MissiOnewsTrasporti

Air Italy consolida sugli Stati Uniti: LAX, SFO e Toronto confermate nel 2020

Air italy verso gli Stati Uniti: la compagnia aerea riprenderà i voli anche l’estate prossima. Dall’inizio della Summer Iata, il 29 marzo 2020, il vettore tornerà a volare su Los Angeles, San Francisco e Toronto, in aggiunta alle rotte annuali su New York e Miami. Le vendite di questi voli sono già attive.

L’anticipo di comunicazione e messa a sistema dei servizi indica la volontà di Air Italy di presidiare un mercato importante come quello transatlantico. Rossen Dimitrov, chief operating officer, osserva: “Grazie agli eccellenti risultati registrati sul nostro network nel corso del 2019, siamo molto orgogliosi di poter annunciare l’inizio delle vendite per l’anno 2020, garantendo la copertura dell’intera rete per la prossima estate”.

Oltre alle rotte nordamericane vengono confermate tutte le attuali destinazioni sull’Africa (Il Cairo, Dakar, Accra, Lagos e Sharm el Sheikh) e i voli domestici multi-frequenza giornaliera fra Milano Malpensa e Roma, Napoli, Palermo, Catania, Lamezia Terme, Cagliari e Olbia. Le frequenze sono in connessione con la rete internazionale.

Air Italy verso gli Stati Uniti, Malpensa al centro

Milano Malpensa rimane al centro del network 2020 di Air Italy, con oltre 170 frequenze settimanali sull’hub, 26 delle quali per il Nord America. Questo lo schema:

Su New York: volo  giornaliero annuale

Verso Miami: 5 frequenze settimanali annuali

Los Angeles: 4 frequenze settimanali nella stagione estiva

San Francisco: 4 frequenze settimanali nella stagione estiva

Toronto: 6 frequenze settimanali nella stagione estiva

Inverno 2019/2020, il network di lungo raggio

Aerolinea a vocazione leisure, durante la stagione invernale 2019/2020 opererà nuove destinazioni stagionali di lungo raggio. Ad esempio le Maldive – una rotta presidiata fino alla fine delle vacanze di Pasqua 2020 – Mombasa e Zanzibar.

Queste nuove direttrici vengono introdotte il prossimo ottobre 2019 e saranno operate da A330-200 andando a sostituire i collegamenti con Los Angeles, San Francisco e Toronto, sospesi nella winter season.

air italy verso gli stati uniti

Dine on demand sui voli intercontinentali

Tra i recenti miglioramenti del servizio sui voli intercontinentali c’è la possibilità per i passeggeri della business class di richiedere la cena in un particolare momento durante il viaggio. Inaugurato questa primavera sul primo volo Milano-Los Angeles, “dine on demand” si unisce al servizio da tavola completamente nuovo nel menù e nei dettagli di posate e porcellane.

Air Italy è anche la prima compagnia aerea italiana ad introdurre l’acquisto del servizio Fast Track direttamente sul proprio sito web, al prezzo di 9 euro. Oltre ad essere pioniera nell’attivare l’opzione di genere non binario per i passeggeri che prenotano voli online. “I clienti selezionano M (maschio), F (femmina) o X (altro), in corrispondenza con quanto presente sui loro passaporti emessi da alcuni Stati”, spiega una nota. Lo scorso anno, l’International Air Transport Association (Iata) ha approvato le modifiche alle procedure di prenotazione in modo da includere opzioni di genere non binari, nell’ottica di un approccio inclusivo.

Partnership aeree: Aegean Airlines e Alaska Airlines

Infine, per spingere il traffico sui suoi voli, Air italy ha siglato due accordi di collaborazione. Uno con Aegean Airlines per il mercato greco e l’altro con Alaska Airlines per gli Stati Uniti. I passeggeri di Air Italy provenienti dagli USA (Los Angeles, San Francisco, Miami e New York, ma anche da Toronto in Canada) possono volare ad Atene via Malpensa. Inoltre, tutti i clienti Air Italy in partenza dai principali aeroporti dell’Italia centrale e meridionale, come Roma, Napoli, Palermo, Catania, Lamezia Terme, Cagliari e Olbia hanno l’opportunità di raggiungere Atene via Malpensa.

Lo stesso tipo di accordo è stato siglato con l’aerolinea dell’Alaska. Grazie ad esso sono 10 le destinazioni negli States e in Messico a beneficiare dell’agreement: Anchorage, Honolulu, Las Vegas, Seattle, Portland, Palm Springs, San Diego, Seattle, San Jose (California) e Guadalajara ( Messico).

I passeggeri di Air Italy possono collegarsi al network di Alaska Airlines che insiste sugli aeroporti di Los Angeles, San Francisco e New York (JFK), serviti direttamente da Air Italy con la propria flotta di Airbus A330-200, che prevedono 24 posti, dotati di sedili reclinabili in business class e 228 posti in Economy.

L’accordo consolida il lancio dei servizi non-stop per Los Angeles e San Francisco inaugurati lo scorso aprile e di New York, operativo dal 2018.

Vedi qui l’inaugurazione del volo Malpensa-San Francisco.

Atlantia il partner di Fs in Alitalia
Precedente

E’ Atlantia il quarto partner dell’operazione Alitalia

Staycity
Successivo

Staycity sbarca in Italia con una prima apertura a Venezia Mestre