AutoGreen

Con Nissan e-Nv200 continua il focus sui van elettrici

Con Nissan e-Nv200 la casa giapponese batte il ferro sul Regno Unito, paese intento alla promozione e allo sviluppo di una mobilità a zero emissioni. Nissan ha, infatti, siglato un accordo di fornitura con l’azienda di logistica internazionale Dpd che punta entro fine anno, con il 10% della flotta, ad ottenere il primato nel settore in termini di utilizzo di veicoli elettrici.

«Passare a flotte a emissioni zero è una rivoluzione fondamentale per le aziende che desiderano ottimizzare l’efficienza delle loro operazioni quotidiane e riaffermare il loro impegno verso procedure sostenibili, la cui importanza non è mai stata tanto elevata  – ha commentato Soufiane Elkhomri, general manager della divisione Light Commercial Vehicles di Nissan Europe – Siamo impazienti di estendere l’impatto positivo di e-NV200 e incoraggiare più aziende a passare all’EV come soluzione di mobilità pratica, efficiente e sostenibile».

L’accordo prevede di arrivare raggiungere quota 450 veicoli Ev, quadruplicando gli attuali 91 Nissan e-NV200 usati dall’azienda negli ultimi 18 mesi.

Nissan e-Nv200 per una flotta a zero emissioni

Nissan e-NV200, con un’autonomia fino a 301 km sul ciclo urbano da omologazione Wltp (Worldwide Harmonized Light Vehicle Test Procedure), risponde perfettamente alle esigenze delle consegne dell’ultimo miglio secondo i due partner.

La batteria da 40 kWh, infatti, ha anche un design compatto, consentendo il trasporto agevole di due euro pallet fino a 701 Kg.

Il carico, grazie al pianale a soli 52 cm dal suolo, rimane semplice e facilmente accessibile tramite l’ampio portellone posteriore o le porte laterali scorrevoli.

Inoltre, il van alla spina dà la garanzia di accedere sempre alle zone ristrette a basse emissioni o a emissioni zero nei centri cittadini.

«L’accordo con Nissan rappresenta un passo importante per noi nella transizione verso un futuro più sostenibile per le attività logistiche. Questi veicoli cambiano il nostro modo di lavorare. Non si tratta solo di acquistarli e attaccare la spina ma di avere un nuovo approccio olistico alla mobilità – ha commentato Dwain McDonald, Ceo di Dpd -. Stiamo ripensando e riprogettando le nostre modalità di consegna attuali e future, con nuove reti di trasporto e nuovi tipi di depositi. È una rivoluzione a 360 gradi per il nostro settore e i veicoli elettrici a emissioni zero rappresentano il cuore di questa vision».

Nissan e-Nv200, leader tra i veicoli commerciali  EV

Ad aggiungersi alle peculiarità del veicolo anche tecnologie e funzioni di connettività che si integrano perfettamente nell’esperienza di guida. NissanConnect vanta opzioni di navigazione perfezionate, connettività Bluetooth, assieme a strumenti telematici avanzati.

Questi ultimi consentono ad autisti e gestori di implementare un uso efficiente dei veicoli.

Fin dalla sua introduzione nel 2014, Nissan in Europa ha venduto oltre 30.000 e-Nv200. In Italia sono state commercializzate circa 1.700 unità. Dunque è leader nel segmento dei veicoli commerciali elettrici sul territorio nazionale, con una quota di mercato pari a oltre il 40%.

Vedilo in questo breve video.

Il van che nasce dalla tecnologia Leaf

Nissan e-NV200 nasce dalla combinazione tra il pluripremiato Nissan NV200 e la tecnologia 100% elettrica del modello Leaf, l’auto elettrica più venduta a livello globale dal lancio nel 2010, anche in Europa e in Italia nel 2018.

Il van dispone di un’eccellente capacità di carico utile, pari a 4,2 m³. Consente ai clienti di trasportare 2 europallet o un carico di peso fino a 742 kg.

volkswagen group italia è top employer
Precedente

Volkswagen Group Italia è top employer per nove volte

Mercedes a Ginevra
Successivo

Mercedes a Ginevra con 5 novità. Ecco le auto al salone