Guggenheim Venezia, gli eventi al museo di Peggy

È un omaggio all’arte, un simbolo di mecenatismo illuminato e uno spazio insolito e inaspettato per eventi.

È la Collezione Peggy Guggenheim di Venezia, il museo di arte moderna contemporanea realizzato dall’ereditiera americana Peggy Guggenheim (scopri qui il museo). Di proprietà della Fondazione Solomon R. Guggenheim, si trova a Palazzo Venier dei Leoni, gioiello sul Canal Grande dove la ex moglie dell’artista Max Ernst e nipote del magnate Solomon R. Guggenheim visse per trent’anni.

Scopri qui il trend che vede i musei italiani sempre più utilizzati come spazi per eventi.

Guggenheim Venezia: eventi nell’arte

Guggenheim Venezia

La Terrazza Panoramica-Ph.-Francesca-Bottazzin

La Collezione Peggy Guggenheim è un viaggio nell’arte tra capolavori di maestri quali Picasso, Magritte e Dalì, ma è anche una location nella quale organizzare eventi privati quali cene di gala, welcome drink e/o cocktail. Per altre tipologie di eventi, gli spazi sono fruibili esclusivamente dalle imprese che sostengono il museo.

A disposizione dei planner ci sono 4 ambienti: terrazza Marino Marini, il Giardino delle Sculture Nasher, il Museum Café e la terrazza panoramica. I primi 3 sono disponibili solo per eventi serali (a partire cioè dalle 18.30) mentre la terrazza panoramica è l’unico luogo disponibile anche durante il giorno, quando il museo è aperto al pubblico.

La terrazza Marino Marini ha la vista sul Canal Grande. Ed è raggiungibile via acqua, in gondola o in barca., E’ ideale per un welcome drink o un cocktail per piccoli gruppi sino a 50 persone. Medesima capacità per il Museum Café mentre per gruppi più numerosi (350 persone in piedi, 190 sedute) è perfetto il Giardino delle Sculture Nasher. Come dicevamo, durante l’apertura del museo è possibile fruire della terrazza panoramica. Affacciata sia sul Giardino delle Sculture sia sul Canal Grande ospita sino a 150 persone sedute.

Guggenheim Venezia

Il Giardino delle Sculture Nasher-Ph. Nicolò Miana

Gli eventi possono essere accompagnati dalla visita in esclusiva del museo condotta da guide esperte. Da notare: le sale espositive rimangono aperte durante tutta la durata dell’evento.

Il museo non dispone di attrezzature tecniche: sistemi audio, microfoni e luci devono essere noleggiati dal fornitore accreditato dal museo.

Guggenheim Venezia: le mostre in cartellone

Migrating Objects: arte dall’Africa, Oceania e le Americhe nella Collezione Peggy Guggenheim; 15 febbraio–14 giugno 2020

Nella sua vita di mecenate e collezionista, Peggy Guggenheim, famosa per la sua raccolta rivoluzionaria di arte moderna europea e americana, amava spingersi oltre i limiti. La mostra esamina un momento cruciale, seppur meno conosciuto, delle sue peregrinazioni: l’interesse mostrato negli anni ’50 e ’60 per le arti dell’Africa, dell’Oceania e delle Americhe.

Lygia Clark. Pittura come sperimentazione, 1948-1958; 27 giugno–28 settembre 2020
Lygia Clark (1920–1988) è stata una figura di spicco dell’avanguardia brasiliana. La sua produzione artistica rivoluzionaria si protrae per oltre 3 decenni e include dipinti, sculture, lavori su carta, film, azioni e arte terapeutica. La mostra prende in esame gli anni cruciali di formazione dell’artista, quelli che intercorrono tra il 1948 e il 1958.

Edmondo Bacci; 17 ottobre 2020–11 gennaio 2021
Veneziano di origine, Edmondo Bacci (1913–1978) è stato uno dei pochi artisti italiani capaci di raggiungere il successo in vita. Ha esposto nei più importanti musei e gallerie d’arte nazionali e internazionali. La mostra rende omaggio all’artista concentrandosi sul periodo più lirico e felice della sua produzione, gli anni Cinquanta.

Rimanendo nella Serenissima, scopri qui The St. Regis Venice, il nuovo 5 stelle ricavato dal completo del Grand Hotel Britannia, storico albergo precedentemente conosciuto come Hotel Europa & Regina.

green nell'hospitality
Precedente

Green nell’hospitality, il caso d’eccezione Hilton Molino Stucky

ente fieristico di riva del garda
Successivo

Albarelli alla guida di Riva del Garda Fierecongressi