MissiOnewsTrasporti

Il traffico aereo internazionale riprende: Iberia sale a 112 destinazioni

Il traffico aereo internazionale riprende lentamente e secondo le iniziative dei Governi sulle riaperture delle attività economico e sociali. L’ultima analisi di Oag sulla settimana numero 16 del 2021, cioè quella del 12 aprile scorso, mostra una capacità di posti disponibili pari a 7,4 milioni in Europa. E’ oltre il doppio dell’anno scorso e il 27% in meno rispetto al 2019.

Tra i vettori aerei che riattivano rotte di lungo raggio c’è Iberia, che dalla Spagna riprende i collegamenti su Boston, Chicago e Los Angeles in luglio. Andando a rinforzare sugli Stati Uniti dove già opera il New York e il Miami.

La ripresa del traffico aereo internazionale secondo OAG

Traffico aereo internazionale riprende: Iberia da e per l’Italia

Dall’Italia, la compagnia sta volando da Roma, Milano, Venezia, Firenze, Napoli e Bologna. Invece nell’estate riprenderà i servizi su Bari, Cagliari, Catania, Bergamo, Olbia e Palermo.

«Non sono tutti attualmente in vendita nei sistemi di prenotazione – spiega una portavoce a Missionline.it -, ma lo saranno nei prossimi giorni. Al momento si possono prenotare i biglietti per Bergamo, Catania e Olbia oltre alle destinazioni di tutto l’anno come Roma, Milano, Venezia e altre».

Tra le novità della compagnia spagnola c’è la richiesta di autorizzazione di un operativo sulle Maldive, in luglio e agosto, due volte alla settimana.

Il lungo raggio di Iberia sale a 112 rotte

Mano mano che le restrizioni ai viaggi vengono tolte, Iberia aggiunge rotte.

Nel terzo trimestre 2021, tra tutte le aerolinee del gruppo ne avrà reintegrate 112 rotte, di cui 24 di lungo raggio e 88 di medio-corto.

In particolare, in America Latina le mete collegate a Madrid sono ora 18, con l’introduzione di Cali (Colombia), Guayaquil (Ecuador) e San Juan in Porto Rico.

Tra le rotte estive europee, infine, ci sono Bergen, Budapest, Corfù, Dubrovnik, Oslo e Spalato. Iberia Express servirà le tradizionali mete vacanziere greche Heraklion, Mikonos, Santorini e Cefalonia, così come Malta e Zara, in Croazia.

In Nord Africa è la regionale Air Nostrum ad operare su Casablanca, Marrakech e Tangeri, così come sull’Algeria da giugno. Le isole Canarie e Baleari rimangono il focus di Iberia Express.

Approfondisci: Iberia distribuisce con NDC alla clientela corporate.

Il Travel Pass Iata sulle rotte dell’America latina

Iberia è la prima compagnia aerea a rendere disponibile il Travel Pass di Iata sulle rotte dall’Europa  all’America Latina.

L’Uruguay è il paese scelto per il lancio dell’applicazione: i passeggeri sulla Madrid-Montevideo possono caricare i risultati del tampone negativo al Covid19 sull’app. E anche i certificati di vaccinazione.

I passaggi da completare sono questi:

– Compilare un modulo di registrazione;

– Attendere un invito personalizzato da Iata per creare un account sull’app e collegalo al tuo passaporto;

– Fissare un appuntamento per un test Covid-19 in uno dei centri di test elencati;

– Attendere i risultati del test, che Iata verificherà e garantirà che soddisfi i requisiti del documento del paese di destinazione;

In aeroporto il viaggiatore deve solo mostrare il messaggio Iata Travel Pass: “OK per viaggiare”, che fornirà un’esperienza senza contatto e senza interruzioni. I passeggeri devono fornire tutti gli altri documenti di viaggio richiesti come passaporti e visti

GUARDA IL VIDEO SU IATA TRAVEL PASS

 

rientro dall'estero ordinanze
Precedente

Rientri dall’estero: nuove ordinanze del Ministero della Salute

sicurezza del dipendente in viaggio di lavoro
Successivo

Sicurezza del dipendente in viaggio di lavoro: Bizaway integra Riskline