Auto

FCA ritira la proposta di fusione con Renault

FCA Renault news: Fiat ritira la proposta di fusione con il gruppo francese. Lo scrive Bloomberg poco dopo la mezzanotte di oggi, orario europeo (Cest).

Il motivo è da imputare alla mancata decisione del consiglio di amministrazione del gruppo francese che aveva promesso per ieri pomeriggio una dichiarazione. Ed è stato il secondo rinvio in due giorni.

“Il Cda non è stato in grado di prendere una decisione a causa dell’auspicio espresso dai rappresentanti dello Stato francese di rinviare il voto a una successiva riunione”, spiega una nota ufficiale di Renault.

Un comportamento che ha determinato la scelta di FCA di fare un passo indietro.

Il Cda della Renault ieri – si legge sulla testata economica – ha tenuto un incontro di un’ora nei pressi di Parigi. Senza giungere a una votazione. Lo Stato francese, maggiore azionista, ha chiesto più tempo per esprimersi.

Bloomberg scrive anche che non è chiaro se si tratta di una scelta definitiva da parte di Fiat. Come noto, la mossa è finalizzata alla creazione del terzo polo mondiale dell’automobile.

Citando una fonte governativa che desidera rimanere anonima, il giornale spiega che il partner giapponese Nissan aveva bisogno di più tempo per ulteriori rassicurazioni.

FCA Renault news, dietrofront

L’alleanza di Renault con i partner asiatici è/era un punto centrale. Sarebbe stata la più grande collaborazione Oem (original equipment manufacturers), da 15 milioni di veicoli all’anno e avrebbe portato a Nissan e Mitsubishi un incremento di un miliardo all’anno.

Il dietrofront di FCA è stata una sorpresa per il governo francese. Quest’ultimo si era speso in dichiarazioni molto positive. La fusione avrebbe promosso “la sovranità economica” dell’Europa – aveva detto un portavoce – “dove abbiamo bisogno di giganti”.

Ora John Elkann tornerà dal Gruppo PSA? Le voci si sono rincorse a più riprese, creando turbolenze sui titoli in borsa. Ad inizio anno sarebbe stata proprio la Casa d’oltralpe a proporre un merger. Che FCA respinse.

Tra i temi appetibili c’erano (e ci sono ancora) la condivisione della produzione dell’elettrico. Negli Stati Uniti è una soluzione che Volkswagen e Ford stanno attuando, ad esempio. Per la famiglia Peugeot, invece, FCA sarebbe il trampolino americano.

FCA Renault News, il rammarico francese

Con una nota arrivata alle 14.31 il gruppo francese “esprime il suo rammarico per non potere approfondire la proposta di FCA”.

La comunicazione prosegue: “Siamo grati a Nissan per l’approccio costruttivo adottato e desideriamo ringraziare FCA per gli sforzi compiuti nonché i membri del consiglio di amministrazione di Renault per la fiducia”.

La nota ufficiale conclude di ritenere opportuna la proposta “per il grande valore industriale e l’attrattiva finanziaria che comporta, creando un leader mondiale del settore automobilistico con sede in Europa”.

auto aziendali ibride
Precedente

Auto aziendali ibride cercasi: quando il green esprime i valori dell'impresa

ferrara visirun
Successivo

A Ferrara Visirun crea il best place to work