico dell’International Congress and Convention Association che rileva le performance di città e nazioni quali destinazioni sedi di congressi internazionali promossi da associazioni ha, infatti, considerato la cifra record di 13.254 congressi, con un aumento di 317 rispetto all’edizione precedente.

Oltretutto il numero rilevato da Icca non è esaustivo. Il Country and City Rankings, infatti, non considera tutti i congressi, ma esclusivamente quelli che con almeno 50 partecipanti e che si svolgono a cadenza regolare in differenti destinazioni, in base al principio della rotazione fra almeno 3 diversi paesi.

Classifica Icca 2019 delle città: Parigi prima per congressi

classifica Icca

Foto di Samuele Giglio

                               Città                                                             Congressi

1 Parigi 237
2 Lisbona 190
3 Berlino 176
4 Barcellona 156
5 Madrid 154
6 Vienna 149
7 Singapore 148
8 Londra 143
9 Praga 138
10 Tokyo 131
11 Buenos Aires 127
12 Copenaghen 125
13 Bangkok 124
14 Amsterdam 120
15 Seul 114
16 Dublino 109
17 Atene 197
18 Roma 102
19 Taipei 101
20 Sidney  93

Parigi per il secondo anno consecutivo si aggiudica il primo posto della classifica con 237 congressi. Al secondo posto, e con un salto in avanti di 4 posizioni, si piazza Lisbona. Con 190 congressi la capitale del Portogallo è la città con il più alto aumento di congressi ospitati (+38).

Terzo posto per Berlino con 176 congressi. La capitale della Germania risale dal quinto posto, posizione occupata ora da Madrid. Barcellona si posiziona al quarto posto esattamente come lo scorso anno. Vienna è, a sorpresa, “solo” sesta (era seconda lo scorso anno), seguita da Singapore, Londra, Praga e, ultima del top ten, Tokyo.

La good news per l’Italia arriva dal 18° posto occupato da Roma con 102 congressi. Lo scorso anno nessuna città italiana compariva nel ranking delle 20 nel mondo.

Top ten delle destinazioni MICE: Stati Uniti al primo posto

classifica Icca

Foto di Oliver Niblett

                               Paesi                                                           Congressi

1 Stati Uniti 934
2 Germania 714
3 Francia 595
4 Spagna 578
5 Regno Unito 567
6 Italia 550
7 Cina 539
8 Giappone 527
9 Paesi Bassi 356
10 Portogallo 342
11 Canada 336
12 Australia 272
13 Corea 248
14 Belgio 237
15 Svezia 237
16 Austria 231
17 Svizzera 221
18 Argentina 214
19 Polonia 213
20 Brasile  209

                                                   

Come da vent’anni a questa parte sono gli Stati Uniti il Paese più congressuale del mondo con 934 eventi.

Invariato anche il secondo posto che, con 714 congressi, vede la conferma della Germania. Terzo piazzamento per la Francia che, con 595 appuntamenti, scippa il gradino del podio alla Spagna. Seguono il Regno Unito e l’Italia. Il Belpaese conferma il sesto posizionamento come lo scorso anno, ma con un numero di congressi aumentato da 522 a 550.

La top ten si chiude con, in ordine decrescente, Cina, Giappone, Paesi Bassi e Portogallo.

Leggi qui i risultati del 2018.

linee guida fiere
Precedente

Linee guida fiere: ecco i protocolli UFI e Aefi per riaprire in sicurezza

fiere in Germania
Successivo

Le fiere in Germania ripartono in settembre