AutoGreenSguardo sul futuro

La flotta auto aziendale di 3M vira al green

La flotta auto aziendale di 3M Italia vira al green. Nel 2020 tutte le vetture del management saranno ibride, portando il 25% del parco ad essere elettrificato. «La sostenibilità è sempre stata parte integrante della strategia di 3M, non solo per quanto riguarda le scelte produttive nei vari settori in cui l’azienda opera, ma anche nella cultura che vuole trasmettere ai propri dipendenti. Una gestione responsabile della flotta ne è un esempio – afferma Vito Roberto Palmiotti, facility e security manager –. Siamo alla continua ricerca di soluzioni che permettano di diminuire l’impatto ambientale della nostra flotta, e siamo orgogliosi che gli interventi introdotti negli ultimi 7 anni ci abbiano permesso di ridurre del 31% le emissioni di CO2».

La car policy societaria ha, dunque, introdotto l’obbligo per tutti i dirigenti di un’auto ibrida entro il 2020. Il percorso fonda le sue radici nel 2011 mettendo a disposizione due auto elettriche per i trasferimenti tra gli stabilimenti.

Da allora ha introdotto modelli caratterizzati da livelli di emissioni sempre più bassi, mantenendo al contempo gli stessi standard di comfort e sicurezza.

Scopri qui il brevetto del car wrapping perfetto di 3M.

Flotta auto aziendale di 3M: come è composta

Su un totale di 260 auto, oggi otto sono elettriche, pensate per i collegamenti tra la sede principale a Malaspina di Pioltello (MI) e gli stabilimenti produttivi (tutti situati in Lombardia). Altre 12 sono ibride per il personale viaggiante ed entro la fine dell’anno ulteriori 35 auto ibride entreranno a far parte del parco auto per il management.

Oggi la flotta elettrica di 3M consente la riduzione di oltre 10 tonnellate di CO2 l’anno.

L’Italia rappresenta a tutti gli effetti una best practice tra le filiali europee di 3M: l’attuale livello di emissioni, pari a 103 gr/km di CO2 – il più basso tra tutte le flotte europee – scenderà ulteriormente, raggiungendo la quota di 92 grammi per chilometro.

Flotta auto aziendale di 3M con le ricariche in sede

Sono 30 le nuove colonnine che sosterranno l’utilizzo delle auto elettriche e vanno ad aggiungersi alle sette esistenti, rendendo accessibili queste aree anche ai dipendenti che possiedono auto elettriche. Infine, l’azienda offrirà un corso di guida per auto ibrida ai dirigenti.

Scopri di più sulla filiale italiana

Auto dell'anno 2020 a Ginevra
Precedente

Auto dell'anno 2020 a Ginevra: le 7 finaliste

La strategia Snam al 2023
Successivo

La strategia Snam al 2023, la transizione energetica passa (anche) dall'idrogeno