AutoGreen

Panda e 500 mild hybrid, da febbraio le prime auto ibride Fiat

La Panda e la 500 saranno le due prime auto ibride Fiat. Le due city car, infatti, si apprestano ad adottare la tecnologia mild hybrid. Tale soluzione di fatto traghetterà l’azienda fondata dalla famiglia Agnelli verso la mobilità urbana elettrificata.

Gli utenti dovranno aspettare ancora poche settimane, visto che i primi modelli saranno acquistabili da febbraio prossimo (ma si possono già ordinare). La 500 hybrid e la Panda hybrid rappresentano solo l’inizio di un “percorso elettrico”, visto che Fiat continuerà con l’inizio della produzione a Torino della nuova 500 al 100% elettrica. E che proseguirà con una strategia “e-Mobility by Fca” che nel 2020 vedrà il gruppo proporre una gamma di prodotti e servizi a basse emissioni.

Auto ibride Fiat: ecco la 500 e la Panda “launch edition”

Per celebrare questo importante sbarco nella motorizzazione ibrida, la 500 e la Panda verranno presentate con la serie speciale unica “launch edition“, su cui debutta la nuova motorizzazione mild hybrid a benzina. Sotto il cofano, ci sarà un nuovo motore da 1 litro a 3 cilindri e 70 Cv della famiglia Firefly. Ad esso si affiancherà un propulsore elettrico Bsg (Belt integrated starter generator) da 12 volt ed una batteria al litio.

Cosa cambia rispetto al 1.200 cc Fire da 69 Cv? Il mild hybrid consente un abbattimento di consumi (e quindi di emissioni di CO2) in media del 20% e fino al 30% per la Panda Cross. Tutto questo senza rinunciare a prestazioni e comfort: il sistema Bsg, infatti, permette riavvii e arresti silenziosi del motore termico.

Senza contare i vantaggi dell’omologazione “Euro 6D Final“, a iniziare dalla libertà di accesso nei centri urbani a traffico limitato.

Leggi della 500 “Spiaggina”, elettrica e a noleggio con Hertz

Auto ibride Fiat

Auto ibride Fiat: come funziona il mild hybrid

Sommando i dati di vendita di Fiat 500 e Fiat Panda in Europa, si arriva a quota 400.000 unità. Con queste nuove auto ibride Fiat si potrebbe superare tale cifra. Come detto, le due city car sono già ordinabili presso gli showroom del brand torinese. Dunque occorrerà attendere il mese di febbraio per poterci salire a bordo.

Leggi del restyling di Fiat 500 L

Il sistema Bsg – con un propulsore elettrico di appena 77 kg – è montato direttamente sul motore e agisce mediante la cinghia dei servizi. Il sistema permette di recuperare energia in fase di frenata e decelerazione, immagazzinarla in una batteria al litio e sfruttarla per riavviare il motore termico dopo uno stop in marcia e per assisterlo in fase di accelerazione.

Grazie a questa tecnologia, il motore termico si spegne anche in marcia al di sotto dei 30 km/h, semplicemente selezionando la posizione di folle del cambio. Il quadro strumenti della vettura, che visualizza le informazioni del sistema ibrido, suggerisce quando farlo. Nella modalità “veleggiamento” (“coasting”), la batteria al litio alimenta tutti i servizi assicurando al guidatore il totale controllo della vettura.

Tale propulsore mild hybrid è abbinato a un’evoluzione della trasmissione manuale a 6 marce.

Scopri i piani di Fca Bank e Leasys in Polonia

La storia della 500 e della Panda, oggi auto ibride Fiat

La Fiat 500 venne lanciata nel 1957 e riproposta nel 2007 nella versione attuale. Nel 2019, ha registrato il miglior risultato progressivo di sempre, con circa 194.000 unità immatricolate e oltre 30 serie speciali.

Leggi di Fiat 500 X Sport per le flotte

Fiat Panda è invece sul mercato da oltre 40 anni. Tra i segreti della sua popolarità: dimensioni esterne compatte, grande spazio interno multiconfigurabile, ampia scelta di motori e numerose combinazioni cromatiche. Fino a oggi ne sono stati venduti più di 7,5 milioni di esemplari, fra cui quelle a trazione integrale. Furono le prime city car a 4 ruote motrici, nel 1983. E anche la prima del suo segmento a conquistare il premio “Car of the Year” (2004). Nello stesso anno, Fiat 500 è stata la prima city car a raggiungere i 5.200 metri del campo base sull’Everest.

Nel 2006, Fiat Panda fu anche la prima utilitaria con alimentazione a metano a venire prodotta su larga scala. Infine, nel 2013 la prima della sua classe a introdurre la frenata automatica di emergenza.

Leggi della Fiat Panda a gas premiata ai MissionFleet Awards 2019

connettività nell'automotive
Precedente

Connettività nell’automotive, con Land Rover aggiornamenti software over the air

Smart l'auto elettrica più venduta
Successivo

Smart è l’auto elettrica più venduta in Italia