AutoGalleryGreen

Lancia Ypsilon Hybrid Ecochic alla conquista delle aziende sempre più green

Lancia Ypsilon hybrid diventa ancora più green, economica, semplice nell’utilizzo: in una parola, sostenibile. Parliamo di una best seller del segmento B che si rinnova presentando la gamma Hybrid Ecochic. Obiettivo: continuare ad essere un punto saldo delle cittadine, in un periodo in cui l’auto è anche uno “scudo di protezione”.

Sotto il cofano un ibrido “mild”, che non necessita, quindi, di punti esterni di ricarica.

A far parte degli ingredienti fondamentali della formula, si aggiunge il risparmio di carburante pari al 24%, e la riduzione di emissioni di CO2 che arriva fino a 29 g/km in meno (ciclo Nedc2).

Per la Casa, un concreto passo in avanti, rispetto alla versione esclusivamente a benzina, con cui accedere anche a bonus fiscali, rivelandosi ancora una volta asso nella manica per le aziende.

Lo scorso anno nel mercato flotte, infatti, la sua quota di mercato nel segmento B, è stato pari al 18,4%, salito al 26,6% a febbraio. Una prospettiva che nei prossimi mesi potrebbe cambiare certamente, ma da Lancia i manager non si pronunciano. La missione del brand ora è evolvere il percorso sostenibile delle propulsioni alternative “Ecochic”, nato nel 2009 e arrivato a immatricolare 186.000 unità, tra alimentazioni a metano e a Gpl. E oggi tocca alla versione ibrida.

Cuore eco e motore a 3 cilindri Firefly

Lancia Ypsilon hybrid Ecochic è equipaggiata con un propulsore a 3 cilindri Firefly da 1 litro in versione aspirata da 70 Cv. Questo è abbinato a un motore elettrico Belt-driven starter generator, collegato direttamente all’albero motore, con il compito di recuperare energia in decelerazione. La parte ibrida è composta, oltre che da una batteria convenzionale, da una batteria agli ioni di litio e da uno “switch module” che gestisce gli scambi di energia per limitare al massimo carburante ed emissioni. Vediamo come funziona.

Come risparmiare la benzina Lancia Ypsilon ibrida

Quando si deve partire e si ingrana la marcia, la funzione “e-assist” attiva immediatamente il motore elettrico a supporto del benzina risparmiando già carburante. Poi, ogni volta che si alza il piede dall’acceleratore con la marcia inserita, grazie alla modalità e-coasting, la batteria si ricarica. E questo succede anche tutte le volte che si frena (e-braking). Non solo.

Intorno ai 30 km/h, sul quadro strumenti può iniziare a lampeggiare una “N”: qui mettere in folle e “veleggiare” permette di continuare a diminuire consumi ed emissioni fino all’arrivo di un semaforo o uno stop ad esempio. Per poi ripremere la frizione e vedere sul quadro strumenti la marcia consigliata da inserire. Come dire: un modo di guidare tutto nuovo, da sperimentare però con facilità, a beneficio dell’ambiente e del portafogli. Lo stesso che vi avevamo descritto con Panda e Fiat 500 mild hybrid in questo articolo.

«Ogni anno, da sola, in Italia, Ypsilon vende quanto marchi con una gamma intera. Quindi, è molto importante per noi, per i nostri concessionari, ma anche per tutti gli italiani che l’apprezzano per la qualità e il suo stile, sostenere la sua evoluzione. Ypsilon è un’auto sempre contemporanea e sempre capace di soddisfare le esigenze dei suoi clienti. Mai come oggi è importante dare risposte ai nuovi bisogni di benessere personale, ma anche di sostenibilità ambientale ed economica. Tutto questo pensando al periodo che stiamo vivendo», commenta Santo Ficili, responsabile del mercato Italia per Fca.

Lancia Ypsilon Hybrid EcoChic

Pacchetto sanificante incluso

Tra le novità, le versioni proposte comprendono tutte il pacchetto sanificante per l’abitacolo D-Fence by Mopar: un filtro trattiene le impurità che arrivano dall’esterno, blocca il particolato e il 100% degli allergeni, riducendo fino al 98% la formazione di muffe e batteri. In aggiunta, un purificatore per l’aria all’interno dell’abitacolo filtra le microparticelle, come il polline. Infine, una lampada a raggi UV che aiuta a igienizzare tutte le superfici che tocchiamo in macchina, il volante, il cambio, i sedili.

Lancia Ypsilon Hybrid “Maryne” serie limitata

Come è tradizione per il marchio, è stata lanciata una serie limitata a battezzare questo nuovo salto in avanti del marchio: la hybrid “Maryne”. Oltre a vantare le caratteristiche sopraindicate, si presenta con una carrozzeria blu, specifici abbinamenti cromatici e rivestimento dei sedili nell’innovativo tessuto seaqual: un filato in poliestere ottenuto dalla plastica riciclata, raccolta nel Mediterraneo. Un chilo e mezzo di rifiuti recuperati dal mare, nello specifico circa 60 bottiglie da 1 litro e mezzo. Ancora un simbolo della visione green di Lancia.

Lancia Ypsilon ibrida a 16.400 euro

Lancia ibrida in versione “Maryne” costa 16.400 euro.

Oltre alla carrozzeria blu, offre finiture estetiche in Dark Grey brunite che caratterizzano la griglia frontale inferiore, le calotte degli specchietti, le maniglie porta e la sigla sul portellone posteriore. Spicca la nuova personalizzazione dei cerchi da 15” e coprimozzo con logo Y, mentre sulla parte esterna la ghiera presenta una finitura nero lucida. Rispetto alla versione ibrida top di gamma Gold, la Maryne aggiunge i vetri oscurati, il cruise control e i sensori pioggia e crepuscolare.

Negli allestimenti Silver e Gold, il prezzo parte rispettivamente da 14.450 e 15.750 euro.

Ibrido: formula risparmio?

Fino al 30 giugno con un finanziamento realizzato da Fca Bank si può optare per anticipo zero, zero rate fino al 2021 e poi prime rate a 115 euro al mese (o 4 euro al giorno) per i primi 18 mesi, per poi continuare con 185 euro (per 72 mensilità). Sono inoltre disponibili diverse formule di noleggio a lungo termine offerte da Leasys 4Me per flotte e aziende.

Il modello ibrido, qualsiasi sia la versione scelta, permette di fruire delle agevolazioni assicurate dall’omologazione “green”. Si va dal libero accesso alle Ztl, ai parcheggi gratuiti, o alla tariffa ridotta sulle strisce blu di determinate città. I vantaggi fiscali (variabili in base alle normative locali), dunque, si sommano al risparmio di carburante che può arrivare, secondo Lancia, a circa 250 euro su circa 10mila chilometri di percorrenza annua.

Vedila in questo breve video.

Lancia Ypsilon Hybrid

Precedente

Riduzione dei costi Renault per 2 miliardi in 3 anni

offerta business di Telepass
Successivo

Come cambia l’offerta business di Telepass con la nuova mobilità post Coronavirus