MissiOnewsTrasporti

Tap spinge su Stati Uniti e Brasile

Tap e il business travel, un legame che si rafforza grazie ai nuovi Airbus. “I segmenti corporate e business travel sono molto importanti per la nostra compagnia aerea”, spiega Araci Coimbra, director sales Southern Europe di Tap Air Portugal.

“E proprio per rispondere alle esigenze specifiche dei clienti che viaggiano per affari, ci stiamo focalizzando su piani di investimento continui, soprattutto per quanto riguarda la flotta, con l’inclusione degli Airbus A330neo e A321LR, quest’ultimo è il nostro game-changer più importante, che garantiscono viaggi ancora più confortevoli, oltre ad un’efficenza maggiore”.

Con l’ingresso di questi aeromobili di ultima generazione, la compagnia aerea sta potenziando i collegamenti dall’hub di riferimento, Lisbona, verso destinazioni come Washington e New York, ma non solo.

Anche per il prossimo anno, infatti, il network della compagnia di bandiera portoghese vedrà l’incremento dei collegamenti verso gli Stati Uniti. Ecco quattro voli giornalieri per New York (JFK e Newark), Miami sarà servita con 10 voli alla settimana e anche i collegamenti Lisbona-Chicago saranno implementati.

Tap e il business travel, full flat bed e catering di alto livello

Stesso discorso per le rotte Italia-Portogallo, tra cui Milano-Porto, Firenze-Lisbona e Napoli-Lisbona che, unite agli altri servizi, hanno registrato un incremento, nei primi otto mesi del 2019, del 24%, rispetto allo stesso periodo del 2018.

“I mercati globali stanno rispondendo molto bene. Per quanto riguarda l’Italia, sono sempre di più i passeggeri, business e non, che beneficiano del network e scelgono un viaggio piacevole e confortevole a bordo dei nostri aeromobili”, prosegue Araci Coimbra.

“Nel 2020 opereremo con lo stesso standard – full flat bed, attacchi Usb, wi-fi, catering di alto livello – in tutte le business class di lungo raggio. Garantire questo servizio come standard ai nostri passeggeri rappresenta un sicuro valore aggiunto. Gli investimenti effettuati negli ultimi anni ci hanno permesso di registrare il miglior agosto di sempre in termini di passeggeri trasportati, + 11%. Ma quest’anno sono stati parecchi i successi ottenuti e molti di essi coinvolgono il mercato italiano”.

Firenze e Napoli, per esempio, oltre alle consolidate Roma e Milano, sono piazze che hanno registrato risultati più che positivi e fanno sperare in una chiusura d’anno a doppia cifra. (Approfondisci sul lancio delle operazioni di volo da Napoli)

Potenziamento e investimenti della destinazione Brasile

Tap continua a investire sul Brasile, da sempre uno dei mercati core business. Una meta che ha registrato nei primi otto mesi dell’anno un incremento del traffico dall’Italia pari al 12%. Il vettore portoghese, membro di Star Alliance, è l’unico a coprire 10 destinazioni dirette dall’Europa e, con l’introduzione degli A321LR, potrà aumentare le frequenze settimanali verso e dal Nord-Est del Paese.

Con l’entrata in vigore dell’orario estivo 2020, i voli settimanali per Natal e Belém passeranno da tre a cinque per entrambe le destinazioni. “La prima destinazione brasiliana è San Paolo – sottolinea Coimbra -, la nostra compagnia è diventata un punto di riferimento per gli italiani che desiderano raggiungere la città brasiliana, anche in seguito al recente stop dei voli Roma-San Paolo operati da Latam Airlines, oltre che per l’incremento dei nostri collegamenti da Lisbona”.

Programma Corporate per PMI

Lanciato in Italia un paio di anni fa e pensato per le Pmi, Tap Corporate è il programma di fidelizzazione che consente alle aziende di contenere e ridurre i costi dei viaggi di lavoro aziendali. Ogni punto accumulato si traduce in disponibilità effettiva di credito, il così detto cash back. Quest’ultimo può essere utilizzato per acquistare upgrade di classe, sconti, servizi a bordo o biglietti futuri. Riduzione dei costi, quindi, e comodità extra sono parte di vantaggi e benefici di cui possono godere le aziende iscritte.

Infine, dal 26 ottobre c’è una nuova destinazione nel network, si tratta di Banjul, la capitale del Gambia, con tre voli settimanali in partenza da Lisbona. Nel 2018 il vettore ha trasportato oltre 1,1 milioni di passeggeri sulle rotte africane dove ora conta ben 11 Paesi: Angola, Capo Verde, Costa d’Avorio, Gambia, Ghana, Guinea Bissau, Marocco, Mozambico, Senegal, São Tomé e Principe e Guinea.

Iag ed Air Europa
Precedente

Iag, Air Europa e la fine delle compagnie aeree europee stand alone

united e marriott
Successivo

United e Marriott: consegna bagagli gratuita, mentre Star Wars solca i cieli