PLF Green Pass Belgio

PLF e Green Pass in Belgio: come viaggiare dall’Italia a Bruxelles e ritorno

Cambiano i requisiti di ingresso per viaggiare in Belgio fra Plf e Green Pass. La prima semplificazione è che sono abolite le differenze di procedure in base al Paese di provenienza.

Dal 23 maggio 2022, poi, sono state abrogate tutte le obbligazioni per l’ingresso in Belgio. Ai viaggiatori non viene più richiesta alcuna documentazione alla partenza.

L’unica eccezione è costituita dai viaggiatori che hanno soggiornato in Paesi classificati come “ad alto rischio” nei 14 giorni precedenti all’entrata in Belgio. Al momento nessuno Stato appartiene a questa lista, ma consigliamo comunque di informarsi a fondo prima di mettersi in viaggio.

Ci sono differenze a seconda della categoria di viaggiatore, che vengono esplicitate sul sito governativo Belgium.be.

Per il rientro in Italia, dal 1° giugno 2022 non sono stata prorogate ulteriormente le misure di sicurezza. Questo significa che, come dichiara la Farnesina, si può accedere al territorio italiano senza Green Pass, Plf e tampone.

PLF e Green Pass in Belgio per chi entra da paesi extra Schengen

Ci sono delle differenziazioni tra Paesi a seconda del grado di rischio epidemiologico, ma anche tra zone Schengen ed extra-Schengen.

I viaggiatori provenienti dalle zone “ad alto rischio”

Iniziamo col dire che, genericamente, qualora un viaggiatore provenga da una zona decretata “ad alto rischio” dal Governo belga, deve innanzitutto compilare un Passenger Locator Form (Plf) entro 6 mesi dalla data di partenza.

Dopodiché è tenuto a caricare un certificato Covid che attesti il suo stato di salute scaricando l’app Covid Safe.

I certificati accettati per l’ingresso in Belgio possono derivare da:

  • Vaccinazione completa con un vaccino approvato dall’EMA o da Covishield (a questo link l’elenco).
    Sono stati accettati anche certificati di vaccinazione con altri vaccini, tuttavia devono comunque equivalere a quelli approvati in Unione Europea. Il certificato di vaccinazione completa è valido per 270 giorni, mentre quello di vaccinazione + dose booster non scade mai.
  • Guarigione da Covid-19. Il certificato deve essere nel formato del EU digital Covid certificate oppure un altro formato considerato equivalente. Il certificato rimane valido dall’undicesimo giorno di guarigione al centottantesimo.
  • Tampone PCR negativo effettuato nelle 72 ore precedenti all’arrivo in Belgio. È valido anche un test antigenico rapido effettuato nelle 24 ore prima.

L’obbligo di quarantena dipende dalle tipologie di viaggiatori che riassumiamo di seguito.

Residenti in Belgio che provengono da un Paese ad alto rischio in UE o area Schengen

I residenti in Belgio che abbiano un certificato di vaccinazione o guarigione non devono né sottoporsi a un test PCR né sottoporsi a quarantena.

I cittadini belgi che non hanno uno di questi due certificati devono essere testati con un tampone molecolare nelle 72 ore precedenti all’arrivo. In alternativa, possono anche fare il test direttamente in Belgio rimanendo in quarantena fino all’ottenimento del risultato.

Indipendentemente dal risultato del tampone, i residenti sprovvisti di certificato di vaccinazione o guarigione devono ripetere il test PCR al settimo giorno di ritorno/quarantena.

Le eccezioni alla regola sono riportate a questo link.

Residenti in Belgio che provengono da un Paese ad alto rischio extra-UE o extra-area Schengen

Per i cittadini che rientrano in Belgio da una zona a rischio che si trova al di fuori dell’Unione Europea o dell’area Schengen le regole sono diverse.

Indistintamente dalle certificazioni possedute, il viaggiatore dovrà sottoporsi ad un test molecolare all’arrivo, sottoporsi a una quarantena di 10 giorni e ripetere il test il settimo giorno dal ritorno in Belgio.

Non residenti in Belgio che provengono da un Paese ad alto rischio UE o area Schengen

Anche in questo caso, ai viaggiatori che possiedono un certificato di vaccinazione non si applica l’obbligo di test PCR o quarantena.

I non residenti in Belgio che non possiedono la certificazione richiesta devono essere testati con un tampone molecolare  nelle 72 ore precedenti all’arrivo. Indipendentemente dal risultato, i viaggiatori si sottoporranno a un ulteriore test PCR al settimo giorno.

Qualora il test risultasse positivo si è sottoposti a una quarantena di 10 giorni.

Non residenti in Belgio che provengono da un Paese ad alto rischio extra-UE o extra-area Schengen

I viaggiatori che non vivono in Belgio possono viaggiare solamente in un numero limitato di casi. La lista è riportata qui.

I viaggiatori che rientrano tra queste eccezioni devono:

  • Presentare il risultato negativo di un test PCR effettuato nelle 72 ore prime dell’arrivo o un test rapido nelle 24 ore prima
  • Un documento che certifichi l’esenzione
  • Sottoporsi a una quarantena di 10 giorni. Questo si applica a tutti i viaggiatori, anche i completamente vaccinati o chi rimane nel Paese per un tempo minore di 48 ore

Viaggi in Belgio: contatti utili

Chi, trovandosi in Belgio per un breve soggiorno, dovesse risultare positivo al Covid-19 prima del rientro in Italia, potrà chiamare il centro “Corona Tracing” di Bruxelles al numero +32-02-2141919 per avere indicazioni sul comportamento.
Per approfondimenti, conviene visitare il sito web Info-coronavirus.be/fr/faq/ alla sezione “International” oppure la pagina del Ministero degli Affari Esteri belga.

Stop al PLF e Green Pass per tornare dal Belgio in Italia

La Farnesina ha reso noti gli aggiornamenti per chi viaggia dal Belgio in Italia.

Come abbiamo anticipato, le procedure precedentemente in atto, che prevedevano Green Pass e Plf per tornare nel Belpaese, non sono state ulteriormente prorogate.

Dato il miglioramento della situazione, il Ministero della Salute italiano ha deciso di sospendere l’utilizzo del Green Pass e del Plf. Pertanto, non ci sono regole da osservare per il viaggio/rientro in Italia, indipendentemente dalla condizione dei viaggiatori (vaccinati, guariti, testati o meno).

È comunque sempre necessario indossare una mascherina FFP2 su tutti i mezzi di trasporto.

[Scopri le procedure per entrare in Germania]