MissiOnewsSenza categoriaTrasporti

E’ Atlantia il quarto partner dell’operazione Alitalia

E’ Atlantia il partner di Fs in Alitalia. Con uno stringato comunicato, dopo il CdA di oggi pomeriggio, Fs informa che “il Consiglio di amministrazione di Ferrovie dello Stato Italiane in data odierna, valutate le conferme di interesse pervenute, ha individuato Atlantia quale partner da affiancare a Delta Air Lines e al Ministero dell’Economia e delle Finanze per l’operazione Alitalia”.

I 4 partner sono, dunque, Fs, il Ministero delle Finanze, Delta Air Lines e Atlantia.

La nota prosegue spiegando che la società inizierà a lavorare quanto prima con i partner individuati per condividere il piano industriale e gli altri elementi dell’eventuale offerta.

Le offerte vincolanti con le quote dei partecipanti al consorzio sono previste per la metà di settembre.

Il vicepremier Luigi Di Maio ha ribadito la piena autonomia di scelta con cui ha operato Fs. Lo Stato continuerà ad avere la maggioranza assoluta dell’azienda e il controllo della newco. “Un obiettivo che si era fissato il governo”, ha detto.

Per il gruppo Toto, per Claudio Lotito, per Germàn Efromovich di Avianca sfuma l’ingresso nel consorzio salva-Alitalia: le loro proposte e garanzie finanziarie rimangono sulla scrivania dell’advisor Mediobanca senza esito.

Atlantia partner di Fs in Alitalia, il post di Luigi Di Maio

Al grido di “meno parole, più fatti”, Luigi Di Maio ha condiviso un lungo post su Facebook per spiegare la sua soddisfazione dell’esito della vicenda che tiene sospesi italiani e travel industry dal 2017, anno dell’ultima crisi del vettore nazionale.

“Alitalia è la nostra compagnia di bandiera – si legge -, sono i nostri aerei, sono i nostri lavoratori. Io non canto mai vittoria prima di vedere le carte e un serio piano industriale, perché non faccio campagna elettorale sulla pelle delle famiglie e delle persone. Ma oggi possiamo dire di aver posto le basi per il rilancio di Alitalia!”.

Il post delle ore 20 di ieri sera prosegue: “E lo possiamo dire a gran voce perché avevamo ereditato una situazione disastrosa, cominciata con il vecchio governo Berlusconi e portata avanti dal Pd. Noi siamo riusciti a trovare una soluzione e questo è un grande risultato”.

“Un grande risultato raggiunto dopo settimane di lavoro intenso. Mentre qualcuno oggi si prendeva un caffè al tavolo e recitava la solita parte, qui abbiamo fatto la differenza. Detto questo, il consiglio di amministrazione di Ferrovie dello Stato, che è autonomo, ha scelto Atlantia come quarto partner del consorzio della nuova Alitalia”.

Atlantia il partner di Fs in Alitalia, allo Stato la maggioranza

“Erano arrivate altre offerte, ma hanno scelto Atlantia. Nessun pregiudizio, già lo avevo detto, anche perché lo Stato continuerà ad avere la maggioranza assoluta dell’azienda e quindi anche il controllo della newco. Era questo l’obiettivo che si era fissato il governo. Sia chiara una cosa però: niente e nessuno cancellerà i 43 morti del Ponte Morandi. Niente e nessuno cancellerà il dolore delle loro famiglie. Sulla revoca della concessione ad Autostrade non indietreggiamo di un solo centimetro! Andiamo avanti. Meno parole, più fatti!”.

Approfondisci qui sull’ultima novità di Alitalia: una piattaforma unica B2B per aziende e distribuzione turistica.

Atlantia, l’11 luglio cambia idea

Dopo un iniziale approccio “freddo” al dossier Alitalia, adducendo di avere troppi fronti di investimento aperti, Atlantia ha dato mandato al suo Ceo, Giovanni Catsellucci, “di approfondire la sostenibilità ed efficacia del piano industriale relativo ad Alitalia – inclusa la compagine azionaria e il team manageriale – e gli opportuni e necessari interventi per un duraturo ed efficace rilancio della stessa, riferendo in una prossima riunione consiliare per le opportune valutazioni ed eventuali connesse deliberazioni”. Questo l’11 luglio scorso.

La motivazione veniva attribuita all’interesse della controllata Aeroporti di Roma “per una compagnia di bandiera competitiva e generatrice di traffico”.

Atlantia, chi è

Atlantia è la ex Società Autostrade Concessioni e Costruzioni nata nel 1950. Privatizzata nel 1999, in essa subentra la famiglia Benetton con un gruppo di azionisti. Nel 2013 Atlantia entra nel settore aeroportuale e gestisce i due scali di Roma di Fiumicino e Ciampino. La presenza nelle infrastrutture si consolida nel 2016, con l’acquisizione di Aéroports de la Côte d’Azur, società che controlla gli aeroporti di Nizza, Cannes-Mandelieu e Saint Tropez.

La composizione azionaria qui riportata mostra una quantità di azioni ad investitori esterni (flottante) del 45,6%, di cui oltre il 25% di provenienza statunitense.

Singapore Airlines al Changi Airport
Precedente

Singapore Airlines rinnova le lounge al Changi per 50 milioni di dollari

air italy verso gli stati uniti
Successivo

Air Italy consolida sugli Stati Uniti: LAX, SFO e Toronto confermate nel 2020