AutoGreen

Peugeot e-Expert è il primo furgone elettrico della casa del Leone 

L’ambizione per Peugeot è quella di diventare il leader del mercato dei veicoli commerciali “con la spina” plug in hybrid e full electric. Un percorso che inizia con il lancio del nuovo e-Expert e che entro la fine del 2021 vedrà completata l’elettrificazione della gamma. Per questo primo furgone elettrico Peugeot il listino parte da 32.600 euro nella versione standard, con batteria da 50 kWh.

Arriva in autunno in concessionaria, vediamo cosa include l’offerta dedicata ai professionisti.

Peugeot e-Expert, massima flessibilità per i professionisti

Ordinabile già ora in Italia, il nuovo e-Expert adotta una motorizzazione 100% elettrica con una potenza massima di 100 kW (136 CV) e una coppia massima di 260 Nm. E’ disponibile sia nell’allestimento Pro, con lunghezza standard (4,96 metri) e batteria da 50 kWh, sia dell’allestimento premium con lunghezza da 5,31 m e batteria da 75 kWh.

Il furgone può vantare diversi livelli di autonomia chilometrica a seconda delle esigenze del cliente. Percorre in elettrico fino a 330 km (Wltp).

Sono tre, invece, le lunghezze tra cui scegliere per la massima flessibilità nel campo flotte: compact, standard e long. Assicurando la medesima capacità di traino (1000 kg) e di carico (1275 kg) della versione con motore termico.

Cosa cambia rispetto alla versione tradizionale

Sicuramente ci sono particolari esterni, come la calandra anteriore specifica sulla versione elettrica. Inoltre, si aggiungono dettagli imprescindibili come lo sportellino per la ricarica sul parafango anteriore sinistro. All’interno, invece, troviamo il comando del cambio automatico “e-Toggle“ per una guida “smart”. Una grafica dedicata per il touchscreen centrale con la 3D Connected navigation. Infine, un quadro strumenti analogico con un display a colori da 3,5’ per visualizzare il livello di consumo energetico in funzione delle prestazioni richieste al veicolo.

Questa, nello specifico, è un’evoluzione derivante dalla propulsione elettrica: il power meter visualizza il livello di consumo energetico in funzione dell’assorbimento elettrico di parecchi fattori. Tra essi, il riscaldamento/aria condizionata, il comportamento del veicolo: Eco se sta ottimizzando l’energia, Power se sta al massimo della potenza. Charge se sta recuperando.

In tutto ciò, un display a colori permette di visualizzare i flussi di energia e il monitoraggio della carica (attuale o programmata a distanza). Così come, le informazioni del computer di bordo e l’autonomia rimasta.

Furgone elettrico Peugeot: 3 modalità di guida

Peugeot e-Expert propone 3 modalità di guida da impostare attraverso il selettore Drive mode.

Abbiamo Eco (60 kW e 190 Nm erogati dal motore) per preservare l’autonomia oppure Normal (80 kW, 210 Nm), ottimale per l’uso quotidiano. Invece, Power (100 kW, 260 Nm) serve a ottimizzare le prestazioni in caso di carichi elevati.

Infine, ci sono due modalità di freno a motore che il guidatore può scegliere per la rigenerazione della batteria.

Sarà moderata, con sensazioni simili a quelle di un veicolo termico (cambio in posizione D). Selezionando la posizione “B” diventa aumentata, per avere una decelerazione maggiore e un maggior recupero dell’energia.

 

marchio DS cresce in Italia
Precedente

Il marchio DS cresce in Italia: intervista al direttore del brand Francesco Calcara

Noleggio a lungo termine di auto elettriche
Successivo

Spinta al noleggio a lungo termine di auto elettriche