MissiOnewsTech & Web

La CSR si fa anche con lo shopping online grazie a Buyandhelp.it

Le aziende che credono e investono nella responsabilità sociale d’impresa da oggi possono contare anche su Buyandhelp.it (scoprilo qui). La nuova piattaforma permette di compiere acquisti in molti negozi online con 2 vantaggi: risparmiare grazie al meccanismo del cashback e fare una donazione (senza costi aggiuntivi) per sostenere un’iniziativa solidale a favore dei bambini.

Le imprese che vogliono adottare il progetto trasformando i gesti quotidiani di acquisto online dei propri dipendenti in azioni solidali hanno la possibilità di inserire nella rete intranet aziendale Buyandhelp.it brandizzandone la home page.

Buyandhelp.it: come funziona

Buyandhelp.it

Il meccanismo è semplice. Utilizzando i propri negozi preferiti, ma accedendo al sito buyandhelp.it, l’utente ottiene un rimborso (variabile a secondo del negozio scelto) e sostiene un progetto solidale di buy and help a sua scelta. L’acquisto genera automaticamente una donazione, pagata da Buy and Help, che finanzia il progetto scelto.

In questa prima fase di start up hanno aderito alla convenzione più di 1.300 negozi online. Tra essi i più importanti brand dell’e-commerce quali Amazon, Yoox, Expedia ed Eprice. La gamma delle offerte commerciali copre ogni ambito di consumo e andrà ampliandosi nel tempo per soddisfare anche i settori di nicchia.

Per quanto riguarda i progetti solidali, il team di Buy and Help si occupa di selezionarli, verificandone l’andamento e informando gli utenti sul loro sviluppo. A oggi facendo shopping online è possibile sostenere, per esempio, la Babboleo Onlus con il progetto “Fondo emergenza per bambini nelle famiglie in difficoltà” e l’Ospedale Pediatrico Istituto Giannina Gaslini di Genova con il progetto di cura delle fratture ossee dei bambini.

Buyandhelp.it: il progetto

Buy and Help nasce dall’idea di un team esperti nel management imprenditoriale che ha voluto utilizzare le competenze acquisite nel mondo dell’e-commerce a favore di un progetto solidale, il più possibile vicino alle persone. A curare la campagna di lancio del progetto è Vangogh, agenzia creativa milanese parte di AIM Group International.

Approfondisci l’acquisizione della maggioranza di Vangogh da parte di AIM Group International.

Come dice Max Galli, fondatore e presidente di Vangogh: “Mi sono innamorato immediatamente del progetto al punto da diventare parte integrante di questo gruppo di pragmatici sognatori che desiderano un mondo migliore per i bambini. Condividiamo i valori e gli ambiziosi obiettivi che muovono questa grande iniziativa: aiutare i bambini in difficoltà con una modalità innovativa che abbiamo contribuito a creare”.

Vangogh gestirà i canali social del brand e si occuperà di tutte le azioni di comunicazione online e offline.

 

roma-dallas di american airlines
Precedente

Volo Roma-Dallas: American Airlines raddoppia da Roma

L'aeroporto di Fiumicino è high tech
Successivo

L'aeroporto di Fiumicino è high tech, meno code con i controlli biometrici