AutoGreenServizi

L’assistenza Nissan continua anche durante l’emergenza Covid-19

«L’assistenza Nissan continua anche durante l’emergenza Covid-19». In questo periodo buio per il paese, anche l’industria automotive è ferma. Anche se non completamente, come spiega Luisa Di Vita direttrice comunicazione di Nissan Italia. «Prendiamolo come un pit stop più lungo del solito», recita un tweet di Nissan legato all’emergenza Coronavirus. Intanto, Nisan è leader italiano nei veicoli commerciali elettrici. E fra i primi per auto Z.E., ovvero zero emission.

Veicoli Nissan, ne parla la direttrice della comunicazione

A che punto è la diffusione nelle flotte di modelli come la Leaf o e NV200?

«In Nissan siamo da sempre sensibili ai temi di tutela dell’ambiente, dell’utilizzo responsabile delle risorse e della lotta agli effetti del cambiamento climatico. Abbiamo dato vita ad un’intera filiera legata alla mobilità sostenibile, con soluzioni di mobilità integrata per flotte aziendali e per privati, con una gamma al 100% elettrica.

Assistenza Nissan

Luisa Di Vita, direttrice comunicazione Nissan Italia

Nissan e-NV200, il nostro veicolo commerciale a zero emissioni, è il modello di punta per le consegne dell’ultimo miglio che garantisce un’autonomia di circa 300 km sul ciclo urbano. Questo risponde pienamente alle ristrettezze ambientali per le consegne commerciali nelle città. Con un design compatto della batteria è possibile trasportare un carico molto elevato pari a circa 700 kg di peso.

Proprio per questo, è impiegato per i servizi di noleggio e di trasporto di tutta Europa. Arrivano nuovi ordini per le flotte di Dhl, Chronopost, Dpd. In Italia invece diverse aziende ci hanno scelto per le loro attività logistiche e di consegna, come Poste Italiane, Dhl e Gls, ma anche aziende energetiche come A2A e Iren.

La Nissan Leaf, la nostra icona della mobilità a zero emissione si è rivelata la vettura perfetta sia per utilizzo cittadino ma anche per le lunghe percorrenze con una sola ricarica, grazie ai 385 km di autonomia con la nuova batteria da 60 KWh.

Leaf è la vettura utilizzata da tante aziende di grandi e medie dimensioni. Abbiamo chiuso importanti accordi con Enel e con Sibeg – imbottigliatore dei prodotti di The Coca-Cola Company. Siamo attivi anche sul fronte della pubblica amministrazione con diverse flotte di Leaf consegnate a Lombardia, Emilia Romagna e Sardegna. Oltre a comuni come Roma Capitale e altri».

Assistenza Nissan, l’azienda è vicina ai clienti

Durante questa emergenza Covid-19, i vostri 90 servizi di assistenza sono operativi? Solo per la Protezione Civile o anche per gli utenti “normali”?

«Anche in questo momento di emergenza sanitaria, abbiamo deciso di essere sempre vicino ai nostri clienti. Per questo continuiamo a garantire un servizio di emergenza per la riparazione di veicoli. Il servizio di assistenza Nissan è erogato tramite le officine distribuite sul territorio italiano, adottando le massime misure precauzionali. Inoltre, continuiamo ad assicurare il servizio di assistenza stradale, che prevede il trasporto del veicolo in un posto sicuro e supporto ai clienti per il loro rientro a domicilio, anche nel caso in cui i clienti non fossero in grado di rinnovare la copertura annuale di assistenza stradale. In aggiunta, per tutti i ruoli chiave direttamente impegnati nelle attività a tutela della salute e sicurezza della popolazione, i servizi di assistenza stradale sono erogati gratuitamente, a prescindere dall’età della vettura.

Siamo poi particolarmente orgogliosi di aver potuto fornire il nostro contributo a chi lavora duramente per tirare fuori il Paese da questa crisi. Abbiamo infatti dato in comodato gratuito una flotta di 240 vetture alla Protezione Civile (leggi i dettagli) per il trasporto di medicinali e apparati di sicurezza con oltre 90 punti di assistenza in tutta Italia a disposizione per ogni supporto».

Quale assistenza Nissan e quali servizi date alle aziende che introducono in flotta una Nissan a emissioni zero?

«Nissan è in grado di fornire alle grandi aziende un servizio di consulenza per sviluppare la mobilità elettrica anche su grande scala. Offriamo prove prolungate delle vetture elettriche per far sì che siano conosciute e apprezzate le doti dinamiche e di efficienza energetica di tale mobilità.

Inoltre, grazie ai nostri partner, forniamo diverse modalità di ricarica tra wallbox, colonnine AC, sistemi di ricarica rapida DC. Oltre a soluzioni ad hoc per semplificare la gestione operativa».

Siamo a 4 mesi di distanza dalle prime vendite della nuova Juke. Considerando lo stop degli ultimi 30 giorni, come sta andando la risposta dei clienti? Avete già qualche numero?

«Quasi dieci anni dopo aver creato i crossover compatti, abbiamo presentato la nuova generazione di Nissan Juke, per reinventare ancora una volta questo segmento.

Dal lancio commerciale di gennaio, in Italia registriamo un riscontro molto positivo da parte dei clienti, in termini di interesse e vendite. In particolare, la vettura ha attratto i privati a conferma dei punti di forza del nuovo Juke quali la tecnologia e il design, più della metà ha scelto le versioni N-Connecta e N-Design. O oltre un terzo ha optato per la nota di colore con la versione più cool dotata di due colori di vernice, mettendo in luce i particolari e l’eleganza dello stile».

Guarda il video del nuovo Juke

Come sarà la Qashqai 3?

«Siamo pronti per ripartire con molte novità, ma si dovrà pazientare ancora un po’ per conoscerle in dettaglio».

 

rilanciare l'automotive
Precedente

L'auto aziendale al centro del rilancio dell'automotive post Coronavirus

qualità dell'aria in Lombardia durante il coronavirus
Successivo

Qualità dell'aria in Lombardia durante il Coronavirus: lo studio Arpa