Smarrimento patente: cosa fare, denuncia, duplicato, costi

Uno dei principali incubi degli automobilisti è quello dello smarrimento patente. Un evento che quando capita rovina la giornata del malcapitato, vista la quasi impossibilità di mettersi al volante dell’auto.

Si può guidare senza patente?

“Quasi” perché in caso di pericolo di vita a causa di calamità naturali, aggressione da parte di un’altra persona o animale qualsiasi giudice vi annullerà la multa una volta provato il fatto. Anche nel caso si possa salvare vite umane, per esempio con un trasporto d’urgenza in ospedale, è permesso guidare senza patente. L’infrazione e relativa sanzione scatterà automaticamente dopo un controllo delle forze dell’ordine, ma come già scritto sopra la multa verrà annullata dal giudice una volta accertata la motivazione che ha spinto a guidare senza documento rosa.

Smarrimento patente: cosa fare

Salvo emergenze, quando ci accorgiamo di aver smarrito la patente – anche in caso di furto – l’iter da seguire per ottenere un duplicato è semplice e costa poco:

  • Denuncia smarrimento patente
  • Richiesta duplicato patente

La prima cosa da fare è recarsi presso una caserma dei carabinieri per la denuncia di smarrimento. Bisogna portare con sé un documento di identità valido e due fototessere così da poter procedere con la richiesta di duplicato.

Una volta effettuata la denuncia si ottiene un attestato provvisorio con cui tornare subito alla guida della nostra auto nell’attesa dell’arrivo del documento definitivo.

Questo permesso provvisorio di guida ha validità 90 giorni.

[Scopri di più su Proroga rinnovo patente 2022 ]

Smarrimento patente: come ottenere il duplicato

Una volta completata la procedura di denuncia di smarrimento patente si potrà richiedere il duplicato del documento all’Ufficio Centrale Operativo del Ministero dei Trasporti.

Dopo aver fornito i documenti richiesti e pagato la pratica, il Ministero dei Trasporti provvederà all’invio del duplicato entro 45 giorni dalla denuncia direttamente all’indirizzo di residenza dell’intestatario con posta assicurata.

Il costo del bollettino PagoPA per la tariffa “2E – Duplicato Patente per Smarrimento, Sottrazione, Distruzione” è di 10,20 euro.

È indispensabile che durante la procedura di pagamento venga inserito il codice fiscale corrispondente all’intestatario della patente. Il pagamento è indispensabile per l’emissione della nuova patente, ma non è necessario per ottenere il rilascio del permesso provvisorio da parte della polizia.

La richiesta di duplicato della patente può essere presentata dal “titolare” del documento – previa identificazione con un documento d’identità in corso di validità – o da un delegato, che dovrà portare con sé sia un documento d’identità valido sia la delega sottoscritta dal titolare e fotocopia del documento d’identità valido del delegante.

In alternativa ci si può affidare a uno studio di pratiche automobilistiche o  a un’autoscuola.

Nel caso la patente di guida smarrita fosse meccanizzata – ovvero è censita nell’archivio nazionale degli abilitati alla guida – saranno direttamente carabinieri o polizia a inoltrare la richiesta di duplicato.

In questo caso, l’interessato dovrà consegnare due fotografie formato tessera e firmare nell’apposito riquadro il permesso provvisorio di guida. Le forze dell’ordine trasmetteranno tutta la documentazione agli uffici competenti della motorizzazione civile per ottenere il duplicato. La foto e la firma scansionate saranno presenti sulla nuova patente di guida.

Smarrimento patente non meccanizzata

Nel caso la patente smarrita non sia meccanizzata è compito del titolare del documento recarsi alla motorizzazione civile per richiedere il duplicato.

In questo caso, bisogna compilare il modello TT 2112 per la richiesta del duplicato, fornire una copia di un documento d’identità in corso di validità, l’attestazione del versamento postale, due fototessere, la denuncia di smarrimento e il permesso provvisorio di guida.

Nel caso il titolare del documento smarrito fosse un cittadino extracomunitario è necessario fornire anche il permesso di soggiorno o la carta di soggiorno.

Come chiedere il duplicato patente online

Se si è impossibilitati a recarsi presso una caserma dei carabinieri o ufficio di polizia  è possibile procedere alla denuncia di smarrimento patente anche online tramite il sito dedicato: extranet.carabinieri.it/DenunciaViaWeb.

In questo caso si snellisce la procedura compilando i moduli online ma bisognerà lo stesso stamparli e consegnarli presso una stazione dei carabinieri. Qui si avrà una corsia preferenziale, ma si dovranno comunque esibire due foto tessere e un documento di identità per procedere con la denuncia di smarrimento e ottenere il permesso di guida con validità di 90 giorni.

Smarrimento patente: quanto costa

Nel caso di smarrimento patente i costi da sostenere per ottenere il duplicato sono di circa 19 euro totali così composti:

  • Diritti DDT: 10,20 €
    Spese postali: 6,86 €
    Commissioni: 1,70 €

Se il documento rosa fosse, invece, rovinato e non leggibile i costi aumentano a poco più di 40 euro:

  • Versamento sul c/c 9001: 10,20 €
    Versamento sul c/c 4028: 32 €

Numero verde e info utili

Nel caso non si riceva il duplicato della patente entro 45 giorni dal rilascio del permesso provvisorio è attivo il numero verde 800.23.23.23 dal lunedì al venerdì (ore 8-20) e il sabato (ore 8-14) oppure si può inviare una email all’indirizzo: uco.dgmot@mit.gov.it specificando nome, cognome, luogo e data di nascita e numero della patente.

Se per qualunque motivo il Ministero non possa procedere all’emissione del duplicato della patente di guida in caso di smarrimento, furto o distruzione dell’originale, a partire dal 1° aprile 2022 tale notifica non sarà più inviata all’interessato su supporto cartaceo, ma sia l’esito della verifica che le informazioni con le procedure da seguire in caso di mancato ricevimento del duplicato saranno disponibili esclusivamente sul Portale dell’Automobilista, accedendo tramite SPID, o sull’app per cellulari iPatente.