AutoEventiGreen

Milano-Monza open Air Motorshow acquista la dimensione internazionale

Il Milano-Monza Open Air Motorshow ha già quel qualcosa di internazionale che lo distinguerà dal Parco Valentino di Torino e dagli eventi dell’automotive che copiosi proliferano nel Belpaese. E’ questo l’aspetto che sottolinea Andrea Levy, presidente di Milano Monza Motor Show: «Stiamo contattando tutte le case automobilistiche e c’è un grande interesse a partecipare – ha detto stamattina durante la presentazione a Palazzo di Lombardia -: stanno coinvolgendo gli headquarter esteri per definire i contenuti e questo aspetto ci dice subito che il livello dell’edizione 2020 sarà più internazionale rispetto a prima. Con loro stiamo affrontando il tema di unire gli aspetti dell’innovazione con l’offerta di mercato e a questo proposito la location di Monza, con il suo autodromo, è perfetta per esprimere al meglio i contenuti tra hospitality desk e box».

Levy annuncia già che Mazda sta preparando una partecipazione straordinaria per il suo centenario, mentre da oggi fino al 18-21 giugno – le date del Milano-Monza Open Air Motorshow 2020 – l’organizzazione annuncerà via via le Case che aderiranno e quanto andranno a presentare.

Come detto, il teatro dell’happening è il tempio della velocità italiano che nel 2022 compirà 100 anni e che metterà a disposizione degli appassionati i 5,8 km del tracciato di Formula 1, oltre 10 km di circuiti interni al Parco di Villa Reale e 4,3 km di circuito dell’anello ad alta velocità.

Approfondisci su Abarth al Parco Valentino, nell’edizione precedente dell’evento che si trasferisce in Lombardia.

Milano-Monza Open Air Motorshow, test drive di elettriche e offroad

Al centro della kermesse ci saranno i test drive di tutte le motorizzazioni con un’area dedicata alle auto elettriche e un’altra alle prove offroad. Supercar paddock e motorsport paddock faranno la gioia degli appassionati della velocità, Infine, per gli amanti del passato sarà allestita un’area dedicata alle auto classiche, con l’esposizione delle più belle vetture di tutti i tempi.

«Le Case vogliono eventi dinamici, in cui i loro modelli possono esibirsi e muoversi fra il pubblico», ribadisce Levy. E a tal proposito, saranno proprio le hyper car ad attrarre l’attenzione per un effetto “show” garantito, con Pininfarina già confermato tra gli appuntamenti celebrativi per i suoi 90 anni.

Piano di comunicazione da 5 milioni

Il piano di comunicazione è di 5 milioni di euro e conta sulla partnership di Sky, che trasmetterà in diretta da piazza Duomo la President Parade del 18 giugno alle 20. Domenica 21 giugno, invece, metterà in onda l’Aci Historic Grand Prix dall’autodromo.

Se la più parte del motorshow lombardo si svolgerà proprio a Monza, Milano avrà dunque la ribalta mediatica televisiva e due punti di esposizione. In via Montenapoleone e a City Life, dove saranno esposti i mezzi della micromobilità. L’organizzazione dell’evento lavorerà dalla sede dell’Aci in corso Venezia.

Ascolta su Youtube le interviste della presentazione di oggi

In collaborazione con ACI

Per l’Automobile Club d’Italia, che è co-organizzatore, il Milano-Monza Open Air Motorshow è l’occasione propizia per accendere le luci sull’Autodromo di Monza, di cui nell’agosto scorso ha assunto la gestione su specifica richiesta di Liberty Media, la società proprietaria della Formula 1.

«Andrea Levy ha capito per tempo che i saloni statici sono ormai superati e non rappresentano più un obiettivo per le Case, inoltre c’è l’accordo con Regione Lombardia per occuparci del circuito monzese con l’obiettivo di mantenere il Gran Premio d’Italia (in ballo c’è la discussione sull’inserimento della gara italiana nel calendario della Formula 1 per altri cinque anni, fino al 2024, ndr), che da solo non basta più: questi sono i nostri impegni», ha evidenziato il presidente Angelo Sticchi Damiani.

Milano-Monza Motor Show: l’agenda dei 4 giorni

Nei quattro giorni di spettacolo automotive sono attesi 500.000 visitatori (l’Autodromo di Monza ne ha accolti 700mila con la Santa Messa di Papa Francesco nel 2017, ndr) e 40 brand automobilistici.

Mentre all’autodromo ogni espositore organizzerà presentazioni e test drive, ci saranno alcuni momenti clou tra parate e gare. Vediamoli.

Si comincia in pista con la Monza President Parade, giovedì 18 giugno alle 15.10, quando il top management dei marchi si schiereranno in griglia con le anteprime e le novità stradali, per una sfilata con le emozioni di un Gran Premio.

Gli stessi presidenti saranno attesi giovedì 18 giugno alle 20 per la Milano President Parade, testimonial di eccezione che sfileranno sul red carpet in piazza Duomo alla guida di modelli presentati per la prima volta al pubblico in movimento.

Domenica 21 giugno alle 15.10 sarà poi il momento di ACI Historic Grand Prix, l’esibizione delle monoposto di Formula 1 di tutte le epoche, organizzato anche in collaborazione con Historic Minardi Day, che si daranno appuntamento sul circuito dell’autodromo, guidate da piloti ancora in attività nonché da ex piloti che hanno fatto la storia del motorsport mondiale e da collezionisti.

Scopri di più sull’evento a questo link

seggiolini antiabbandono per bebè
Precedente

Seggiolini antiabbandono per bebè: subito in auto, multe da marzo 2020 e incentivi

2019 del noleggio a lungo termine
Successivo

Il 2019 del noleggio a lungo termine