Formula 1, Monte Carlo tra incentive aziendali e team building

  

Monte Carlo è Formula 1 per definizione e la velocità è una delle situazioni in cui i team building aziendali si cimentano. Il Gran Premio di Monaco, in programma domenica 26 maggio 2019, è una delle gare più attese dell’anno ed è opzionata da diverse aziende anche come viaggio incentive. In Italia, l’esclusiva dei pacchetti F1 Experiences® abbinati a tutte le gare del Campionato Mondiale F1 è di KKM Group, tour operator con sede a Milano. “Pacchetti speciali che offrono, da un lato, la velocità e il rombo dei motori durante le qualifiche e la gara, dall’altro, l’opportunità di curiosare dietro le quinte dell’evento e incontrare i suoi protagonisti”, spiega l’azienda.

Nato nel 1929 e da allora non ha mai smesso di emozionare, diventando un’icona di glamour e mondanità in tutto il mondo, il circuito di Monte Carlo è in città: il percorso tra le vie del Principato in poco più di 3.300 metri di lunghezza inanella 19 curve ed è impresso indelebilmente nella memoria collettiva di tutti gli appassionati e non solo. Impone ai piloti un’accuratezza e una precisione millimetrica, tanto che il grande Nelson Piquet in una delle sue citazioni più celebri lo aveva paragonato ad un giro “in bicicletta dentro casa”. Forse è proprio questo il segreto dell’adrenalina che riesce ancora a regalare ai suoi milioni di spettatori, nonostante le chicanes impongano velocità decisamente inferiori rispetto alla media delle altre gare.

Svariate le aziende come compagnie di assicurazioni, food and beverage, di consulenza aziendale e altre che hanno scelto il weekend monegasco più mediatico per farsi confezionare un viaggio aziendale che comprende i posti a sedere in Tribuna K (Superiore), quella affacciata sulla curva a sinistra del Bureau de Tabac, per assistere alle qualifiche e alla gara da giovedì 23 maggio a lunedì 27. “Ma la corsa è possibile vederla anche da uno yacht ormeggiato, incontrando Lando Norris, pilota McLaren, terminando con un party riservato il sabato sera – aggiunge Andrea Cani, presidente di KKM Group -. Una formula che le aziende in cerca di proposte innovative apprezzano”.

In particolare, l’Experience – Champions Club permette di accedere alle tribune Vip e alle postazioni più esclusive: il paddock, fulcro dell’azione, l’affaccio dell’Ermanno suite penthouse, dal quale si gode una delle migliori viste di insieme del circuito, il ristorante La Marée, direttamente sul tracciato. Questi pacchetti comprendono anche la possibilità di incontrare le leggende della Formula Uno come Jean Alesi.

Monte Carlo è una destinazione molto attiva nel congressuale, leggi qui del restyling del centro congressi.

Precedente

Bene le fiere italiane, così spiega l’osservatorio Aefi

Hilton Lake Como
Successivo

Hilton Lake Como e il destination marketing come un MUST