MissiOnewsTrasporti

Le mosse di Fs e Ntv dal convegno di Reggio sulla stazione Mediopadana

Al convegno organizzato da CarServer intitolato Prossima Fermata Domani, per fare il punto sull’utilizzo della stazione Mediopadana di Reggio Emilia  a due anni dalla sua inaugurazione, un’opera d’arte realizzata dall’archistar Calatrava e situata a fuori dal sedime cittadino.

“L’unica in Italia a proporre un’ottima integrazione con il trasporto su gomma” come ha sottolineato Romano Prodi che ha partecipato al convegno. Convegno a cui non potevano non esserci i due grandi player del trasporto ferroviario in Italia, Fs e Ntv, presenti entrambi naturalmente alla stazione di Reggio Emilia, e il ministro delle infrastrutture e dei trasporti Graziano Delrio, un reggiano doc.

Michele Elia, ad di Fs

Michele Elia, ad di Fs

“Abbiamo creduto e continuiamo a credere a questa stazione tanto che nell’ultimo anno abbiamo aumentato del 40% i passeggeri dell’alta velocità da Reggio Emilia, raggiungendo il mezzo milione  di passeggeri, con oltre 1400 al giorno” ha affermato l’amministratore delegato di Ferrovie dello Stato Michele Elia, che ha aggiunto: “la serviamo con 21 Frecciarossa al giorno con 21 collegamenti da e per Milano, 15 da e per Roma, 4 da e per Rimini e Ancona, di cui 2 in prosecuzione su Pescara, Foggia e Bari, connessioni dirette con tutti gli altri hub del sistema AV , ovvero Torino, Bologna, Firenze, Napoli e Salerno”.

Flavio Cattaneo, ad di Ntv

Flavio Cattaneo, ad di Ntv

“Per noi questo territorio è molto importante anche perché lanciamo dal 15 dicembre ItaloBus che potrà allargare il bacino d’utenza di Reggio Emilia sino a Cremona o Mantova, bacino dove noi contiamo ben 150 mila imprese che possono esser interessate a una nuova mobilità che fa leva sull’integrazione tra treno e gomma a partire dal prossimo 15 dicembre” ha spiegato l’ad di Ntv Flavio Cattaneo, che ha continuato parlato del portale dedicato proprio alle aziende Italoimpresa, sottolineando che “proprio sul web vendiamo oltre il 90% dei nostri biglietti”.

Imprese che qui sono molto presenti, come ha sottolineato anche il ministro DelRio, parlando poi dell’“importanza della continuità amministrativa. Sul mio tavolo ci sono progetti di 35 anni fa mai finiti, mentre in questo caso gli sforzi congiunti di Governo, Regione, Provincia e Comune hanno potuto far realizzare questa stazione”.

Elia ha poi parlato dei tanti collegamenti che Trenitalia effettua sugli aeroporti italiani, un altro esempio di integrazione, in questo caso tra ferrovia e trasporto aereo: “Abbiamo 100 collegamenti al giorno tra Roma e Fiumicino, con 4 all’ora per Termini e 4 per Tiburtina durante il Giubileo. Tanti anche i collegamenti sia da Centrale e Garibaldi che da Cadorna su Malpensa, mentre abbiamo un progetto anche per lo scalo di Venezia. Abbiamo ancora negli occhi i 13 milioni di passeggeri che sono andati all’Expo in treno, di cui un milione in Frecciarossa”.

Precedente

Trimestrale positiva per NH Hotel, che sbarca a Londra con un NHow

Successivo

E' boom di rotte in Europa per Emirates, Etihad e Qatar Airways