location Mice bruxelles

Nuova guida e nuove location Mice a Bruxelles

Le location Mice di Bruxelles sono tutte raccolte in Let’s Meet in Brussels 2022. Si tratta di un manuale operativo rivolto ad agenzie, incentive house, aziende ed event planner.

La guida di oltre 300 pagine contiene infatti i contatti utili per organizzare eventi corporate di qualunque dimensione. Dai team building per 10 persone ai congressi internazionali con migliaia di partecipanti.

Però Let’s Meet in Brussels 2022 non è “solo” una guida alle location Mice di Bruxelles. Infatti, permette di individuare i partner per realizzare eventi ibridi.

A Bruxeles, i partner per gli eventi ibridi

In città ci sono oltre 40 strutture dotate di veri e propri studi di registrazione audio/video per trasmettere in streaming.

Inoltre, la maggior parte delle venue è in grado di organizzare eventi ibridi on demand. Con il supporto di provider esterni. La guida con le nuove location Mice di Bruxelles è disponibile sul portale di Visit Brussels. Per consultarla è sufficiente cliccare qui.

Le azioni per sostenere gli event planner

Ursula-Jone-Gandini-direttore-Italia-Ufficio-del-Turismo-di-Bruxelles
Ursula Jone Gandini, direttrice Italia Ufficio del Turismo di Bruxelles

La pubblicazione della guida è solo una delle azioni messe in atto dalla destinazione per supportare gli organizzatori di eventi e congressi, sottolinea Ursula Jone Gandini, direttrice Italia dell’ufficio del turismo della capitale belga: «Con la pubblicazione di Let’s Meet in Brussels 2022 la nostra attività di promozione sul segmento Mice riparte di slancio.

Per fronteggiare i profondi cambiamenti intervenuti in questi 2 anni e offrire soluzioni realmente allineate alle aspettative dei partner, abbiamo implementato all’interno del Convention and association bureau un client advisory board.

Questo ci ha permesso di rimodellare i servizi da un punto di vista “client centric”, integrando anche un sostegno per l’utilizzo di tecnologie ibride e un programma dedicato allo sviluppo sostenibile».

I vantaggi per chi sceglie Bruxelles

Continua Gandini: «Per promuovere la città, periodicamente lanceremo delle campagne di incentivazione con importanti vantaggi per gli event organizer, come l’offerta del servizio catering gratuito per 100 persone. Per tutta la prima metà del 2022, inoltre, abbiamo creato un fondo di garanzia per le organizzazioni con sede a Bruxelles che coprirà parte delle perdite finanziarie, in caso di misure sanitarie restrittive.

L’insieme di queste azioni ci ha permesso di riconfermare importanti eventi internazionali, specialmente sul fronte delle associazioni, come il Brussels International Associations Forum, la Uia Associations Round Table 2022 e la nuova edizione di European Associations Forum.

Adesso gli occhi sono puntati sul mercato italiano, certi di riportare Bruxelles tra le destinazioni di riferimento della meeting industry su scala globale».

Location Mice di Bruxelles: le novità

La-piscina-del-nuovo-Cardo-Brussels-Hotel
La-piscina del nuovo Cardo Brussels Hotel

Le novità presentate all’interno della guida sono tante.

Per quanto riguarda l’offerta alberghiera, ha aperto Cardo Brussels Hotel del brand Marriott Autograph Collection. La struttura di 29 piani, con 530 camere, rooftop bar, ristorante giapponese e food court spagnola, dispone di 15 sale meeting in grado di ospitare fino a 600 persone.

In programma anche il debutto di The Hoxton. La catena aprirà il suo primo albergo nei pressi del complesso culturale Le Botanique, serra art déco utilizzabile per eventi. Offrirà 192 camere e diversi spazi polifunzionali adatti anche al co-working.

Per quanto riguarda le location per eventi, dopo 15 anni, torna accessibile al pubblico Stam Europa. L’edificio situato nel quartiere europeo è stato recentemente ristrutturato. Ospiterà eventi, workshop e congressi.

Le venue che stanno per aprire

E le news non finiscono qui.

Nel 2023 sarà inaugurato il Belgian Beer Palace. Ricavato all’interno della sede storica della Borsa sarà un vero e proprio “tempio della birra” di 12.000 metri quadrati con ampi spazi per l’organizzazione di meeting ed eventi. Il tutto accompagnato dalla possibilità di scoprire la storia della birra belga, degustando le migliori etichette.

Nel 2024 sarà invece la volta del Kanal – Centre Pompidou. Frutto della partnership tra il Centre Pompidou parigino e la regione Bruxelles Capitale, vedrà la luce all’interno dell’ex Garage Citroën di Place de l’Yser.

Oltre al Museo di Arte Moderna e Contemporanea, ospiterà collezioni di architettura e urbanistica, spazi dedicati a concerti e spettacoli, un ristorante e un auditorium da oltre 400 posti.