AutoSocietà NltStudi/Sondaggi

Le auto in noleggio lungo termine superano quota 1 milione

In Italia aumenta il numero di auto in noleggio lungo termine. I dati resi noti da Aniasa, infatti, indicano che le immatricolazioni dei primi 9 mesi del 2019 sono state 213.000, sui livelli dell’anno precedente. Cresce del 14% la flotta in circolazione, la quale già a settembre aveva superato la quota record del milione.

Calano le vetture con motori Diesel, la cui quota di mercato fra le immatricolazioni di auto in noleggio lungo termine passa dal 76 al 66%. Ne segue che aumentano soprattutto le vetture alimentate a benzina e – in misura risibile – anche quelle alimentate da “fonti alternative”.

L’associazione che all’interno di Confindustria rappresenta il settore dei servizi di mobilità si concentra sul dato principale: il superamento di quota 1 milione. A riprova che la formula piace non solo alle grandi aziende, ma anche alle Pmi, ai liberi professionisti e ai privati. Questi ultimi sempre di più la scelgono come alternativa all’acquisto.

Leggi delle analisi Dataforce sul 2019 del noleggio lungo termine

Auto in noleggio lungo termine: 3 su 4 sono medio-piccole

Oltre all’aumento delle vetture in flotta, va rimarcato anche quello dei veicoli commerciali leggeri a nolo. Questi sono sempre più utilizzati nelle città anche per i servizi di consegna delle merci acquistate online.

Sul fronte delle immatricolazioni di auto, emerge l’aumento delle city car e delle utilitarie che, insieme alle vetture medie, costituiscono il 75% del totale: 3 vetture su 4 immatricolate a noleggio sono quindi auto di dimensioni medio-piccole.

Un dato lontano da quanto ritiene la politica che, nel 2019, aveva inizialmente motivato un aumento di oltre il 300% (poi rivisto fino a quasi annullarlo) della tassazione sull’uso dell’auto aziendale come una misura che avrebbe penalizzato solo limitate fasce di popolazione privilegiata che utilizzava Suv o vetture di elevata cilindrata.

Del resto la tabella in basso mostra in modo chiaro quali siano le vetture più scelte dalla clientela del noleggio a lungo termine.

Auto in noleggio lungo termine? Benzina “al posto” dei Diesel

Come detto, il gasolio vede diminuire la propria quota di immatricolazioni dal 76% al 66%. Le 20mila vetture diesel in meno sono state “sostituite” dalle benzina, aumentate di 18.000 unità. Invece le emissioni di CO2 sono aumentate.

Le restanti motorizzazioni? Sono il 10% del totale “nuovo”, con le ibride al 6%, le Gpl al 2% e le elettriche all’1% come quelle a metano.

«Gli ultimi dati – commenta il presidente Aniasa, Massimiliano Archiapatti – fanno emergere un quadro di luci e ombre per il noleggio a lungo termine. Le luci sono legate alla conferma e al consolidamento del crescente appeal delle soluzioni. Queste sono scelte sempre più spesso per soddisfare le esigenze di mobilità, sostenibile e sicura, aziendale, cittadina e turistica. Le ombre dipendono dall’approccio alle tematiche strategiche della mobilità da parte delle istituzioni nazionali e locali. Queste, attraverso normative miopi e ordinanze restrittive contraddittorie, prendono di mira il settore. E così rischiano di frenare l’avanzata della sharing mobility e il rinnovo del parco circolante più vecchio d’Europa».

Meglio lungo termine o acquisto? Scopri la ricerca Altroconsumo

Aniasa: “La crociata contro i diesel è un errore”

Archiapatti punta il dito contro la stangata sulle auto aziendali in Manovra (proposta e poi alleggerita) o i recenti blocchi della circolazione anche delle vetture diesel di ultima generazione (e con emissioni vicine allo zero).

Queste misure vanno nella direzione opposta alla sostenibilità ambientale e all’aumento della sicurezza sulle strade.

«Senza contare che contribuiscono a determinare il clima di incertezza che spinge anche le aziende a rinviare le scelte di rinnovo della propria flotta, preferendo tenere i contratti in essere in attesa di maggiore chiarezza».

Top 10 immatricolazioni vetture 9 mesi 2019

  Modello 9 mesi 2019 Var % vs
9 mesi 2018
1 PANDA 14.316 24%
2 CLIO 7.225 70%
3 500X 6.964 -16%
4 YPSILON 6.483 99%
5 TIPO 6.005 -9%
6 QASHQAI 5.773 -14%
7 3008 5.688 32%
8 RENEGADE 5.684 94%
9 500 5.262 -13%
10 GOLF 4.164 -16%

 

 

ford puma la protagonista
Precedente

Ford Puma la protagonista di MissionForum a Milano

audi Q5 turbodiesel mild hybrid
Successivo

Audi Q5 turbodiesel mild hybrid, l'inedito dei 4 anelli