City Suv elettrico Skoda

City Suv elettrico Skoda, dal 2025 con 400 km di autonomia

Si chiamerà Epiq e arriverà tra la fine di quest'anno e l'inizio del prossimo al prezzo base di circa 25.000 euro. Lunga 410 centimetri avrà un'ampia gamma di nuove tecnologie

Il city Suv elettrico Skoda arriverà il prossimo anno e costerà circa 25.000 euro. Si chiamerà Epic, sarà lungo 410 centimetri, avrà un bagagliaio con capacità di carico fino a 490 litri e una autonomia di oltre 400 chilometri.

A svelare il posizionamento della nuova auto è direttamente Klaus Zellmer, Ceo di Skoda Auto. «Il futuro Skoda Epiq offrirà molti contenuti a un prezzo interessante e con interni di grandi dimensioni. Questo pur con dimensioni esterne compatte. Stiamo espandendo la nostra gamma di modelli elettrici in questo segmento particolarmente popolare. Spero che questi primi teaser dimostrino che Epiq brillerà per il design moderno, l’autonomia nell’uso quotidiano e le tecnologie user-friendly, il tutto a prezzi accessibili».

Il nuovo studio di design digitale pubblicato dal costruttore del gruppo Volkswagen mette in evidenza le caratteristiche chiave del futuro city Suv elettrico Skoda.

Con una (già citata) lunghezza di 4,1 metri, Skoda Epiq avrà molto spazio per cinque persone e una importante capacità di carico. Secondo la strategia della casa auto, il prezzo di partenza è la scelta perfetta per chi si avvicina per la prima volta alla mobilità elettrica.

(Leggi di come il fatturato Audi e Skoda faccia crescere il gruppo VW)

Il city Suv elettrico Skoda secondo il progettista

Oliver Stefani, head of Skoda design, spiega infece la filosofia del futuro city Suv elettrico Skoda. «Il nuovo linguaggio di design – Modern Solid – rappresenta il nostro prossimo livello di modernità. Funzionalità intelligente e praticità sono bilanciate da un nuovo look accattivante e dal nostro approccio alla sostenibilità. Lo studio di design di Skoda Epiq incarna perfettamente tutti gli attributi chiave del nuovo linguaggio di design».

Ma che cosa rappresenta il design Modern Solid? Combina aspetto robusto, funzionalità e autenticità. Traduzione: un cofano scolpito con il nuovo marchio Skoda.

La calandra in nero lucido ospita dispositivi elettronici come il radar di distanza e la telecamera anteriore. Ci sono luci a Led bifunzionali a forma di T per le luci diurne e gli indicatori di direzione. I fari anteriori si trovano in una posizione secondaria più bassa.

I loro moduli luminosi hanno un design sfaccettato e sono dotati di tecnologia Matrix Led. Il paraurti anteriore è composto di spoiler verniciato in Unique Dark Chrome. Lateralmente c’è una linea “tornado” che separa visivamente la vetratura dal resto della carrozzeria.

City Suv elettrico SkodaI passaruota hanno un rivestimento che dà risalto alla aerodinamicità. A concorrere al “cx” anche la linea del tetto,  bassa e leggermente inclinata fino a fondersi con lo spoiler.

Anche la parte posteriore presenta un robusto paraurti con il nuovo lettering Skoda sul portellone. L’aspetto minimalista dello studio di design Skoda Epic è sottolineato dalla vernice metallizzata opaca nel colore brillante Moon White.

Skoda Epiq sarà il primo veicolo di serie con interni minimalisti Modern Solid incentrati su materiali durevoli, pratici e sostenibili.

(A gennaio iniziata la prevendita di Skoda Superb Wagon)

Le novità della Epiq, in arrivo tra fine 2024 e inizio 2025

C’è un vano portaoggetti con caricabatterie wireless per cellulare nella console centrale e ci sono vari scomparti. Nel bagagliaio ci sono ganci per borse, elementi di carico, ganci di fissaggio e uno scomparto nascosto sotto il pavimento.

La “mobile digital key”, invece, consente un’ampia gamma di interazioni con l’obiettivo dichiarato di semplificare la vita quotidiana dei conducenti. Il city Suv elettrico Skoda, inoltre, supporta anche la ricarica bidirezionale, trasformando l’auto in un’unità di accumulo di energia mobile in grado di trasferire l’energia elettrica in eccesso alla casa o ad altri apparecchi elettrici.

In base a quanto dichiarato dalla casa ceca, la Epiq sarà una pietra miliare nella storia di Skoda. La “E” all’inizio del nome sta per un modello elettrico a batteria, mentre la “Q” finale lo identifica come un membro della famiglia Suv. Epiq deriva dall’antica parola greca “epos“, che sta per “parola” o “verso”, ma anche per “racconto” o “poesia”.

Questa auto sarà realizzata a Pamplona, in Spagna, come progetto congiunto di sviluppo e produzione del Brand Group Core di Volkswagen: Skoda, Cupra e Volkswagen.

Sarà una tappa importante che il brand nata in Boami nel 1923, che nei prossimi anni investirà miliardi di euro nella sua trasformazione verso la mobilità elettrica.

Skoda Elroq, il secondo Suv compatto elettrico a batteria, sarà il primo veicolo a essere lanciato nell’ambito della nuova campagna di modelli 100% elettrici. Il suo debutto è previsto per la fine di quest‘anno.

(Visita Skoda-auto.it)

Advertisement

Lascia un commento

*