Meeting and Event Manager

Meeting and event manager: in arrivo la qualifica professionale




Anche i meeting and event manager potranno presto contare su una certificazione che ne attesti la professionalità. Infatti, è in fase di inchiesta pubblica finale il progetto di norma Uni – Ente italiano di formazione dal titolo Attività professionali non regolamentate – Meeting and Event Manager – Requisiti di conoscenza, abilità e competenza.

Un risultato, questo, realizzato dal tavolo di lavoro al quale hanno partecipato l’associazione della meeting industry italiana Federcongressi & eventi e Mpi Italia Chapter, facente parte dell’associazione internazionale Meeting Professionals International.

Leggi come e perché Federcongressi & eventi censisce gli eventi annullati e/o cancellati per Covid19.

Meeting and Event Manager, la normazione

L’attività di normazione nel campo delle professioni non regolamentate risponde al principio della “autoregolamentazione volontaria”, espresso all’articolo 6 della Legge 4/2013.

In conformità al Quadro europeo delle qualifiche, la norma individua i requisiti di conoscenza, abilità e competenza nonché i compiti del meeting and event manager. Tutto ciò in relazione alle principali fasi che compongono il processo di lavoro gestito dell’organizzazione di un evento.

E cioè presidio del mercato, progettazione, organizzazione pre-evento, infine svolgimento dell’evento e gestione a posteriori.

Inchiesta pubblica finale: il link al progetto

Come dicevamo, il progetto di norma è in fase di inchiesta pubblica finale. Si tratta dello step fondamentale del processo di elaborazione della norma stessa. Infatti, permette di raccogliere i commenti e ottenere, quindi, il consenso più allargato possibile.

Il progetto è a disposizione di tutti gli operatori sino al 7 aprile compreso a questo link (codice progetto: UNI1604112).

In assenza di obiezioni e previa approvazione da parte della Commissione centrale tecnica e dopo la ratifica della presidenza di Uni, il testo sarà pubblicato a catalogo. La valutazione di conformità alla norma sarà riconosciuta da organismi di certificazione, in seguito a prove di esame che attestino le conoscenze, le abilità e le competenze dei candidati.

 

Se stai lavorando in smart working non perderti questi webinar sugli effetti del Coronavirus specifici per la meeting industry.