MissiOnewsPersoneTrasporti

Saudia verso il compimento della Vision 2020, l’Arabia Saudita si apre al turismo

Saudi Arabian Airlines si prepara alla trasformazione epocale del suo Paese, pronto a diventare una destinazione di turismo aperta ai flussi internazionali. La compagnia dell’Arabia Saudita vola dall’Italia con 13 servizi tra Roma e Milano e pone l’Italia al 4° posto tra i mercati di maggior traffico in Europa.

“Il primo bacino è la Turchia, segue il Regno Unito e poi viene la Francia – spiega il sales & marketing manager Fabio Zinanni -. Il 60% dei nostri clienti è composto da pellegrini che si recano a Jeddah e il 35% è rappresentato da viaggiatori d’affari. Di essi il 5% prosegue verso le destinazioni del network Saudia (così viene chiamata la compagnia familiarmente), che comprende gli Stati Uniti”.

Dal Belpaese volano a Jeddah i musulmani in pellegrinaggio alla Mecca, tra essi i rappresentanti della comunità egiziana, tra le più numerose, con 140mila residenti secondo l’ultimo rapporto sulle popolazioni di migranti del Ministero del lavoro.

Nei primi sei mesi dell’anno il vettore, aderente a Skyteam, ha movimentato 17 milioni di passeggeri, crescendo del 7%. Entro il 2020 prevede di aumentare la flotta da 170 aerei a 200, mentre negli ultimi tre anni ne ha ricevuti 80 nuovi.

Saudi Arabian Airlines, asset dell’apertura al turismo leisure

Compagnia aerea governativa, l’espansione di Saudia rientra in progetti più ampi di sviluppo del Paese, chiamato Saudi Vision 2030. Si tratta del piano per ridurre la dipendenza dal petrolio dell’Arabia Saudita, diversificare l’economia e sviluppare settori di servizio pubblico come sanità, istruzione, infrastrutture, attività ricreative e turismo. La prima volta è stato annunciato nel 2016.

“Il Paese sta cambiando profondamente – osserva Zinanni -: dal punto di vista della mobilità è in procinto di aprire il nuovo aeroporto che porterà la capacità da 30 a 90 milioni di passeggeri, anche le modalità di rilascio del visto stanno evolvendo ed è ora possibile realizzarlo online, per determinate tipologie di ingressi”.

Visto online per i grandi eventi

Il test condotto durante l’evento della Formula E (la Formula 1 con monoposto elettriche) nel dicembre scorso si è rivelato soddisfacente e l’opportunità dell’e-Visa viene dunque estesa ai viaggiatori. Con probabilità, in una fase iniziale, viene ‘aperto’ durante i grandi eventi sulla corniche di Jeddah, la zona turistica costiera lunga 30 chilometri affacciata sul Mar Rosso.

Ne è un esempio Jeddah Season, appuntamento estivo di luglio che richiama visitatori da tutta l’area mediorientale e che annuncia come Jeddah diventerà una meta di turismo leisure, pronta ad accogliere i cittadini di tutto il mondo. In procinto di partire anche nuovi eventi che puntano a valorizzare e far conoscere l’Arabia Saudita più ampiamente, da settembre a dicembre gli appuntamenti sono calendarizzati e aperti alle prenotazioni online. In Italia al momento c’é solo la One People Travels, in collaborazione con il tour operator italo-saudita Mihrab Journeys, che possa offrire pacchetti leisure per il Regno.

Quanto al traffico d’affari, Saudi Arabian Airlines vede tra i clienti aziende del calibro di Eni, Enel, Salini Impregilo, Italferr che sta realizzando la ferrovia ad alta velocità  – il complesso Saudi Landbridge Project: 1300 Km tra Jeddah sul Mar Rosso e Al Jubail sul Golfo Arabico – e che porterà il servizio ferroviario dentro al nuovo aeroporto internazionale.

Saudi Arabian Airlines

Inizia la Hajj Season, il pellegrinaggio alla Mecca

Al via la Hajj Season 2019

In questo periodo si tiene il pellegrinaggio più importante dell’anno, l’Hajj, della durata di circa 30 giorni e la compagnia aerea sta sostituendo gli attuali nuovi aerei A320 per aumentare la capacità e soddisfare le crescenti richieste. Ad esempio, da Malpensa Saudia vola con l’A330 in queste settimane, in configurazione 30 business e 300 economy, al posto dell’abituale A320 con la disposizione di 20 posti in classe d’affari e 90 in classe economica.

Il vettore si attende di movimentare 1,2 milioni di pellegrini da 100 destinazioni nel mondo per l’importante evento religioso che ogni anno (lunare) accoglie dai 2 ai 3 milioni di persone.

Saudi Arabian Airlines

Il nuovo servizio di bordo: con lo chef in business class

“La cucina a bordo di Saudi Arabian Airlines è preparata secondo standard di livello mondiale, abbinando haute cuisine a tecnologia della scienza alimentare”, aggiunge Zinanni. Il servizio di catering della compagnia aerea, Saudia Catering, si è guadagnato una reputazione internazionale per la qualità dei propri alimenti, messa al servizio non soltanto di Saudi Arabian Airlines, ma anche di altre compagnie aeree nazionali e internazionali.

In business class è stato recentemente introdotto ‘Chef on Board’, a disposizione per tutto il viaggio e on demand.

travel policy
Precedente

Travel policy, i 5 consigli dell'esperto per renderla più efficace

Pechino Daxing
Successivo

Pechino Daxing, il 30 settembre apre il mega aeroporto cinese