Lexus elettrificazione auto

Lexus e l’elettrificazione, una promessa mantenuta: 100% EV entro il 2030




Lexus e l’elettrificazione: una promessa mantenuta con l’obiettivo di avere il 100% dei modelli solo elettrici entro il 2030. Dove? In Europa, Nord America e Cina. Per il marchio premium di Toyota è un target tracciato da oltre 15 anni, attraverso la strategia “Lexus electrified” pioniera nell’evolvere una gamma di auto ibride di lusso fino all’ultimo lancio di Lexus NX, il primo plug in hybrid.

Oggi questo percorso di successo commerciale in tutto il mondo subisce un’accelerazione.

Infatti, Lexus punta a far sì che i veicoli elettrici a batteria rappresentino il 100% delle sue vendite globali di veicoli nel 2035.

Lexus e l’elettrificazione: in arrivo l’elettrica pura RZ

Il marchio ha introdotto più di 30 modelli di veicoli con motorizzazioni convenzionali, ibridi e plug in hybrid in oltre 90 paesi. Entro il 2030 amplierà l’offerta di auto a zero emissioni, con altri 30 nuovi veicoli sia passeggeri sia commerciali.

Il nome della prima elettrica nativa (su una piattaforma specifica) del marchio giapponese sarà Lexus RZ e debutterà nel 2022. Andrà ad affiancare la UX 300e, crossover EV con un allestimento specifico per le flotte.

Ma per Lexus l’oggi è anzitutto la possibilità di potere offrire al mercato una vettura elettrificata per accompagnare la transizione energetica dei parchi auto. Senza stress e passo dopo passo. Con un plus: quello di basarsi su un motore full hybrid che garantisce un’efficienza unica.

GUARDA LA VIDEOINTERVISTA A ENNIO LIBERALI, FLEET, TOYOTA PROFESSIONAL E REMARKETING SENIOR MANAGER · TOYOTA MOTOR ITALIA