AutoGreenServiziSguardo sul futuro

Flotte di veicoli elettrici condivisi, Goodyear si allea con Envoy

Goodyear ed Envoy Technologies hanno realizzato un progetto di gestione di flotte di veicoli elettrici in condivisione. Si tratta di un servizio di test che punta a ridurre al minimo il tempo di fermo del mezzo ed aiutare i fleet manager a gestire al meglio il parco auto elettrico.

Quanto messo in campo dall’azienda produttrice di pneumatici e dalla società statunitense che fornisce veicoli elettrici condivisi e on demand alle comunità locali si basa sulla soluzione predittiva di Goodyear. Quest’ultima viene utilizzata per prevedere e programmare automaticamente la manutenzione e la sostituzione dei pneumatici. grazie ad essa, i gestori delle flotte di Envoy possono visualizzare lo stato delle proprie auto, programmare interventi di manutenzione e aggiornare gli appuntamenti attraverso il programma di pianificazione on demand di Goodyear, per mantenere i veicoli in efficienza.

Leggi delle soluzioni Goodyear al servizio delle flotte

Goodyear raccoglie i dati dalla flotta di veicoli elettrici connessi di Envoy

A tal fine, Goodyear raccoglie dati sicuri e anonimi dalle flotte di veicoli elettrici connessi di Envoy per prevedere e programmare i necessari interventi di manutenzione. Successivamente, utilizza la sua rete di punti vendita e furgoni che possono fornire assistenza ai veicoli, installando i pneumatici in loco presso le loro stazioni di ricarica, garantendo la sicurezza dei mezzi con il tempo minimo richiesto dal personale di Envoy.

“Con l’aumento dei servizi di car sharing e di prenotazione delle corse, Goodyear estende il suo modello aziendale rivolto alle flotte ai fornitori di servizi di mobilità condivisa, per migliorare le attività del loro parco auto nelle città”, ha detto Chris Helsel, chief technology officer della società di pneumatici americana.

Leggi di Goodyear for fleet al Salone di Ginevra

Flotte di veicoli elettrici, chi è ENVOY

Envoy fornisce veicoli elettrici in condivisione riservando una percentuale significativa delle sue flotte ai gruppi più svantaggiati. L’azienda, nata nel 2017, ha superato il traguardo di oltre 100 auto in attività presso siti di partner. Ma non si ferma qui, visto che ha in programma di lanciarne altri 1.800 in aree metropolitane statunitensi come Portland, Seattle, Austin, Chicago, New York, Boston, Miami e Washington.

“Questo progetto pilota di Goodyear rappresenta un ulteriore servizio nella gestione delle flotte e ci permette di assicurare la disponibilità dei veicoli ai nostri clienti,” ha dichiarato il co-fondatore di Envoy, Aric Ohana, dal suo quartier generale in California.

Secondo Helsel, il vantaggio di Goodyear risiede nella combinazione dell’offerta che associa competenza nella gestione delle flotte, prodotti intelligenti e una vasta rete di servizi per fornire soluzioni complete per il futuro della mobilità.

La collaborazione con Envoy nella gestione delle flotte di veicoli elettrici capitalizza sull’esperienza di test condotta da Goodyear con Tesloop, un servizio di mobilità di lungo raggio che utilizza esclusivamente veicoli elettrici Tesla (leggi dei programmi 2019), e sulla ricerca e sviluppo alla base di Goodyear Proactive Solutions. Questi sfruttano telematica avanzata e analisi predittiva per permettere agli operatori di autotrasporto di ottimizzare l’efficienza dei consumi, individuare con precisione i problemi legati ai pneumatici e risolverli prima che si verifichino.

Flotte di veicoli elettrici

Bianchi Autotrasporti sceglie Goodyear Proactive Solutions per la sua flotta

Bianchi Autotrasporti è una storica azienda di Cisterna di Latina specializzata nella distribuzione di pneumatici in tutto il centro e sud Italia. La scoietà ha scelto per i propri semirimorchi la nuova suite di soluzioni Goodyear per la gestione delle flotte basato su telematica avanzata e tecnologia analitica predittiva, in grado di minimizzare il costo totale di possesso (TCO).

Come detto, i principali vantaggi sono i ridotti tempi di fermo veicolo, l’incremento del chilometraggio dei pneumatici e i minori consumi di carburante. Più in generale, la flotta ottiene benefici in termini di puntualità, sicurezza, costi e impatto ambientale del trasporto.

Goodyear Proactive Solutions include in esclusiva G-Predict, serie di algoritmi predittivi sviluppati dagli ingegneri Goodyear in grado di prevedere e segnalare in anticipo qualsiasi potenziale problema.

Dopo avere rilevato i dati di temperatura e pressione tramite i sensori posizionati sul cerchio, il sistema trasmette le informazioni al cloud Goodyear. Queste informazioni vengono analizzate con la tecnologia predittiva e trasformate in report giornalieri. In caso di anomalia, il server invia un alert in tempo reale con l’ausilio di una semplice grafica che mostra qual è esattamente il pneumatico coinvolto e la gravità del problema. È disponibile anche un’App per l’autista, che lo informa in tempo reale di eventuali anomalie.

Un ulteriore vantaggio di Goodyear TPMS è la funzione track & trace. Grazie al GPS incorporato nel sistema, questa funzionalità permette di localizzare i propri veicoli in tempo reale, tenere traccia dei chilometri percorsi e prevenire movimenti non autorizzati.

Si tratta di una funzione essenziale per tutte quelle aziende che si avvalgono di terze parti per la trazione dei propri veicoli e che vogliono conoscere la posizione dei propri container e casse mobili.

mazda cx-30
Precedente

Mazda CX-30 entra nei crossover compatti già conforme Euro 6D

Esso Card Prepay
Successivo

Nasce Esso Card Prepay, prepagata con i vantaggi delle carte carburante tradizionali