share now aziende

Share Now for Business ha 500 nuove aziende iscritte in Italia

Share Now for Business chiude il 2021 con 500 nuove aziende iscritte in Italia con un corporate account. Seppur i viaggi aziendali siano ancora cauti, l’operatore di car sharing ha saputo trarre vantaggio grazie alla sua flessibilità tariffaria aumentando durata (+43%) e distanza (39%). Dalle analisi emerge che un noleggio business è dell’80% più lungo, in termini di durata, rispetto ad un noleggio generico

Complessivamente, Share Now vede iscritti 3,4 milioni di utenti in 16 città europee in cui opera.

Solo nel 2021, sono state quasi 540.000 le nuove registrazioni al servizio. Ciò corrisponde ad una crescita del 30% in più rispetto all’anno precedente.

[Approfondisci su Share Now for Business]

Share Now nel 2021 in Italia

In Italia il 2021 di Share Now è stato ugualmente un ottimo anno.

Con 725.000 iscritti totali e circa 2.000 veicoli in condivisione, il Belpaese si attesta al secondo posto nella classifica dei Paesi con il più alto numero di iscritti e con più auto disponibili. Subito dopo la Germania.

Roma conta il maggior numero di affiliati, avendo già superato le 300.000 iscrizioni.

Milano, invece, registra la miglior crescita sia a livello di distanza media che di durata media percorsa a noleggio. Nel capoluogo meneghino, infatti, un viaggio con un’auto condivisa dura di media 10km (+26% rispetto al 2020) e 57 minuti (+19%).

Se a Roma di media vengono percorsi 12 km e 74 minuti, a Torino 7 km e 32 minuti.

La prenotazione in anticipo con le tariffe giornaliere

«La crescita della percorrenza media è una conseguenza del picco di noleggi effettuati con l’opzione a lungo termine», spiega l’azienda.

Con questa tariffa si prenota l’auto da 1 a 30 giorni consecutivi. E si può farlo fino a 100 giorni prima.

«In Italia, questa funzione “pre-booking” è stata accolta positivamente avendo registrato un aumento del 183% rispetto al 2020. A Torino soprattutto».