buono mobilità aziendale

Il buono per la mobilità aziendale in Francia: le imprese ampliano il welfare

Il buono mobilità diventa realtà in Francia: dal 1° gennaio 2022 le aziende potranno offrire ai propri dipendenti un ticket da spendere per gli spostamenti casa-lavoro. Sul modello del voucher per il pasto, il nuovo strumento di welfare aziendale è «una soluzione di pagamento facile da usare», spiega una nota del ministero dei Trasporti.

Va, dunque, ad integrare il pacchetto di mobilità sostenibile già in vigore, contribuendo a sostenere i costi di carburante, ma anche «la fornitura di veicoli elettrici, ibridi plug in o a idrogeno», precisa il comunicato.

Inoltre, comprende i noleggi e il car pooling.

Buono mobilità aziendale: un’ottima idea dalla Francia

Quali costi copre il buono mobilità prepagato introdotto in Francia?

Il dipendente beneficiario può acquistare:

servizi di car pooling

noleggio di veicoli elettrici, ibridi plug in o a idrogeno self service accessibili su strade pubbliche

biglietti per il trasporto pubblico

combustibili

energia o ricarica per veicoli elettrici, ibridi plug in o a idrogeno

biciclette e cicli a pedalata assistita

attrezzature per cicli e cicli a pedalata assistita

manutenzione e riparazione di cicli e cicli a pedalata assistita

biglietti di parcheggi custoditi per biciclette

assicurazioni per biciclette e biciclette a pedalata assistita

noleggio, indipendentemente dalla durata, e fornitura in self service di biciclette, cicli a pedalata assistita, mezzi di trasporto personale, ciclomotori e motocicli

veicoli per il trasporto personale a motore

Approfondisci sul welfare aziendale con l’indagine di Edenred.

Come funziona il voucher per gli spostamenti casa-lavoro

Il buono mobilità deve riportare il nome del lavoratore e l’azienda che lo eroga. Il periodo di validità, fissato dall’emittente, deve estendersi almeno fino all’ultimo giorno dell’anno solare in cui è stato emesso.

Per richiederlo si compila un modulo su Demarches-simplifiees.fr.

Il Ministero deve approvarlo e le imprese devono fornire almeno uno dei beni e servizi elencati. I voucher di mobilità verranno emessi da società specializzate, con le quali le aziende stipuleranno un contratto di fornitura.

In Francia, il pacchetto di mobilità sostenibile consente ai datori di lavoro di coprire le spese di viaggio dei lavoratori nel tragitto casa-lavoro effettuato con modalità alternative all’auto privata.

Il sostegno è esente da oneri sociali e imposta sul reddito fino a 600 euro annui. Per ogni dipendente. Ma deve essere abbinato al rimborso parziale di un abbonamento al trasporto collettivo oppure a una bicicletta ad uso personale.

Dal 1° gennaio 2022, scooter e mezzi di trasporto personale (monopattini, Segway, skateboard, hoverboard) entrano nel pacchetto di mobilità sostenibile.

Potrebbe interessarti Arval for Employee, il welfare aziendale con la mobilità.