AutoSguardo sul futuro

La nuova organizzazione di Stellantis: tutti i nomi della squadra di Ficili

La nuova organizzazione di Stellantis vede Giuseppe di Mauro al B2B, quindi con competenze per il mercato delle flotte aziendali. Il team è stato presentato ieri dal country manager in carica dagli inizi di marzo, Santo Ficili. Dopo la fusione tra il gruppo Psa e Fca, prende dunque corpo la nuova struttura che si occuperà del mercato. «Puntiamo a una squadra compatta, capace di sintetizzare ed esprimere al meglio sul mercato italiano i valori di un gruppo globale», ha detto Ficili.

La nuova organizzazione di Stellantis: il team

I responsabili dei brand sono:

  • Marco Antonini (Citroen)
  • Eligio Catarinella (Fiat e Abarth)
  • Fabio Mazzeo (Opel)
  • Salvatore Internullo (Peugeot)
  • Alessandro Grosso (Jeep)
  • Raffaele Russo (Alfa Romeo e Lancia)
  • Eugenio Franzetti (DS)

Per quanto riguarda le funzioni:

  • Rubina Rovere (Parts & Services)
  • Gianluca Zampese (Lcv)
  • Giuseppe Di Mauro (B2B)
  • Simonetta Cerruti (Used Vehicles)
  • Emiliano Franchetto e Alessandro Musumeci (Car Flow)
  • Marco Icardi (Network Development e Training)
  • Alessandra Mariani (Customer Experience)
  • Daniele De Leonardis (Customer Management Officer)
  • Federico Scopelliti e Andrea Ciucci (Stm Synergies & Transformation)
  • Claudio D’Amico (Public Relations e Communication)

Santo Ficili: «Al fianco dei concessionari»

Il country manager continua: «Abbiamo in mente un modello capace di affrontare il business con grande slancio, forti della nostra leadership sul mercato, ma senza soffermarci soltanto sul presente: dovremo tutti essere capaci di anticipare gli scenari e di proiettarci costantemente nel futuro del mercato dell’auto, mai come in questi tempi in continua evoluzione. Questa nuova squadra di professionisti metterà a disposizione quotidianamente le proprie competenze al fianco dei concessionari Stellantis in Italia».

Nel frattempo, il gruppo sta procedendo alla riorganizzazione della rete dei dealer in Europa in base al Block exemption regulation europeo (Ber). Quest’ultimo riguarda gli standard contrattuali di distribuzione, che sono in revisione nel quadro normativo UE.

Due giorni fa il Comité des constructeurs francais d’automobile (Ccfa), l’associazione che rappresenta i costruttori francesi di auto, ha reso nota l’iniziativa. In base alla quale, i concessionari riceveranno entro fine maggio la lettera di disdetta dei contratti per procedere a un nuovo accordo. Fonti di stampa asseriscono che, con probabilità, il network sarà sfoltito.

Una nota di Ccfa spiega che gli accordi di vendita, distribuzione e assistenza di tutti i marchi Stellantis si risolveranno con un preavviso di due anni. Poco dopo la nuova rete sarà definita «sulla base di criteri oggettivi e fattori chiave», si legge.

«Inoltre, i rappresentanti dei concessionari saranno invitati a riunioni di lavoro e contribuiranno così allo sviluppo dei piani e della strategia di distribuzione futuri del gruppo che apriranno la strada al nuovo sistema di distribuzione di Stellantis, tenendo conto del quadro Ber a partire da giugno 2023» .

Gli analisti commentano che le esigenze delle case automobilistiche sono quelle di seguire una domanda che sta fortemente cambiando e anche la distribuzione sul territorio deve diventare più digitale e connessa.

Santo Ficili, il country manager di Stellantis: chi è

Da marzo 2021 a capo dell’Italia per Stellantis, Santo Ficili riporta direttamente a Maxime Picat, numero uno dell’Europa. Classe 1966, è entrato in Fiat nel 1987 dopo 3 anni di scuola aziendale Lancia. All’interno del gruppo è andato a ricoprire posizioni di sempre maggior responsabilità e a 360° rispetto al business automotive. Dopo gli inizi sul campo nell’area after sales, Ficili ha maturato competenze nel settore dei veicoli commerciali e delle passenger car.

Nel 2015 diventa responsabile per la regione Emea di Mopar che racchiude tutte le attività del post vendita dei marchi della ex Fca.

Dal 2019 è a capo del business center Italy di Fca e responsabile delle sales operations di Fca in Emea.

L’andamento del primo trimestre 2021 in Europa

Con una quota complessiva di mercato del 23,6%, nel primo trimestre 2021 Stellantis si piazza al vertice delle vendite globali europee, che comprendono le autovetture e i veicoli commerciali leggeri. Per quanto riguarda i prodotti, Peugeot 208 guida la classifica dei “Top 10”, che vede tra i modelli del gruppo: la Citroen C3 e la Peugeot 2008. Nel segmento delle city cars (segmento A), ci sono Fiat Panda e la nuova Fiat 500 con oltre il 38% di quota.

Stellantis sta crescendo con i veicoli commerciali leggeri: lo share in EU è del 34,3%, con oltre 184.000 veicoli immatricolati nel periodo.

Scopri qui le auto green secondo Euro Ncap che per la prima volta ha misurato le ibride plug in.

Reinova mobilità elettrica
Precedente

La Motor Valley polo d'eccellenza della mobilità elettrica con Reinova

Roche affida a Evway
Successivo

Roche affida a Evway la gestione della flotta auto elettrica aziendale