Choice Hotels cresce in Giappone con più di 30 nuovi hotel

Il Giappone è un mercato sempre più strategico per Choice Hotels International. Il franchisor alberghiero ha infatti firmato una proroga di 10 anni del suo attuale accordo con Choice Hotels Japan con l’obiettivo dichiarato di aprire più di 30 nuovi Comfort hotel entro il 2033. I primi saranno inaugurati nei prossimi 3 anni nelle destinazioni più strategiche del paese tra le quali Kyoto, Matsuyama e Nagoya.

Leggi qui perché i Comfort sono i migliori alberghi economici in Germania.

L’estensione del contratto di franchising è stata firmata a Tokyo da Patrick Pacious, presidente e CEO di Choice Hotels International e Takeya Muraki, presidente e amministratore delegato di Choice Hotels Japan.

“La crescita internazionale è al centro della nostra attenzione e il Giappone è una delle destinazioni in più rapida crescita al mondo. Siamo quindi entusiasti di aumentare la nostra presenza in questo mercato globale molto ambito”, ha affermato Pacious. “Non vediamo l’ora di consolidare la nostra relazione di lunga data con Choice Hotels Japan mentre continuiamo a far crescere la presenza di Comfort e a integrare ulteriormente le nostre piattaforme digitali“.

Crescita internazionale per Choice Hotels International

Secondo le previsioni questa espansione porterà il numero di camere nel portfolio Comfort in Giappone a oltre 15.000 entro il 2025, posizionando Choice Hotels Japan tra i primi 5 operatori del paese.

Il rinnovato accordo con Choice Hotels Japan è solo il più recente step della strategia di crescita internazionale di Choice Hotels International. Nella prima metà del 2019, infatti, il gruppo ha notevolmente ampliato il numero di camere e hotel al di fuori degli Stati Uniti, cresciuti rispettivamente del 4,1% e del 5,4%.

Scopri qui come devono essere le location secondo i convention bureau europei.

Giappone: l’Expo 2025 si farà qui

Giappone

L’Expo del 2025 si svolgerà ad Osaka dal 3 maggio al 3 novembre

Il Giappone si prepara ad avere puntati tutti i riflettori mediatici tra pochi anni, aumentando così anche il suo appeal di destinazione Mice. Battute nel rush finale Ekaterinburg, in Russia, e Baku, in Azerbaijan, sarà infatti Osaka, la terza città più grande del paese, a ospitare l’Expo mondiale del 2025.

L’evento per il quale sono attesi 28 milioni di visitatori durerà 6 mesi, si svolgerà sull’isola artificiale di Yumeshima  e avrà come tema “Disegnare la società futura per le nostre vite”. I paesi partecipanti presenteranno dunque i propri progetti nei settori delle nuove tecnologie dimostrando così come le bioscienze, l’intelligenza artificiale e le biotecnologie siano strumenti per perseguire il bene pubblico.

Guarda qui come Dubai e Abu Dhabi hanno unito le forze in vista dell’Expo 2020.

 

Starhotels green
Precedente

Starhotels green con la filosofia del giardino e il no alla plastica

Anantara
Successivo

Anantara sceglie l’Irlanda per il suo primo hotel urbano in Europa