Google svela le 10 destinazioni più ricercate: buono a sapersi per il MICE

Indecisi su quale destinazione scegliere per i prossimi eventi e viaggi incentive? Un suggerimento arriva da Google. Il colosso di Mountain View ha infatti appena presentato la lista delle 10 mete che nel mondo e in Italia hanno registrato il maggiore aumento di ricerche nello corso del 2019.

Secondo i dati delle ricerche di hotel effettuate dagli utenti in tutto il mondo, la destinazione che ha registrato il maggior picco di ricerche su Google nel 2019 a livello globale è Da Nang, in Vietnam. Londra si aggiudica invece il primo posto delle 10 più ricercate dagli italiani. Da notare il 7° posto di Torino e l’8° di Napoli nella classifica basata sulle ricerche compiute dai nostri connazionali.

La classifica delle destinazioni più ricercate nel 2019 a livello globale

1. Da Nang, Vietnam
2. San Paolo, Brasile
3. Seoul, Korea
4. Tokyo, Giappone
5. Tel Aviv, Israele
6. Marsiglia, Francia
7. Vienna, Austria
8. Bangkok, Thailandia
9. Dubai, Emirati Arabi
10. Perth, Australia

La classifica delle destinazioni più ricercate nel 2019 dagli italiani

1. Londra, Inghilterra
2. Edimburgo, Scozia
3. Singapore
4. Tokyo, Giappone
5. Dubai, Emirati Arabi
6. Budapest, Ungheria
7. Torino, Italia
8. Napoli, Italia
9. New York, Stati Uniti
10. Parigi, Francia

E, sempre a proposito di classifiche, leggi la classifica ICCA e la classifica UIA delle città e Paesi che hanno ospitato il maggior numero di congressi.

Google: 5 nuove funzionalità per pianificare i soggiorni

Oltre alla classifica utile per avere spunti su dove pianificare gli eventi, Big G ha lanciato 5 nuove funzionalità per aiutare viaggiatori e aziende a organizzare i propri soggiorni. Un tool che anche gli event planner non disdegnerano.

1. Su Google.com/travel da desktop è possibile visualizzare il periodo migliore in cui viaggiare sulla base dei prezzi medi degli hotel per mese. La sezione “quando visitare” mostra le previsioni meteo, la popolarità della località selezionata e come i prezzi della stessa variano nel corso dell’anno;
2. Nella sezione “dove alloggiare” è possibile selezionare la ricerca sulla mappa suddivisa per quartieri e il costo medio degli hotel per ogni zona;
3. Storico delle ricerche: nei risultati saranno visibili eventuali ricerche già effettuate, o hotel in cui si è già alloggiato o ancora opzioni simili ad altri hotel in altre città e hotel vicini ai punti di interesse cercati;
4. Prezzo totale: nella sezione “panoramica” è possibile visualizzare il costo per una singola notte o per l’intero soggiorno, nel periodo preso in considerazione;
5. Riprendere la pianificazione: è possibile accedere alla pianificazione del viaggio su Google.com/travel, aggiungere il collegamento come se fosse un’icona di un’applicazione su smartphone e riprendere velocemente le ricerche recenti.

mandarin oriental riapre a madrid
Precedente

Mandarin Oriental riapre a Madrid il leggendario Ritz

mice di italian hospitality collection
Successivo

Italian Hospitality Collection fa breccia nel Mice con 255 eventi