L’ammiraglia di casa Lexus, la RX,  si allunga e aggiunge due posti a scomparsa gestiti elettronicamente nel gigantesco baule che,  anche in sette, permette di caricare alcune valige. Un salotto su quattro ruote, con poltrone supercomode, un abitacolo accogliente e una silenziosità di marcia dovuta anche ai due motori elettrici che affiancano il propulsore a benzina 3.5 V6 gestiti da un preciso cambio a variazione continua Cvt, anche in versione sequenziale.

Un’auto da famiglie, da rappresentanza, naturalmente da flotte, soprattutto per chi viaggia molto, che, nella gamma Lexus, al momento non c’era.

Ma con il cuore che rimane il sistema Lexus Self Charging Hybrid, che coniuga l’iniezione D4-S del motore a benzina ai due motori elettrici, di cui uno montato sull’assale posteriore, rendendola così una trazione integrale, per una potenza totale pari a 313 cavalli. Con un boost importante in accelerazione permette la visione dei flussi di energia che muovono l’auto in quel momento, la gestione della radio AM/FM/DAB, l’integrazione via Bluetooth® con gli smartphone dei passeggeri, la gestione del navigatore, e, grazie a una rotellina posta accanto al flat mouse, la scelta delle modalità di guida dell’auto, che sono Eco, Normale, Sport e Sport+. Oltre che dalla consolle, naturalmente, tutte le funzioni del sistema multimediale, che nell’allestimento Luxury prevede un impianto audio Mark Levinson® con 15 altoparlanti, subwoofer, tecnologia Clari FiTM e Green Edge®, sono gestibili anche dal bel volante ergonomico e dal riconoscimento vocale. E l’effetto lounge lo si ha anche dalla illuminazione dell’abitacolo e dal tettuccio ad apertura elettrica. Così come lo è il portellone posteriore, apribile anche asfioramento.

E tante le tecnologie per il parcheggio assistito, con sensori e telecamere con visione dall’alto per facilitare ogni manovra. Tecnologia che serve alla comodità di guida e di bordo; dall’head-up Display (HUD), con proiezione sul parabrezza delle principali informazioni di viaggio scelte dal driver, al Display multi-informazione da 4,2” o a tutto ciò che serve per la sicurezza; con gli airbag a tendina che coprono anche la terza fila di sedili e il pacchetto Lexus Safety System+ che offre un sistema Pre-Crash (PCS) con rilevamento dei pedoni, Assistenza al Mantenimento di Corsia (LKA) con correzione automatica della sterzata, Fari Abbaglianti Automatici Adattivi (AHB) e Cruise Control Adattivo (ACC). Inoltre ecco il Blind Spot Monitor (BSM) con Panoramic View Monitor (PVM), l’Intelligent Parking Sensor (IPS), il Sistema di allerta traffico posteriore con funzione freno (RCTB) oltre naturalmente a tutti i controlli elettronici per la guida, dal VSC+, il controllo elettronico della stabilità, all’ECB, quello della frenata, al TRC, il controllo elettronico della trazione.

Dopo l’anno record di vendite nel 2017, con oltre 4100 unità e la leadership in Italia sul mercato elettrificato premium con una quota del 55%, Lexus si lancia anche sui Suv a sette posti, con la solita classeche contraddistingue il brand. Con la sua strategia 100% Self Charging Hybrid, senza tentennamenti, che le ha permesso per il settimo anno consecutivo di vincere il prestigioso premio assegnato da J.D. Power and Associates come il brand più affidabile presente sul mercato e quello con il miglior servizio post vendita.

Insomma per le flotte serve tranquillità, oltre che efficienza e comodità per i propri driver, senza dimenticare costi di utilizzo e valoriresidui interessanti. Che sono un must per le flotte.