MissiOnewsTrasporti

Virus Cina, Aeroporti di Roma fa fronte all’emergenza. Ecco come

L’epidemia del virus Cina arriva in un momento in cui l’Italia rafforza i legami con Pechino. Obiettivo: l’incremento del flusso turistico fra i due paesi. Il contesto è comunque delicato da un punto di vista sanitario, visto che nei giorni scorsi nella città di Wuhan è scoppiata una epidemia di Coronavirus. Si tratta di una malattia virale che secondo i medici dell’università di Pechino sarebbe trasmessa dai serpenti.

Nell’aeroporto di Roma Fiumicino, collegato proprio con Wuhan tre volte la settimana con China Southern Airlines, sono state messe in campo misure preventive per far fronte a una possibile emergenza epidemiologica. Del resto lo scalo ha visto proprio nel 2019 un boom di voli con il paese della Grande Muraglia.

Scopri le novità sui voli Roma-Cina

Virus Cina: a Fiumicino un “percorso sanitario” ad hoc

Punto primo: i passeggeri della compagnia aerea cinese che nei giorni scorsi sono atterrati a Fiumicino hanno seguito un “percorso sanitario” fino a una sala dedicata. Qui sono stati controllati uno a uno da medici dotati di scanner per misurare la temperatura corporea. A oggi nessuno è risultato positivo al virus.

Nel frattempo il vettore ha dirottato i propri voli su Canton, cancellando per il momento lo scalo di Wuhan. Chi è arrivato dalla città cinese ha compilato un modulo in cui ha indicato la propria meta finale e il percorso seguito.

Da tempo, lo scalo romano dispone di una sala ad hoc per le emergenze sanitarie.

Si trova lontana dai flussi degli altri passeggeri, secondo le indicazioni del Ministero della Sanità. La procedura messa in atto da Adr è gestita dall’Unità per la sicurezza sanitaria transfrontaliera Usmaf Sasn. Questo secondo quanto previsto dal Regolamento sanitario internazionale del 2005.

Un mezzo della Croce Rossa è pronto a intervenire ai piedi dell’aereo. Questo qualora il personale di bordo della China Southern Airlines segnali via radio qualche caso sospetto durante il volo. Da giorni l’ambasciata cinese a Roma è in stretto contatto con le autorità del proprio Paese.

«Il governo di Pechino si sta impegnando al massimo per risolvere questa epidemia, insieme all’Organizzazione mondiale della sanità. L’obiettivo è di contenere il rischio sanitario». Lo ha detto Zhang Aishan, direttore dell’ufficio consolare dell’ambasciata cinese, a margine della conferenza “2020: opportunità e prospettive per il turismo Italia-Cina” tenutosi in mattinata nel terminal partenze di Fiumicino.

Qui i  numeri utili di ADR per chiedere informazioni

Virus Cina

volo Milano-Tokyo
Precedente

Il volo Milano-Tokyo al via dal 20 aprile con ANA, giornaliero dal 10 luglio

L'Italia punta alla Cina
Successivo

Aeroporti di Roma e tutta l'Italia puntano alla Cina