MissiOnewsTrasporti

Alitalia effettua i tamponi rapidi: solo passeggeri negativi su 2 voli Roma-Milano

Alitalia effettua i tamponi rapidi su due voli da Roma a Milano Linate*, dei 7 operativi sulla rotta. Da domani, 16 settembre, la compagnia nazionale trasporterà su questi aerei solo passeggeri negativi al Covid-19, dopo avere eseguito il test antigenico prima dell’imbarco. Oppure dopo che il viaggiatore avrà presentato una sua certificazione di tampone molecolare Pcr o antigenico. Purché effettuato nelle 72 ore antecedenti.

L’iniziativa è realizzata in collaborazione con Adr – Aeroporti di Roma e la Regione Lazio.

Lo scopo è cominciare a testare la fattibilità della diagnostica in aeroporto per poi estenderla ad altri voli. In particolare per i collegamenti internazionali e intercontinentali. E soprattutto verso Paesi in condizioni epidemiologiche dove vige la quarantena. Come noto, quest’ultima rappresenta un forte deterrente alla ripresa dei viaggi d’affari.

I due i voli Alitalia da Roma a Milano oggetto dell’offerta sono l’AZ 2038 delle ore 13:30 (attivo tutti i giorni della settimana) e l’AZ 2092 delle ore 17:30 (attivo dal lunedì al venerdì).

La fase sperimentale dura un mese.

Alitalia effettua i tamponi rapidi

Dove si fanno i tamponi rapidi (al naso) prima di prendere l’aereo Roma-Milano? Sono due le strutture predisposte a Fiumicino. Occorre presentarsi con la tessera sanitaria. E con l’autocertificazione di sottoporsi all’isolamento fiduciario, nel caso (scaricala qui).

Anzitutto al drive-in attivo dal 31 agosto al parcheggio di lunga sosta.

Oppure al presidio sanitario agli arrivi del Terminal 3, dopo l’uscita dalla sala riconsegna bagagli. Questo è in funzione dal 16 agosto e ospita fino a 480 passeggeri contemporaneamente.

In entrambe le strutture è predisposta una corsia preferenziale dedicata ai viaggiatori dei due voli.

Test Covid-19 gratuito sui voli Alitalia

La compagnia aerea informa che i tamponi rapidi in fase di sperimentazione sono gratuiti. Il risultato arriva in 30 minuti.

Nel caso di negatività, il passeggero riceve il benestare a salire sui due voli oggetto dell’iniziativa, mentre nel caso di un risultato di positività al Covid-19, il viaggiatore seguirà i protocolli previsti dalle Autorità sanitarie. Chi si imbarca con un proprio test effettuato nelle 72 ore antecedenti ha ugualmente diritto a prendere questi aerei, ma il solo test sierologico non viene accettato. Deve trattarsi di un tampone molecolare Pcr oppure antigenico, come spiegato sopra.

Per chi risulta in possesso di una prenotazione su questi voli, può richiedere di essere trasferito su un altro servizio chiamando il numero 06.65859458. Qualora, ovviamente, non desideri sottoporsi al prelievo gratuito.

*Aggiornamento

Alitalia prolunga l’offerta di voli con screening anti-Covid da Roma a Milano fino al 31 gennaio 2021.

Test rapidi in aeroporto per fare ripartire i viaggi

Spiega Alitalia: «L’iniziativa si pone l’obiettivo di avviare un percorso di ripresa del traffico, in particolare sui flussi di maggior rilevanza per il Paese, e più in generale per rafforzare la fiducia dei viaggiatori nei confronti dell’aereo che rimane il più sicuro fra i mezzi di trasporto».

I filtri Hepa a bordo permettono un ricambio completo dell’aria in cabina ogni 2-3 minuti.

Approfondisci qui sui voli Covid-tested.

catena alberghiera dell'anno
Precedente

Catena alberghiera dell’anno nel business travel è il Gruppo UNA

miglior classe economica
Successivo

La miglior classe economica nel business travel è di Qatar Airways